0

Santa Margaret urlano i loro sogni

Arriva in in rotazione radiofonica Voglio urlare i miei sogni, il nuovo singolo dei Santa Margaret, che verrà presentato in anteprima sul palco del Concerto del Primo Maggio 2015 in Piazza San Giovanni in Laterano a Roma. Il brano è il primo estratto da Il suono analogico cova la sua vendetta Vol.2 (Carosello Records), in uscita nelle prossime settimane.

Santa Margaret

Santa Margaret

“I sogni non sono fatti per restare chiusi nei cassetti –dichiara la band a proposito di Voglio urlare i miei sogni– nemmeno per vivere solo di notte o trasformarsi in rimpianti. I sogni sono fatti per essere urlati a gran voce, per essere inseguiti fino a quando c’è fiato e per poterli realizzare”. L’EP Il suono analogico cova la sua vendetta Vol.1 è disponibile solo in vinile, in free digital download (al link http://www.santamargaret.com/download/2281) e su tutte le piattaforme streaming. Tra i prossimi impegni del gruppo, ci sarà anche un concerto a Roma, l’11 maggio a Le Mura, e l’opening act del concerto dei Bluvertigo, il 12 giugno al Brianza Rock Festival c/o Autodromo Nazionale di Monza.

Negli scorsi mesi, i Santa Margaret hanno raccolto un successo dietro l’altro: opening act di Deep Purple e Beth Hart, artisti scelti da MTV New Generation, vincitori del Coca Cola Summer Festival 2014 grazie al brano Riderò, scelto (insieme al brano Vieni a gridare con me) come colonna sonora dell’ultimo film di Aldo, Giovanni e Giacomo Il ricco, il povero e il maggiordomo. I Santa Margaret nascono a Milano dall’incontro della carismatica cantautrice Angelica Schiatti con il chitarrista Stefano Verderi, che cura anche la produzione artistica del progetto. Insieme a loro, altri musicisti di grande esperienza come Leonardo Angelicchio (tastiere), Ivo Barbieri (basso) e Marco Cucuzzella (batteria). Per vedere una performance della band, ecco il link del live per Vevo DSCVR, format originale nato in UK e dedicato alla musica emergente: http://vevo.ly/LMcTC7 .

notespillate

notespillate

Giornalista musicale, lavoro a sky.it e collaboro col Secolo XIX. E poi c'è il blog note spillate

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *