0

Le mie donne, ecco l’inedito di Franco Califano

Esce il 30 giugno 2015 l’ultimo inedito di Franco Califano dal titolo “Le mie donne”, pubblicato dalla Hydra Music (www.hydramusic.it). Il singolo sarà distribuito in digitale ed in cd fisico e sarà accompagnato, tra l’altro, da un videoclip emozionale dal titolo omonimo.

La cover de "Le mie donne"

La cover de “Le mie donne”

Il brano originale dal titolo Le mie donne era stato composto nel lontano 2004 dal produttore discografico Amedeo Pesce e dall’autore Frank Head (al secolo Francesco Testa), premio della critica Sanremo 2008. Nel 2005 Franco Califano si innamorò del brano tanto da volerlo presentare al Festival di Sanremo ma, per via di alcune variazioni al testo originale, non si riuscì a portare a termine il progetto. Successivamente Califano, dopo aver modificato alcune frasi, chiese al compositore Mario Lavezzi di scriverne la musica. Lavezzi ne fece una completamente nuova non essendo al corrente del fatto che esistesse una versione precedente. Tutto viene alla luce solo nel 2013, quando la Hydra Music decide di pubblicare la registrazione del brano effettuata da Califano. Ci sono voluti due anni per raggiungere un accordo con tutti gli aventi diritto ma ne è valsa la pena pur di far conoscere ai suoi fan questa sua ultima, fantastica interpretazione.

Le mie donne rappresenta, in un certo senso, un vero e proprio testamento affettivo che Califano ha interpretato, modificato e fatto suo e che abbraccia appieno tutta la sua vita di latin lover in pubblico e di uomo semplice nel privato, con le sue passioni forti ed i suoi timidi amori. Insieme al singolo interpretato da Califano sarà pubblicato anche il videoclip emozionale che accompagna il brano e, soprattutto, la versione originale de Le mie donne che affascinò ed ispirò il maestro, interpretata da Onof (nome d’arte di Amedeo Pesce). Le registrazioni di entrambi i brani sono le stesse dell’epoca: semplici provini realizzati in studio sui quali, volutamente, non è stata effettuata alcuna modifica per rendere più tangibile le sensazioni provate dagli artisti.

 

notespillate

notespillate

Giornalista musicale, lavoro a sky.it e collaboro col Secolo XIX. E poi c'è il blog note spillate

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *