0

Torna Nada e Occupo poco spazio!

Proseguendo nel suo originale percorso creativo tra canzone d’autore, rock’n’roll e letteratura, Nada Malanima ha creato un’opera di grande intensità, in cui il richiamo alla tradizione musicale italiana (su tutti Piero Ciampi) si fonde  allo spirito libero che la contraddistingue.

La cover di Occupo poco spazio di Nada

La cover di Occupo poco spazio di Nada

Già capitolo fondamentale nella discografia dell’artista livornese, Occupo poco spazio contiene dentro il suo guscio stilisticamente elegante una energica anima punk, che dà vita a un pop colto e graffiante che sicuramente lascerà il segno nell’ascoltatore. L’ultima festa sarà il primo singolo.Suonato in presa diretta da una piccola orchestra di musicisti fra i più apprezzati nel panorama indipendente italiano (già con Afterhours, Baustelle, Le luci della centrale elettrica, Calibro 35), qui magistralmente diretti da Enrico Gabrielli, il disco racconta di storie piccole e grandi, di amori silenziosi, di solitudini, di scelte di vita difficili in un mondo che sembra aver dimenticato il significato più vero della parola Anima.

TRACKLIST:
1. Come un corpo dentro ai panni
2. Occupo poco spazio
3. La terrorista
4. L’ultima festa
5. Questa vita cambierà
6. Sonia
7. Auguri
8. Gente così
9. Il tuo Dio
10. Sulle rive del fiume

notespillate

notespillate

Giornalista musicale, lavoro a sky.it e collaboro col Secolo XIX. E poi c'è il blog note spillate

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *