0

Radio Italia, una notte magica…e Note Spillate c'era!

Cesare Cremonini

“Radio Italia live – Il concerto” merita assolutamente il soprannome di concertone. Circa 150mila persone hanno riempito Piazza Duomo nella notte dell’11 maggio con undici artisti che si sono alternati sul palco sotto la conduzione di Luca Bizzarri e Paolo Kessisoglu. Una serata speciale che non ha dimenticato Enzo Jannacci, Franco Califano, Ottavio Missoni e la tragedia che colpito Genova. A contribuire alla riuscita della serata vi è stata l’indiscussa bravura della Sanremo Festival Orchestra diretta dal maestro Bruno Santori, che ha accompagnato l’esecuzione dei brani.

Marco Mengoni

Zucchero apre la serata con “Guantanamera” con l’aiuto di tre scenografiche coriste cubane: scelta perfetta per soddisfare tutte le fasce di età e la parte maschile del pubblico, come hanno fatto notare i due conduttori. Al rock unico e speciale dei Negramaro il compito di chiudere il concerto: hanno fatto impazzire il pubblico con il loro carisma e hanno fatto un omaggio speciale a Jannacci con una personale versione di “Messico e nuvole”.

Eros Ramazzotti ha emozionato con “Più bella cosa” mentre Cesare Cremonini ha scatenato la folla sulle note di “50 special”. A seguire Marco Mengoni è stato perfettamente a suo agio sul palco e ha dato prova di grande simpatia nel realizzare una caricatura di Luca e Paolo. Raf, causa la sua timidezza, è sembrato un po’ impacciato. Cosa che non si può dire dell’unica donna della serata, Alessandra Amoroso che pur molto commossa è stata

Cesare Cremonini

applauditissima e protagonista di un fantastico omaggio a Jannacci e Califano con i due conduttori, eseguendo un divertentissimo mix di “Vengo anch’io no tu no” e “Tutto il resto è noia”.

Gli Stadio hanno dedicato “Chiedi chi erano i Beatles” a Ottavio Missoni. Antonello Venditti pur dando prova di grande bravura è scomparso dal palco senza dire una parola alla fine dell’esibizione. Fabri Fibra, manda in delirio la folla mentre Nek è l’ultimo a esibirsi prima del gran finale e della presentazione di coloro che lavorano tutti i giorni a Radio Italia e che la rendono così grande.

Alessandra Amoroso

Un ringraziamento particolare a Milano lo dedicano infine Luca e Paolo con la collaborazione di Giuliano Sangiorgi cantando “O mia bella Madunina”. La nottata di Radio Italia “Nuvole e lenzuola” e un saluto a un pubblico calorosissimo che ha contribuito a rendere la serata ancora più magica.

(Recensione di Carla Budri)

notespillate

notespillate

Giornalista musicale, lavoro a Sky TG24

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *