0

Una birra tre canzoni: Giulia Mazzoni

Giulia Mazzoni (foto di Alessio Pizzicannella)

Se il pianoforte ha una nuova giovinezza, ha una anima più pop che lo avvicina ai giovani si deve ad artisti quali Giulia Mazzoni, 24 anni di Prato, che sa trasmettere emozioni fondendo, su quella tastiera, più stili. Al punto da affascinare un mostro sacro quale è Michael Nyman e conquistarsi una serata tua sua al Blue Note di Milano a ottobre. Note Spillate la ha intervistata. e ora accoglie le sue tre canzoni da declinare armonicamente con una birra:.

La rima è quella che dà il titolo al disco, “Giocando con i bottoni”: è la metafora dell’infanzia, della magia, della capacità di emozionarci per le piccole cose. Poi arriva “Where and when” un dove e quando che descrie la bellezza e l’importanza di alcuni incontri. La trilogia si completa con “Nella rete della luna”: le stelle che danzano, soprattutto in questi giorni intorno a San Lorenzo, ed esprimono sogni e desideri. Mentre il cielo piange emozioni.

Tre canzoni una birra con Renzo Rubino
Tre canzoni una birra con Patrick Trentini

Tre canzoni una birra con Marco Guazzone
Tre canzoni una birra con Corinne Vigo
Tre canzoni e un birra con Ketty Passa
Tre canzoni una birra con Chiara Ragnini
Tre canzoni e una birra con Arisa
Tre canzoni una birra con Susanna Parigi

notespillate

notespillate

Giornalista musicale, lavoro a sky.it e collaboro col Secolo XIX. E poi c'è il blog note spillate

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *