0

Matteo Brancaleoni, il crooner del Blue Note

Dopo il successo del suo disco di Natale Christmas With You, rimasto più di una settimana secondo nella Top 5 Jazz di iTunes dietro a Mario Biondi, e aver duettato con Jovanotti sulle note di Fly Me To The Moon il crooner italiano Matteo Brancaleoni, che Fiorello dalla sua Edicola Fiore ha più volte sponsorizzato, torna in concerto al Blue Note di Milano giovedì 16 Gennaio 2014.

Matteo Brancaleoni in una sua precedente serata al Blue Note

Matteo Brancaleoni in una sua precedente serata al Blue Note

 «Proporremmo uno show completamente nuovo», ha detto  Matteo. «Dai classici di Frank Sinatra & Co. fino a Jovanotti e Tiziano Ferro, naturalmente rivisitati da noi in chiave swing-jazz. La bella musica, quella che parla al cuore non ha confini ne’ di tempo, ne’ di genere».Apprezzato da Michael Bublé, Renzo Arbore e Maurizio Costanzo, Matteo Brancaleoni ha pubblicato quattro album e ha venduto finora più di 30mila copie in Italia, Giappone, Finlandia, Francia, USA, Canada, Francia, Germania e diversi suoi brani hanno raggiunto i vertici delle Top 10 dei downloads digitali. Brancaleoni arriva da un intenso dicembre che lo ha visto impegnato nella partecipazione al Roxy Bar di Red Ronnie, nello speciale natalizio di Radio1 RAI e ospite del Gala di Capodanno del Casinò di Venezia.

Matteo-Brancaleoni

Dopo il Blue Note di Milano a febbraio, sarà ospite del St. Moritz Jazz Festival, unico artista italiano in cartellone, alla sua terza partecipazione al Festival d’oltralpe: «Anche nella musica pop di oggi ci sono brani bellissimi, che regalano grandi emozioni anche estrapolati dal loro contesto e riarrangiati come gli standard jazz. Anche Sinatra nei suoi concerti oltre ai grandi classici cantava brani di autori contemporanei come Barry Manilow o la famosa All By Myself di Eric Carmen. Io l’ho già fatto con Lady Gaga nel mio disco New Life reinterpretando Bad Romance e il pubblico mi ha dato ragione». Matteo Brancaleoni sarà  accompagnato da Nino La Piana (pianoforte), Gianpaolo Petrini (batteria), Roberto Chiriaco (contrabbasso)

notespillate

notespillate

Giornalista musicale, lavoro a sky.it e collaboro col Secolo XIX. E poi c'è il blog note spillate

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *