0

Paola Turci e Manupuma, lunedì rock al Carroponte

Il rock è femmina? Mi ricorda il discorso della Barbera. Che grammaticalmente è maschile ma quando ti riempie il palato è femmina la Barbera. E lo stesso vale per il rock. A discapito dell’articolo spesso è femmina. E lunedì sera lo sarà ancora di più al Carroponte di Milano: sul palco due amiche, Paola Turci e Manu Puma. Da non perdere!

Paola Turci

Paola Turci

La serata è di forte emozioni. Ad aprirla è Manuela Bosone in arte Manupuma che ha da qualche mese pubblicato il suo primo album eponimo. Un disco che dimostra quanto sia importante la scrittura. Quelle di Manuela non sono canzoni, sono ritratti, sono fotografie in note. Mi è capitato di riascoltarlo, dopo un po’ di tempo, qualche girono fa, e ne sono rimasto stupito per la freschezza. E mi domando come possa la discografia scivolare a fianco di una artista come lei anziché spingerla come meriterebbe. La prova al Carroponte, lunedì 8 settembre.

Manupuma

Manupuma

Paola Turci non ha bisogno di parole. Ma va accolta con un entusiasmo speciale perché pochi giorni dopo, il 12, è il suo compleanno. Un compleanno speciale. Per il quale ha scritto una auto-biografia che uscira il 30 settembre per Mondadori e sta lavorando a un disco antologico impreziosito da alcuni inediti: <Ma non è una raccolta -sottolinea- è un lavoro importante attraverso il quale voglio ripercorrere il mio legame con certe canzoni. Ho fatto 15 dischi ce ne sono di nodi da riallacciare. Ne dico una: “Bambini” che ha segnato la mia partenza e con la quale sono andata giovanissima a Sanremo. Non parlo di canzoni non capite, ognuno fa le proprie scelte, ma di riflessioni mie personali. Per girare ancora più serena la boa che mi attende>.

notespillate

notespillate

Giornalista musicale, lavoro a sky.it e collaboro col Secolo XIX. E poi c'è il blog note spillate

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *