0

Jorja Smith alza il ritmo con All of This – Remixes Vol.II

Il Vol.II è stato anticipato da All of This – Remixes Vol.I, pubblicato lo scorso 19 novembre, contenente i remix di alcuni nomi di spicco della scena Amapiano del Sud Africa: house music africana – nata da un ibrido di deep house, jazz e musica lounge – caratterizzata da synth, airy pad e linee di basso che ti fanno scatenare sulla pista da ballo.

Jorja Smith

Negli ultimi tre anni la Smith è stata celebrata in tutto il mondo e all’unanimità per la sua suggestiva scrittura e per la potentissima capacità comunicativa; una giovane donna dotata di un talento sfrenato in grado di emozionare davvero tutti.Ha conquistato molte copertine, si è esibita in diverse cerimonie di premiazione e in molte trasmissioni tv e ha collezionato sold out in tutto il mondo, superando il miliardo e mezzo di stream globali.
Il suo singolo di successo del 2019 “Be Honest” con Burna Boy è la sua canzone più ascoltata e, ad oggi, super i 250 milioni di streams in tutto il mondo.
Il suo debut album Lost & Found – che ha superato gli 850 milioni di streams – è stato nominato al Mercury Prize nel 2019, con il quale ha vinto il suo secondo BRIT Award come British Female Solo Artist e si è guadagnata una nomination per la categoria New Artist ai GRAMMY Awards.

TRACKLIST
1. All of This – SANDAME Pt 1. Remix
2. All Of This – SANDAME Pt 2. Remix
3. All of This – DJ Supa D X Mr Taffa Remix
4. All of This – Lemon & Herb Remix
5. All Of This – Mala Remix

0

Federica Balucani canta il futuro di un luogo in Neapolis

Venerdì 3 dicembre esce su tutte le piattaforme digitali, per la label bolognese Jadda, Neapolis, il primo album da solista di Federica Balucani, soprano pop-lirico che abbiamo visto, in più occasioni, come cantante della Banda Musicale della Polizia di Stato e in programmi culturali della Rai.

Federica Balucani

Il progetto è frutto della decennale collaborazione della cantante con il musicista Pape Gurioli, pianista eclettico con prestigiose collaborazioni con grandi artisti quali Jovanotti, Luciano Pavarotti, Lunapop e Laura Pausini, solo per citarne alcuni.

Un disco “elettronico”, ma anche colto e con il canto classico di Federica: una Napoli del futuro. Federica ha da sempre una grande passione per le canzoni napoletane, da qui la scelta di uscire con questo album.

Balucani e Gurioli avevano già collaborato nello spettacolo, poi diventato anche album, Cult Memorandum, una reinterpretazione di brani di musica leggera e parti di brani d’opera molto conosciuti di artisti, compositori, cantanti che hanno lasciato un segno nella storia della musica mondiale.

CREDITS NEAPOLIS

Soprano: Federica Balucani 

Arrangiamenti: Pape Gurioli 

Programmazioni: Luca Sparagna, Riccardo Rinaldi

Mix: Riccardo Rinaldi

Tastiere pianoforte batterie: Pape Gurioli

Basso, Chitarre, percussioni: Luca Sparagna 

Batterie add: Riccardo Rinaldi

Preproduzione  Fortuitus Studio (Marradi-FI)

Prodotto e Mixato: Ohm Guru Studio (Bologna)

TRACKLIST:

1-     O’ Marenariello

2-     A tazza ‘e café

3-     Core ‘ngrato

4-     ‘O sole mio

5-     Caruso

6-     ‘O surdato ‘nnamurato

7-     Voce ‘e notte

8-     I’ te vurria vasa’

9-     Reginella

10-  Munasterio ‘e Santa Chiara

BIO

Federica Balucani, soprano di origine umbra, è un’interprete di fine eleganza. Dopo essersi laureata con lode in canto lirico presso il Conservatorio Bruno Maderna di Cesena e gli studi di perfezionamento vocale, ha calcato i palcoscenici dei più importanti teatri italiani (Gran Teatro La Fenice di Venezia, Teatro Ponchielli di Cremona, Teatro Massimo di Palermo, Auditorium Santa Cecilia di Roma, Teatro Romano in occasione del Festival dei Due Mondi di Spoleto) ed esteri (USA, Russia, Cina, Malesia, Malta, Azerbaijan), adattando la sua vocalità duttile e timbricamente riconoscibile anche alla musica leggera. Dotata di un repertorio ampio ed eterogeneo, è stabilmente impegnata con la Banda Musicale della Polizia di Stato e con l’ensemble LE DIV4S. È stata solista nei concerti della prestigiosa Orchestra Giuseppe Verdi di Milano e indicata dal Maestro Ennio Morricone come degna interprete delle sue più famose colonne sonore.

Ascolta Neapolishttps://bfan.link/neapolis

Ascolta Federica Balucani su Spotify:

Facebook: https://www.facebook.com/FedericaBalucani

Instagram: https://www.instagram.com/federicabalucani

0

Darma mette il profumo del cambiamento in Basterebbe Respirare

La voglia di cambiare, la voglia di gridare, concentrate in una canzone forte e intensa: BASTEREBBE RESPIRARE è il nuovo singolo e video firmati da DARMA

L’artista romagnola affianca alla melodia della canzone, che sa di classico, un clip che si ricollega all’innocenza dell’infanzia, l’epoca della vita più ricca di scoperte e di meraviglia costante:“Una mia nuova canzone che finalmente non parla d’amore. L’odore del cambiamento, la paura di perdere la leggerezza e l’incoscienza del passato e al contempo la voglia di continuare a credere che non servono molte cose per essere liberi. Basta solo respirare”.

DARMA scrive questo pezzo affidandosi a CRISTIAN BONATO e al suo studio Numeri Recording a Rimini. Il pianoforte e gli archi sono suonati da FEDERICO MECOZZI (compositore, polistrumentista e violinista a fianco di Ludovico Einaudi), le chitarre da MASSIMO MARCHES (cantautore e chitarrista riminese di rilievo). In questa corsa verso la libertà vi è la ricerca di sonorità nuove, pure, quasi eteree che si dispiegano accompagnate da paesaggi mozzafiato rubati ad una Romagna che sfoggia colori estivi, paesaggi magnifici evocanti la speranza di un ritorno alla vita libera. Le location sono state scelte da FRANCESCO GARDINI, fotografo e video maker riminese, che ha curato interamente il video. Ha scelto posti vicini e a lui cari con l’intento di mostrare come luoghi quotidiani, considerati anonimi e quindi ignorati, se visti con il giusto sguardo, possano trasformarsi in qualcosa di nuovo e mai visto, regalandoci momenti di magia e stupore, e mostrarci il fascino e la poesia della Valmarecchia. L’utilizzo del drone ci fa capire da subito che la piccola protagonista è immersa, avvolta in un paesaggio, la seguiamo mentre corre verso chissà dove, forse vuole abbracciare il sole, forse è scappata, forse vuole solo scoprire cos’è la libertà, di certo le sequenze del video dialogano con la musica in questa corsa verso i sogni, verso la felicità.