0

Natale con Luce

Luce ha ventisei anni, è di Bari, e nonostante faccia musica da poco tempo è già considerata un talento puro. Ha iniziato cantando e suonando la chitarra in bagno, perché è un luogo in cui il suono è bellissimo e c’è una bellissima acustica.

Luce sulla cover di Ora

Luce sulla cover di Ora

di Milly Abrusci

Sta lavorando al suo terzo EP che prevede lo stesso suo nome come titolo (vinto grazie all’EsserEPerfetto Music Contest) e dovrebbe uscire a dicembre, forse proprio sotto Natale. E’ un EP più vicino al pubblico, contiene cinque canzoni, e segna la sua evoluzione dal punto di vista musicale. I brani sono: Soffio, una canzone arrabbiata, con sonorità particolari e un ritornello dritto ma con un tempo dispari che da più enfasi al testo; Aspetto l’inverno, una ballata romantica con un testo molto particolare, un quadro in cui racconta una storia d’amore; in Castello di cera il ritornello molto aperto e la batteria molto presente, da aria alla canzone che, allo stesso tempo, contiene una strofa molto serrata; Dove prima c’era il sole è una canzone che aveva deciso di presentarla come colonna sonora del film Ragazza invisibile ma poi si è tirata indietro e ha deciso di modificarla un po’ per inciderla e includerla in questo nuovo lavoro.

Nella vita ha sempre cercato di cambiare per rendersi più simile agli altri, spesso cambiando anche il suo punto di vista per capire cosa vedono e come la pensano le altre persone. Adesso ha deciso di lasciarsi andare e di non farsi condizionare da nessuno perché vuole essere libera di esprimersi. Ecco cosa ci regalerà il terzo EP, una Luce diversa, ma sicuramente più vera e più matura. Inseguendo Sanremo, continua per la sua strada e spera che il suo prossimo lavoro sia un CD e non più un EP.

notespillate

notespillate

Giornalista musicale, lavoro a Sky TG24

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *