0

E’ l’arancia la bellavita di Marian Trapassi

Ispirato ad un passaggio del saggio Frammenti di un discorso amoroso di Roland Barthes, L’arancia è la gelosia, sentimento umano che accompagna la vita di ognuno di noi. E’ anche il nuovo singolo estratto dall’album Bellavita di Marian Trapassi.

La cover di Marian Trapassi

La cover di Marian Trapassi

Il nuovo lavoro, che vanta la produzione artistica di Paolo Iafelice per Adesivadiscografica, arriva dopo un lungo periodo di silenzio da parte della cantautrice siciliana e nasce durante un lungo viaggio in Spagna dell’artista già vincitrice del Premio Ciampi. Bellavita è il quarto album in studio di Marian Trapassi. Bellavita è la vita che fanno gli artisti, i poeti i musicisti, gli attori: così si crede o si vuole credere. Il nuovo lavoro della cantautrice siciliana nasce con la scommessa di restituire una identità internazionale ad un disco fondamentalmente italiano, nelle melodie e nella maggior parte dei testi. Il sound acustico delle chitarre porta alla memoria il folk, il country, Dylan e Cohen, mentre i temi orchestrali ricreano suggestioni teatrali e cinematografiche tra Kurt Weil, Brassens e Paolo Conte, ed il battere pulsante di una stomp box colora il disco di blues. I brani di Bellavita nascono dopo un lungo periodo di silenzio, che ha lasciato spazio a nuovi suoni da scovare, e sono per la maggior parte ispirati da un viaggio a Siviglia durato un anno. La voce di Marian, trasformata, cambiata, si è fatta confidenziale, se si vuole narrante. E’ un disco essenziale, arricchito di volta in volta da strumenti che mirano ad accentuare le peculiarità delle singole storie raccontate. Un disco nel quale ci si muove comodamente: ha un sottotitolo, l’arancia ed altri viaggi, che evoca l’idea stessa dell’album, fatto di singoli viaggi, reali o dentro di se, e di singole storie.

notespillate

notespillate

Giornalista musicale, lavoro a sky.it e collaboro col Secolo XIX. E poi c'è il blog note spillate

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *