0

Rachel Sermanni, l’Italia nella sua chitarra

La giovane songwriter britannica Rachel Sermanni torna in Italia con un tour di dodici date, sulle note dell’ultimo album Tied To The Moon (Middle Of Nowhere, 2015).

Rachel Sermanni

Rachel Sermanni

Figlia di un italiano originario di Barga, lo stesso paese toscano da cui proviene Paolo Nutini, Rachel Sermanni è una ventitreenne atipica, cresciuta in mezzo alla natura dei boschi ad ascoltare i dischi di Eva Cassidy, Simon & Garfunkel e Nick Drake. Giovanissima, in soli quattro anni è diventata una piccola veterana del circuito dei live, con innumerevoli performance nei concerti di Elvis Costello, Mumford & Sons, John Grant, Ron Sexsmith, The Staves, Rumer e Fink. Due album all’attivo e l’ultimo Tied To The Moon, pubblicato lo scorso luglio e concepito in solitudine durante un breve soggiorno a casa di Old Man Luedecke, star canadese del banjo e due volte vincitore dei Juno Awards. Acclamato da Mojo (“Minimal, murky, magnificent’), The Observer (“One of Britain’s most promising folk artists” ) e Uncut (“Sophisticated storytelling” ) tra i tanti, il nuovo lavoro di quest’incantevole balladeer scozzese parla di infanzia, femminilità, istinto ed inibizione, con un approccio che ricorda classici di PJ Harvey, Tom Waits e Joni Mitchell, con sfumature dark nei testi e con un’attitudine più rock.

Di seguito tutti gli appuntamenti:
8.11 CATANIA, Glamour*
9.11 MESSINA, Retronouveau*
10.11 ENNA, Al Kenisa*
11.11 PALERMO, Bolazzi*
12.11 CAULONIA (RC), Ombligo De La Luna*
14.11 VITULAZIO (CE), Mr. Rolly’s*
15.11 EBOLI (SA), Buatt*
17.11 MANDURIA (TA), Orwell*
19.11 ROMA, Teatro Quirinetta
20.11 SETTIMO TORINESE (TO), Suoneria
22.11 TRIESTE, Etnoblog
24.11 MILANO, ARCI Biko

notespillate

notespillate

Giornalista musicale, lavoro a sky.it e collaboro col Secolo XIX. E poi c'è il blog note spillate

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *