0

Eccellenze del Sud, un altro trionfo targato 2017

E’ stata ancora una volta la suggestiva Villa Signorini di Ercolano col suo giardino fiabesco ad aver fatto da cornice alla VI Edizione del Premio Eccellenze del Sud che vede ogni anno protagonisti di questa prestigiosa iniziativa le tante ccellenze del territorio meridionale, le quali rendono sempre più luminoso ed apprezzato nel mondo il nostro meraviglioso Sud. Impeccabile come sempre L’Associazione Terronian che ha curato l’organizzazione nei minimi particolari grazie al coordinamento generale della cantautrice Shara (Sarah Ancarola) egregiamente coadiuvata dal Maestro Pizzaiolo Salvatore Di Matteo.

Shara

Shara

L’evento, tenutosi giovedì 14 Settembre, si è avvalso della collaborazione della storica Pizzeria Di Matteo e della rinomata Villa Signorini e ha avuto inizio, nell’area dedicata al red carpet, con un raffinato aperitivo a base di tartine finger firmato I love Murtadell’, il nuovo brand di Giampiero Molinaro. A seguire, Salvatore Di Matteo ha deliziato gli ospiti con le sue tipiche specialità fritte tra cui la nota frittatina di pasta e la pizza fritta con ricotta, cicoli e provola insieme a una varietà di pizze al forno classiche e gourmet: Margherita, Marinara, la neonata Faccia gialla e la super richiesta Campania felix. La cerimonia di premiazione è stata accompagnata da una cena realizzata dal Resident Chef di Villa Signorini Paolo Luise coi prodotti offerti dagli sponsor dell’evento ed aperta da Shara che ha presentato il suo brano “From a world to a world”, tratto dal suo primo album Pranava Rainbow. “Il senso di questa canzone – afferma Shara – è quello di aprirsi per cambiare le sorti del pianeta. Non esiste il Sud e non esiste il Nord in quanto siamo tutti parte di un unico grande paese chiamato Terra.” Per questa sua prima performance Shara ha voluto coniugare il concetto di arte e pirito a favore del territorio, con lei sul palco 4 modelle fasciate in abiti color pastello e dalla linea eterea che portano la firma della stilista partenopea Susi Sposito. Conduttori della serata la giornalista Lorenza Licenziati ed il presentatore  Alessandro Greco che proprio in questi giorni è tornato sugli schermi di Rai 1 per condurre il nuovo quiz show “Zero e Lode”. Ospite della serata il gruppo partenopeo La Pankina Crew che ha intrattenuto il pubblico con il brano inedito Luna Piena”. Le “Eccellenze” che hanno illuminato la serata sono state dodici personaggi di grande spessore provenienti da vari campi e settori. Il Premio Cultura è andato allo storico Aldo De Gioia che ha sottolineato l’importanza ed il valore di Napoli Capitale nei secoli quale realtà che ha fatto la storia del Sud ed influenzato nei secoli tradizioni, mode, tendenza e cultura.  Il Premio Ambiente è andato ad Agostino Casillo, Presidente del Parco Nazionale del Vesuvio. Il  Gran Caffè Gambrinus ha invece ricevuto il Premio Locale Storico ritirato da Massimiliano Rosati e dal cugino Michele Sergio. Il Premio Autore è andato al Maestro Bruno Lanza che ha sottolineato l’importanza di essere più veri e uniti nel nome della Musica al fine di superare quella barriera ritenuta come il limite invalicabile che spesso tiene lontani molti artisti. Al Prof. Mangialardi, di origini lucane, è andato invece il Premio Medicina. Alla TGR Basilicata è invece andato il Premio Informazione e Giornalismo ritirato dal Dott. Luigi Di Lauro, il quale ha raccontato come si svolge la vita dietro le quinte della Redazione ed ha sottolineato quanto la regione Basilicata stia in questi ultimi anni lavorando per affermare il suo valore e come abbia finalmente iniziato ad avere un riconoscimento non soltanto a livello nazionale, ma anche a livello mondiale. All’ex pugile e campione del mondo Patrizio Oliva è andato il Premio Sport, il noto sportivo ha sottolineato quanto sia importante credere nei propri sogni per poterli realizzare. Il Premio Musica è andato al giovane e talentuoso pianista Bruno Bavota che ha inoltre regalato al pubblico un’emozionante performance al piano col suo brano “Mediterraneo”. All’Ing. Alfredo Cestari è andato il Premio Imprenditoria, l’imprenditore ha reso noto il suo intento di creare una piattaforma euromediterranea per portare fuori dalle regioni meridionali le opportunità giuste di lavoro, specie per giovani ed imprese, e far così crescere il nostro Sud. Alla doppia Stella Michelin Nino Di Costanzo è stato invece conferito il Premio Enogastronomia. L’attrice Nunzia Schiano, nota a tutti come la mamma di Alessandro Siani, ha ricevuto il Premio Cinema e Teatro, è reduce del successo di “Femmene” ed in questi giorni Inizierà le riprese di un nuovo film. Prima di concludere le premiazioni, Shara ha regalato al pubblico un altro momento musicale accompagnata sulla passerella dalle modelle che hanno sfilato sulle note della sua Vento del Sud indossando degli abiti ispirati a Napoli e firmati sempre Susi Sposito. Ultimo a ricevere il riconoscimento è stato il noto showman Francesco Cicchella al quale è stato consegnato il Premio Eccellenze del Sud 2017 in qualità di Personaggio televisivo. Francesco ha poi conquistato tutti i presenti con un brillante e coinvolgente comic show. La serata ha inoltre visto il conferimento di un riconoscimento culturale alla Scuola Primaria San Tarcisio di Ercolano, consegnato da Vincenzo Minieri a Suor Loredana Ursini, quale encomio dell’eccellente lavoro svolto nel campo dell'Innovazione didattica attraverso i progetti europei di eTwinning Un sogno che ha la voce del Sud è lo slogan coniato da Shara appositamente per il Terronian Project che, oltre a voler mettere in luce le eccellenze già note al grande pubblico, vuole dare spazio e quindi “voce” a quelle realtà eccellenti che ancora non hanno avuto modo di trovare il loro meritato "posto al sole". Ed è per questo motivo che ogni anno il Premio riserva uno spazio a chi merita di brillare col sole del Sud! Per l’edizione 2017 è stata la volta del giovane artista Giuseppe Amoroso De Respinis che, in occasione della serata, ha installato nel giardino di Villa Signorini alcune delle sue opere pittoriche.  Anche quest’edizione del Premio è stata nel segno della solidarietà, l’Associazione Terronian, infatti, ha voluto supportare il Lions Club Portici Miglio d’Oro per la raccolta fondi destinata alle varie iniziative di beneficenza portate avanti dal Club stesso. Tra le guests della serata un parterre di ospiti davvero esclusivo tra cui il Dott. Luciano De Angelis, Presidente Lions Club Portici Miglio D’Oro; Vincenzo Minieri, Presidente Comitato Eventi del Lions Club Portici Miglio D’Oro; l’imprenditore Francesco Franzese, titolare de La Fiammante; il Dott. Alfonso Segreto della Cattolica – Next Insurance; la giornalista Silvana De Dominicis; il Dott. Francesco Russo, direttore della testata online “La Gazzetta dello spettacolo”; l’editrice Linda Suarez del bimestrale Pink  Life Magazine. L’evento si è festosamente concluso con una splendida creazione del Maestro Pasticciere Ugo Mignone che al termine dello spettacolo ha raggiunto sul palco i presentatori e gli organizzatori dell’evento insieme al titolare della villa, Corrado Sorbo. Si ringraziano Cattolica Assicurazioni, Susi Sposito Fashion Stylist, Nastro Azzurro, Peroni, Ferrarelle, La Fiammante, Pastificio De Cecco, Salumificio Meridionale, Caseificio Tenuta del lago, Salumi Rocco, Azienda vinicola Vigna Villae, Caffè Borbone, I love Murtadell, Associazione Base Condor, Accademia di trucco Liliana Paduano, Giuliano Equipe Parrucchieri, Carmine Russo Creazioni, LAS service luci-audio, Gennaro Mitilini Pianoforti e Pink Life Magazine per il supporto fornito all’iniziativa.

0

Fred De Palma ci emoziona con Hanglover

Fred De Palma ci ha preparato con i singoli Adiòs, Il cielo guarda te e Ora che poi è finalmente arrivato l’album Hanglover, album ricco di collaborazioni che rappresenta un’evoluzione della scrittura del rapper. Lo abbiamo incontrato per farcelo raccontare, per entrare con lui nel mondo.

Fred De Palma e la cover di Hanglover

Fred De Palma e la cover di Hanglover

di Carlotta Sorrentino

Questo album è ricco di collaborazioni, qual è quella a cui tieni di più?
Sicuramente mi piacciono tutte tantissimo, ogni artista è stato scelto in base alle esigenze della canzone.
Se un adolescente ti chiedesse tre dischi per capire il rap italiano, oltre ad Hanglover cosa gli consiglieresti?
Sicuramente Marracash, il primo album di Marracash: è un album che mi ha formato, il primo che ho comprato fisicamente. Midnite di Salmo è un altro album è un altro album che mi ha influenzato molto, con una ricerca di scrittura e di sonorità incredibile. Infine Album di Ghali: è la prima volta che l’Italia si internazionalizza in questo modo, a me ha trasmesso una voglia di globalizzazione. Ghali con quest’album è uscito dai canoni della musica italiana.
Nel brano Un’altra Notte parli di sogni che diventano trappola, cosa è l’amore nella stagione del 2.0?
E’ il legame che è cambiato, parlo prevalentemente di tradimenti; in Ora Che parlo di tradimenti verso di me, e in Un’Altra Notte nei confronti di una ragazza. E’ l’amore ai tempi di Instagram.
Nel brano Niente Da Dire fai riferimenti alla nuova generazione di trapper, cosa ne pensi di questa nuova scena? E’ un caso che questo brano sia situato nell’album dopo 5.30 col featuring di Achille Lauro
Non è una una critica verso chi fa trap, ma verso il sistema in Italia. Quando una cosa funziona la devono tutti copiare. Dico Pubertrap, nessuno cerca la propria identità tutti copiano ma nessuno ha la sua identità, è un saccheggio dalla roba americana e francese, è ovviamente parte del game. Achille Lauro è un’amico e lo rispetto tantissimo.
Sempre per il discorso “Online On Time” qual è il tuo rapporto con i social?
E’ inevitabile, nel brano Hanglover parlo molto di questo, critico facendone parte, è molto sottile la differenza tra chi tramite i social comunica essendo un’artista e chi non lo è! I giovani sono sempre più confusi. Nel brano faccio un paragone, come se Leonardo Da Vinci oggi guardasse i like sotto le sue opere.
Negli ultimi anni, quante volte il tuo destino ha cambiato destinazione stupendo te per primo?
Molto più spesso di quanto si possa pensare, ho sempre creduto nella musica e nelle mie capacità.
Si dice che i rap sono i nuovi cantautori, ma per te esiste ancora il rap di protesta, quello cattivo che può portare al cambiamento sociale?
Io penso che ci sia il rap che porta al cambiamento dell’individuo, quello che mi scrivono i miei fan è molto simile, è assurdo come tante persone dopo aver ascoltato la canzone mi scrivono cose simili tra loro, questo crea unione e vuole dire che il messaggio è stato percepito. Secondo me la gente è stanca di sentir parlare di protesta, dalla tv, i giornali. Ognuno ha il suo ideale, le persone hanno voglia di emozioni.

0

Beppe Carletti e i Nomadi ci danno un assaggio di futuro con Decadanza

Da venerdì 6 ottobre sarà in radio e su tutti gli stores digitali Decadanza, il nuovo singolo dei Nomadi che anticipa il nuovo album di inediti in uscita il 27 ottobre (Edizioni e Produzioni I Nomadi / distribuzione Artist First).

La cover di Decadanza

La cover di Decadanza

Decadanza (testo di Marco Rettani, Marco Petrucci e Massimo Vecchi – musica di Beppe Carletti e Francesco Ferrandi) è il primo brano inedito dei Nomadi cantato da Yuri Cilloni, nuova voce della band, insieme a Massimo Vecchi. Prosegue ntanto “LA STORIA CONTINUA TOUR”, uno spettacolo che ripercorre le grandi canzoni dei Nomadi. Queste le date di settembre e ottobre:
23.09.2017 Sale (AL) – Campo Sportivo
24.09.2017 Casalguidi Serravalle Pistoiese (PT) – Piazza Gramsci
30.09.2017 Sedini (SS) – Piazza
01.10.2017 Cupramontana (AN) – Sagra Dell’Uva – Piazza Cavour
02.10.2017 Reggio Emilia (RE) – PalaBigi per AISM
06.10.2017 Bratto (BG) – PegherFest, campo sportivo
07.10.2017 Montebelluna (TV) – PalaMazzalovo