0

Demi Lovato…the warrior is back

Demi Lovato durante l'intervista

La rinascita di un’artista. E dalle sue ceneri. E a soli 20 anni. Demi Lovato è poco più che una adolescente eppure pare abbia vissuto dieci vite. Giovane star di Disney Channel poi popstar poi la depressione, la bulimia e infine il ritorno alla normalità che racconta in un disco ribattezzato, affettuosamente, “Demi”. Note Spillate la ha incontrata e intervistata in un albergo milanese, assediato dai “lovatic”, i suoi bellissimi fan.

La guerriera è davvero tornata?
Certo e affinchè non ci siano dubbi mi sono tatuata  “Now I’m a warrior”.
“Demi” lo raccona.
E’ l’album di cui sono più orgogliosa, forse il mio migliore. Ed è anche nuovo come suono, basta col dubstep.
Il precedente “Unbroken” era più cupo, sia come suoni che come liriche.
Vero ma era un periodo difficile. Ero vulnerabile.
Auto-lesionismo, bulimia, bulissmo…
Adesso sto bene. La mia vita è cambiata molto e oggi sono la guerriera della canzone e del tatuaggio.
“Demi” si chiude proprio con “Warrior”.
Mi sento una guerriera a 360 gradi.
Cosa la ha salvata?
La famiglia, gli amici. Mi hanno seguito e supportato. E anche grazie a loro se i momenti difficili sono dietro le mie spalle.
Ha altri tatuaggi. Alcuni coprono cicatrici: servono a cancellare la stagione buia della sua vita?
Sì ma non solo. Sulle dita ho scritto rock e peace che non c’entrano.
Lei è impegnata molto nel sociale.
Sono ambasciatrice di Secret’s Mean Stink che si occupa di prevenire il bullismo verso le ragazze e di Free the Children che aiuta persone problematiche a re-inserirsi in società.
C’ èpoi la sua Charity Boutique.
Vendo i miei vestiti di quando ero piccola e oggetti per sovvenzionare le mie campagne

Una sensuale Demi Lovato

Che pensa dei social?
Sono strategici per raccontare e raccontarsi. Ma non bisogna idolatrarli, restano comunque dei falsi miti dai quali bisogna stare in guardia. Il cyberbullismo è una piaga che va contrastata con decisone. Io mi spendo in prima persona.
Che consiglio manda ai suoi lovatic?
Col tempo ho imparato che quando sei giovane con un corpo che cambia non devi ascoltare gli altri ma devi accettare e amare te stesso.
Un corso di auto-stima?
Il concetto è che si può essere felici anche se non hai una auto cool e non vai ai party esclusivi.
Si piace?
Molto di più di quando avevo 18 anni.
Tour?
Per ora niente non è in programma. E non ho neanche proposte cinematografiche.
Su quale fronte è impegnata?
X Factor Usa: è la terza edizione, la seconda con la mia partecipazione.
Chi è giudice insieme a lei?
Al mio fianco Kelly Rowland e Paulina Rubio.
Che fa nel tempo libero?
Mi godo la casa, incontro gli amici, dormo, guardo film e telefilm.

notespillate

notespillate

Giornalista musicale, lavoro a sky.it e collaboro col Secolo XIX. E poi c'è il blog note spillate

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *