0

Iggy Pop è…"ready to die"

La cover del nuvo album di Iggy Pop

A 40 anni di distanza dal capolavoro immortale Raw Power, esce Ready To Die: il quinto album di Iggy and The Stooges

Iggy Pop, James Williamson e il batterista Scott “Rock Action” Asheton si ritrovano di nuovo insieme per la prima volta dalle leggendarie Raw Power sessions, con Mike Watt a sostituire il compianto Ron Asheton al basso.  Il risultato è una porta dimensionale che si apre sull’intervallo 1973/1979, che include il periodo delle collaborazioni di Iggy con Williamson, le stesse che portarono a Kill City  e New Values.

Il nuovo disco si apre con “Burn” e “Sex & Money” – una doppietta che tira dritto con testi bruschi e chitarre affilate su una base di ritmiche bastonate trogloditiche.  In altri momenti del disco abbondano inni che chiamano a raccolta le classi operaie diseredate (“Job”) oltre alla title track, una  dichiarazione d’intenti piena di disperazione rabbiosa in classico stile Iggy Pop, con chitarre pirotechniche che ricordano “Search & Destroy”.

Iggy ha riesumato il nome originale degli Stooges quando si è riunito con i fratelli Asheton nel 2003. Il revival del nome Iggy and the Stooges (apparso per la prima volta proprio su Raw Power) segnava il ritorno nella band del chitarrista James Williamson nel 2009. Come spiega Iggy, “the Stooges” sono morti insieme a Ron Asheton, ma ci sono ancora “Iggy and the Stooges”. Riguardo la decisione di registrare e pubblicare un nuovo album come Iggy and the Stooges per la prima volta dal 1973, Iggy ha recentemente commentato: “La mia motivazione nel fare qualsiasi disco con la band a questo punto non è più personale. Sono testardo e penso che un vero fottuto gruppo può fare fottuti dischi anche quando è fottutamente vecchio. Non vanno a cazzeggiare sul palco solo per fare fottuti soldi…”

notespillate

notespillate

Giornalista musicale, lavoro a Sky TG24

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *