0

Cocorosie, due serate con le sorelle Casady

Le sorelle Casady tornano in Italia per stupirci e catturarci con la loro eccentrica e mutevole miscela di generi, lo stile poliedrico e visivamente iridescente che ha caratterizzato la loro più che decennale carriera. Le due date italiane saranno una vera e propria anteprima per ascoltare i brani che comporranno il nuovo disco, il sesto in studio, a due anni di distanza dal precedente Tales of GrassWidow (2013). Appuntamenti il 30 giugno 2015 a Roma, Villa Ada, nell’ambito della rassegna Roma incontra il Mondo, e il 2 luglio 2015 al Carroponte di Sesto San Giovanni (Milano). Ulteriori informazioni sul sito di dnaconcerti.

Cocorosie

Cocorosie

Bianca e Sierra raccontano, in una nota rilasciata sul loro sito ufficiale, di aver scritto e raccolto molto materiale prevalentemente nel loro casolare/studio nel sud della Francia, servendosi per lo più di minime dotazioni, vintage toys e vecchi strumenti. Un ritorno alla registrazione su 4 tracce, composizioni essenziali, con un approccio prevalentemente acustico e una selezione di percussioni e giocattoli tirati fuori da vecchie valigie risalenti al folgorante e ormai celebre esordio La Maison de Mon Rêve (2004). Una differenza sostanziale quindi rispetto ai due precedenti lavori, più elettronici e psichedelici, che lascia il posto ad un sound più polveroso e dal sapore retrò. L’album è stato ultimato in Argentina sotto la supervisione di Nicolas Kalwill. già al lavoro con le Cocorosie sia su Tales of A GrassWidow (2013) che su Grey Oceans (2010). Sempre a detta di Bianca e Sierra, il mood di Buenos Aires ha fatto il resto, conferendo al disco un’aura nostalgica e romantica. Nei loro undici anni di vita le CocoRosie hanno pubblicato cinque album: Tales of A GrassWidow (2013), Grey Oceans (2010), The Adventures of Ghosthorse and Stillborn (2007), Noah’s Ark (2005), e i loro debutto La Maison de Mon Reve (2004). Ognuno di questi dischi ha vissuto i tumulti e le suggestioni sonore di Bianca e Sierra Casady e la loro reale voglia di confondere le attese degli ascoltatori caricandole di fascino ed originalità. Un desiderio costante di mutare la visione creativa: dal video, alle performance live, passando per i costumi di scena , tutte parti che contribuiscono a dar forma compiuta alla loro musica.

 

notespillate

notespillate

Giornalista musicale, lavoro a sky.it e collaboro col Secolo XIX. E poi c'è il blog note spillate

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *