6

One Direction, boy band all'arrembaggio

One Direction

Sono la boy band da 12 milioni di copie vendute col primo disco. Oltre 10 milioni di fan su facebook e 7 su twitter. Si chiamano Niall Horan, Zayn Malik, Liam Payne, Harry Styles e Louis Tomlinson e Note Spillate li ha incontrati, nel loro albergo nel centro di Milano. Una atmosfera rarefatta all’interno che faceva da contrasto con l’esterno dove alcune centinaia di ragazzine strepitavano a ogni movimento. Fosse anche un cicca che cadeva. Tutti nati tra il 1991 e il 1994 sono figli dell’X Factor inglese: si sono presentati da solisti e, grazie all’intuito del giudice Nicole Scherzinger, ne sono usciti popstar. La loro fama è planetaria tra gli adolescenti.

Siete figli di facebook e twitter.
Sono canali eccezionali per avvicinarci ai fan.
Sono curiosi?
Vogliono sapere che facciamo quotidianamente sono affettuosi e riservano sorprese.
Tipo?
Sanno tutto di noi prima che noi capitiamo nel loro paese.
Dura la vostra vita?
Dipende. Fatichiamo meno di Robbie Williams e dei Take That ma lavoriamo sodo.
La vostra musica è gioiosa.
E’ l’espressione di quello che siamo.
Vi sentite arrivati?
Spesso ce lo domandano. Forse diamo questa sensazione ma noi ci sentiamo in piena corsa.
L’Italia vi ama.
Lo sappiamo, lo ha fatto da subito e siamo lieti di tornare il 18 e il 20 maggio per due concerti, a Verona e a Milano.
Litigate mai?
Difficile. Siamo molto in sintonia. E’ più facile che ci arricchiamo stando così tanto tempo insieme.
Che fate nel tempo ibero?
E’ poco ma comunque cerchiamo di rilassarci e giochiamo con i videogiochi. Siamo ragazzi normali.
Il 13 novembre esce in Italia il secondo album “Take me home”.
Speriamo di soddisfare le attese. E’ un album non molto distante dal precente “Up all night” ma con una spinta più rock. Cinque brani sono firmati da noi.
Che avete acquistato con i primi guadagni?
Computer per noi e abbiamo regalato una nuova auto ai nostri genitori
Desideri?
Sul lungo collaborare con Katy Perry.
Sul breve?
Suonare al Madison Square Garden: accadrà a dicembre, non vediamo l’ora

notespillate

notespillate

Giornalista musicale, lavoro a Sky TG24