0

Arriva da Salerno Rocco Hunt, il poeta urbano

Rocco Hunt

Arriva da Salerno e ha 18 anni la nuova promessa del rap italiano. Si chiama Rocco Hunt ed è pronto a esordire sul mercato discografico dopo aver conquistato la scena hip hop italiana con il suo primo lavoro autoprodotto milioni di visualizzazioni su YouTube. “Fammi vivere”, prodotto da DJ Shablo, è il primo singolo estratto dall’ album d’esordio targato Sony  “Poeta urbano” in uscita il 25 giugno.

“Fammi vivere” è un brano in cui Rocco Hunt si presenta con tutta la soddisfazione di chi, fiero della sua gavetta  e forte delle sue convinzioni, ha finalmente l’occasione di farsi ascoltare “sono la Gemma del sud, non come il cesso stonato / a 18 anni ho portato il vero Rap in Major / a pensare che di Sony avevo solo la PlayStation”.

“Fammi vivere” anticipa temi e sonorità di “Poeta urbano” un album che si divide tra italiano e napoletano e caratterizzato da testi maturi ma al tempo stesso freschissimi che descrivono il quotidiano visto con gli occhi di un giovane del sud, fortemente legato alle proprie origini e con un enorme senso di responsabilità. “Poeta urbano” vede anche la partecipazione di importanti nomi del genere come Clementino ed Ensi che duettano con Rocco Hunt, oltre ai giovani e promettenti Zoa e Nazo,  ma anche Dj Shablo e Friz The Cat, entrambi veterani ad oggi presenti nelle più grosse e importanti produzione di genere, Reverendo, Fabio Musta, producer di fama internazionale che da sempre accompagna Rocco nelle sue produzioni, coadiuvati dai giovani Denny The Cool e Valerio Nazo.

Nato alla periferia di Salerno in una famiglia solida ma con pochi mezzi, Rocco ha inseguito dall’età di 11 anni il suo sogno muovendosi nella vivacissima scena napoletana costruendosi metro su metro la sua credibilità anche grazie al web, gare di free style e a numerose collaborazioni. Dai testi di Rocco traspare la voglia di farcela, l’orgoglio del lavoro e della fatica, ma anche il rifiuto di meccanismi corrotti e, soprattutto, un monito ai suoi coetanei, quasi il consiglio di un fratello, perché una vita migliore è possibile. Ma l’impegno di Rocco Hunt non si ferma alla musica. Il 22 giugno, infatti Rocco riceverà dal Sindaco di Salerno il premio “Notte Bianca Week-end Salerno” proprio per i suoi sforzi sul territorio che si sono concretizzati anche nel progetto no profit “Corso di Rap” portato avanti tra le mura del carcere minorile di Airola (Benevento), dove Rocco insieme ad altri collaboratori impartiscono delle vere e proprie lezioni di rime ai detenuti.

notespillate

notespillate

Giornalista musicale, lavoro a sky.it e collaboro col Secolo XIX. E poi c'è il blog note spillate

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *