0

Paola Turci, la fantastica disubbidiente del Lilith Festival

Paola Turci

Paola Turci è la sorpresa del sabato sera del Lilith Festival. Un appuntamento genovese pre-estivo tradizionale che racconta la musica e l’arte vista dalla parte delle donne. E in una stagione come questa, fatta di violeneze e “femminicidi” il suo valore è ancora più importante. Note Spillate ha parlato con Paola Turci a poche ore dalla sua presenza sul palco.

Paola Turci che farà al Lilith?
Saremo io e la mia chitarra, un set acustico. La formula che più mi piace perché mi riporta alle mie origini.
Tempo di esibizione?
Mi hanno chiesto circa trenta minuti ma quando sono sul palco è poi difficile fermarsi e dunque non garantisco che rispetterò i patti.
Che farà?
Brani miei e qualche cover. Forse anche qualcosa di De Andrè. Lui, Gaber e Modugno sono i miei tre numi tutelari.
Che importanza ha oggi una rassegna quale è Lilith?
Fare sentire la partecipazione femminile è fondamentale. Chi lavora nel mondo dell’arte qualunque sia l’ambito, deve farsi sentire
Perché Lilith?
E’ una figura pagana, la prima moglie di Adamo che non si è sottomessa al marito. Bell’esempio, vero?
Novità in arrivo?
In che senso?
Musicali.
Sto lavorando al nuovo album di inediti.
Uscita prevista?
Inizio 2014. Esploro ambiti per me nuovi, vado verso sonorità elettro-acustiche.
Anticipazioni?
E’ un po’ presto. Posso dirle che mi sto addentrando in un mondo musicale per me nuovo, inesplorato. Mi aiutano vari autori tra cui Alessandro Raina, ex degli Amor Fou e ora autore , col quale mi trovo benissimo.
Ad agosto se ne va in vacanza?
No, ho in agenda qualche concerto e poi lavoro al disco.
Come procede l’impegno per Emergency?
Sono stata in Sudan lo scorso gennaio e ora lavoro per l’incontro nazionale.
Quando sarà?
A Livorno dal 26 al 29 giugno. Gino Strada mi ha chiesto di curare l’aspetto artistico.
Quante serate?
Io mi occupo delle due musicali saliranno.
Chi porta sul palco?
La prima sera Daniele Silvestri, Niccolò Fabi, Cristina Donà, Marina Rei e Frankie Hi NRG. La seconda Fiorella Mannoia, Litfiba, Nada e Bobo Rondelli.
E lei?
Lo ho detto che io sono fuori dalle regole. Apparirò a sorpresa

notespillate

notespillate

Giornalista musicale, lavoro a Sky TG24

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *