1

Negramaro, quel cuore che pulsa siamo noi. Guarda la scaletta del Casa 69 Tour

Giuliano vola sui fan

Un cuore che pulsa, quello del Forum di Assago di Milano, sul quale si intravede ogni uomo rannicchiato, che rappresenta un po’ tutti noi, che affondiamo nelle nostre radici ma cerchiamo il cielo con le mani. Questo è il simbolo di Casa 69, questo è il clima che infiamma a Milano il popolo dei Negramaro.

La band salentina riesce a tenere il suo pubblico per più di due ore in piedi sotto il palco a ballare e cantare a squarciagola ( tanto che, persino chi è lì per lavorare non ha voce il giorno dopo). Un pubblico sano e affiatato, composto da gente serena che ha voglia di divertirsi e ascoltare questi sei ragazzi che arrivano diritti al cuore. Un tour eccezionale quello di “Casa 69”, che dopo quello di “Negramaro” e “La Finestra”, sta portando sempre più fortuna al sestetto salentino. Un gruppo molto amato e che continua a crescere per bravura e fama.

Grandi ospiti della serata sono stati Ficarra e Picone che al termine di “Londra Brucia” hanno recitato le commoventi parole di Giorgio Gaber sulla bellezza dei due esseri tanto diversi ma che muovono il mondo “è tra un uomo e una donna che si muove l’universo intero”. Tenerezza e sorrisi in quelle parole quasi cantate, animate da un suono particolare che nasceva nel profondo di una coscienza collettiva dell’impegno didascalico della musica.

L’apertura del concerto è sulle note di Sing-hiozzo e il pubblico in un attimo si scalda. E’ impressionante come il Forum un momento prima sia un palazzetto illuminato e freddo e poco dopo diventi il posto più caldo e intimo del mondo. Sì, è proprio questo che cercano i Negramaro dai loro fan: vogliono parlare all’Io di chi gli sta davanti, muovere emozioni che in “Basta Così”, con Giuliano al pianoforte, provocano addirittura la pelle d’oca. La serata sembra finire con quest’ultima canzone che pare la più adatta alla conclusione, ma non è così. Il pubblico chiede insistentemente il bis e come non accontentarlo? Tornano fuori tutti e sei, più carichi ed emozionati di prima, a regalare a Milano “ Polvere” e “Parlami D’Amore”. Sì, si parla di emozioni. E’ proprio questo che muove il pubblico di ogni concerto, di ogni evento, è quello che arriva alle persone che rimane. L’aspetto fantastico dei Negramaro, infatti, è che ogni volta loro sono in grado di stupirsi per tutto l’amore che ricevono, fino a non poter credere che i loro fan sappiano tutte le loro canzoni a memoria, anche le meno conosciute. E’ qui che avviene l’incantesimo, lo scambio di stupore ed emozioni che ogni volta incanta l’audience e gli interpreti e li fa sentire, magicamente vicini.

La scaletta del Casa 69 Tour

Sing-hiozzo

Se un giorno mai
Mentre tutto scorre
Quel matto son io
Meraviglioso
Manchi
Teatro 69
Londra Brucia
Via le mani dagli occhi
Casa69
un pezzo di Nella mia stanza
Solo 3 minuti
Un passo indietro
L’immenso
Nuvole e lenzuolaVoglio molto di più
Apollo 11
Io non lascio traccia
E’ tanto che dormo?
Basta così
Polvere
Parlami d’amore

(Recensione di Barbara Giglioli)

notespillate

notespillate

Giornalista musicale, lavoro a Sky TG24

One Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *