0

Fiorisce il Giardino delle Rose di Chiara Ragnini

Si chiama Chiara Ragnini ed è una delle…rose all’occhiello del cantautorato ligure. Il suo disco è “Il giardino delle rose” che porta in tour, in siotuazioni varie, e che sviluppa proponendo, dal palco, brani che entreranno nel prossimo disco ma che lei fa già ascoltare ai fan. La abbiamo intervistata.

Chiara Ragnini

Chiara Ragnini

Chiara come è un suo concerto?
Olte all’album presento molte canzoni nuove, nate negli ultimi due anni.
Tante?
Qualcuna ma sono solo alcune delle migliori tra quelle che ho scritto. In attesa di registrarle comincio a farle conoscere.
Disco in lavorazione?
Spero esca nel 2015.
Ultimamente ha proposto la cover di “E penso a te” di Battisti.
Nasce dalla collaborazione con la Lira Battistiana di Imperia. Mi invitarono a una serata dedicata a lui chiedendomi una canzone in chiave internazionale. Per altro uscirà una compilation nella quale ci sono anche io e dunque quel brano è parte ormai del mio repertorio live.
Lei vive in Liguria: difficile fare musica?
Per motivi vari tanti locali storici chiudono, ma non è un fenomeno solo ligure. Qui manca una base di produzione, un approccio più forte al mondo discografico.
Perchè?
Mancano  la curiosità, la voglia di prendere e uscire e andare ad ascoltare musica. Faticano sia i big e gli sconosciuti, nonostante questi ultimi possano avere una nicchia forte.
Quanto sono importanti i social e la rete?
La rete dà e la rete toglie.
Lapidaria!
L’utente medio è curioso ma il numero di visualizzazioni non corrisponde necessariamente al gradimento. Il mio amico Zibba dopo anni di lunga gavetta è arrivato a Sanremo per la sua valida proposta: la qualità paga.
Farebbe un video sexy alla Beyoncé?
Forse e solo se spiritoso, studiato come una parodia. Ma preferirei passasse di più il messaggio musicale.
A chi aprirebbe un concerto?
Il sogno è Vinicio Capossela. Poi Samuele Bersani.
Tre liguri da monitorare?
Fabio Viale, violinista. Davide Geddo cantautore albenganese. Sergio Pennavaria cantautore.

notespillate

notespillate

Giornalista musicale, lavoro a sky.it e collaboro col Secolo XIX. E poi c'è il blog note spillate

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *