0

Tori Amos, mamma popstar torna con “Unrepentant Geraldines”

La serenità della popstar. Tra fede e famiglia, musica ed età. Torna Tori Amos e Note Spillate la incontra e intervista nel suo hotel milanese.

Tori Amos durante l'intervista

Tori Amos durante l’intervista

Tori Amos torna con un nuovo disco, “Unrepentant Geraldines”, e un tour da sola.
L’idea si origina da una conversazione con mia figlia Natasha che ha 13 anni: mi ha detto che non ero più forte come un tempo, che dovevo trovare una nuova forma di presentarmi al pubblico, soprattutto ora che ho anche dei fan giovani.
E lei?
Ho ripreso consapevolezza che sono una cantautrice, che il mio mondo non è longevo e sono partita da sola.
Perché non è longevo?
Quello country lo è, il pop e il rock hanno vita più corta. Ci aggiungo che rispetto agli uomini siamo in meno e le major ci fanno meno contratti.
Una accusa?
No, semplicemente una constatazione.
Che strano titolo.
Richiama un quadro irlandese.
Sua figlia canta in “Promises”.
E’ naturale, fa parte della mia famiglia e della mia storia.
Cosa rappresenta per lei?
Oltre a essere figlia, è una musa, una eccezionale storyteller.
Perché ha voluto duettare con lei?
Una volta ha detto che nessuna altra potrebbe essere sua mamma e lì è scattato il desiderio.
Farà il suo mestiere?
Non lo so, deve aprire il suo cuore. Io spero solo che non diventi una rapper.
Suo padre era un reverendo metodista, sua madre una indiana cherokee: che rapporto ha con la fede?
Forte ma mutevole, credo nella forza interiore, nella gente. Mia madre aveva una forte fede cristiana, io non devo necessariamente seguirla, bisogna essere aperti.
Nel 2013 ha compiuto 50 anni: una svolta difficile?
E’ stata più dura quando ne ho compiuto 49 anni. E’ andata meglio con i 50, anche perché non mi sono buttata da un ponte. Ma è anche una età in cui una donna spesso diventa invisibile.
Antidoto?
Basta passare il tempo a scusarsi, siamo quel che siamo e non nascondiamolo.

notespillate

notespillate

Giornalista musicale, lavoro a Sky TG24

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *