0

Stil Novo, una strana guerra e Omar Pedrini…che bella storia

Si chiamano Stil Novo e con la collaborazione di Omar pedrini hanno prodotto una dissacrante brano che si intitola La guerra è un mestiere. Ci racconta la storia Viames Arcuri, il cantante della band.

Stil Novo con Omar Pedrini

Stil Novo con Omar Pedrini

di Viames Arcuri

Ho fondato gli Stil Novo 12 anni fa, e ho sempre dedicato anima e corpo a questa band insieme a mio fratello Antonio; come gli Oasis, i miei idoli, anche questo è un gruppo guidato dalla determinazione di 2 fratelli. Negli ultimi anni abbiamo avuto il piacere di incontrare grandi artisti che hanno suonato nei nostri dischi, come Federico Poggipollini e Andy dei Bluvertigo. Chiesi proprio ad Andy la possibilità di fare ascoltare una mia canzone a Omar Pedrini; quando venni a sapere che potevo incontrarlo nel dietro le quinte di un live a Castel Bolognese, mi fece uno strano effetto. Quando ero adolescente e facevo dei provini nelle band del mio paesino, si finiva per suonare sempre gli stessi brani: “Paranoid”, “Enter sandman”, “Smoke on the water”, e naturalmente “Sole spento”. Omar ero l’unico in grado di scrivere canzoni in italiano reputate abbastanza “fighe” da poter essere suonate da ragazzini chiassosi che volevano pestare sulla chitarra elettrica a tutto volume.

Dopo un live sontuoso incontrai Omar e i suoi musicisti, che scherzosamente chiamavo “i Beady eye” visto che erano tutti in jeans azzurri e giubbetto nero, così come usava vestirsi il gruppo di Liam Gallagher. Visto che morivo di freddo mi offrì un bicchiere dalla bottiglia di Jack Daniels che gli organizzatori del live avevano lasciato sul tavolo, e parlammo di mille cose in pochi minuti. Omar era impegnatissimo, il calendario di fine estate era parecchio intricato, ma trovò il tempo di ascoltare il mio brano “La guerra è un mestiere”, e in un messaggio mi scrisse che gli era piaciuto molto. Ci raggiunse perciò a San Giorgio di Piano negli studi della mia etichetta discografica, la AM Productions. Un lungo pomeriggio a lavorare sul testo, sull’incisione delle voci, sulla costruzione del duetto. Ogni cosa diventava aneddoto, c’era una storia dietro la chitarra che utilizzava, e c’erano tante storie per i miei idoli di sempre, Noel Gallagher e Kelly Jones (Stereophonics), con cui Omar ormai ha costruito un bellissimo rapporto; che invidia! “La guerra è un mestiere” è un brano particolare, perché ha un testo al vetriolo; parla di un soldato assetato di sangue che vuole massacrare i nemici per diventare un eroe di guerra; lo zio rock si è messo in gioco cantando insieme a noi un brano un po’ difficile, che forse non verrà capito da tutti. Ha definito il brano come la nostra “Generale”, per lo stesso tipo di ironia. Ogni collaborazione aggiunge qualcosa a un autore di canzoni. In questo periodo stiamo ultimando le registrazioni del disco, in cui ci saranno anche “Dylan Dog” e “Scelgo il silenzio”, i brani realizzati con Poggipollini e Andy; suonare questi brani nei live è la nostra più grande ambizione per il 2016.

 

notespillate

notespillate

Giornalista musicale, lavoro a Sky TG24

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *