0

Sara Loreni e la sua soundtrack natalizia in una bag alla…Mentha

L’arte ha un prezzo. Lo ha sempre avuto. Basti pensare ai mecenati che pagavano pittori, musici e poeti affinché potesso esprimersi liberamente. pensiamo alla corte di Federico II, alla magia del Rinascimento el Futurismo. Alti tempi, altre storie.

Sara Loreni

Sara Loreni

Oggi chi l’arte la possiede deve sgomitare per vederla realizzata. Tra i tanti casi che vediamo ruotarci intorno come gli anelli di saturno, quello forse più clamoros riguarda Sara Loreni, colei che fece il gran rifiuto a X Factor 2015. Se ne sarà mai pentita? Anche se fosse non lo direbbe perché lei è di poche parole e tanti fatti e quando c’è da esprimere un concetto di affida alla sua loopstation. Ha da poco lancioato un crowfounding per finanziare il suo nuovo progetto. Sponsorizzato da Astarte, il traguardo si avvicina. Approfittiamo di qualche euro in più che il natale ci dona per contribuire all’obiettivo si sara loreni…qui il link per entrare nella sua squadra. Aspettando che si tagli il traguardo, che non è lontano, l’artista emiliana consiglia agli amici di Note Spillate le canzoni di Natale. Il consiglio è di ascoltare Mentha nella sua interezza ma per chi vuole passare due, tre giorni con una colonna sonora unica, speciale, ragionata e non banale, ecco la linea guida di Sara Loreni…e Buon Natale a tutti!

Saint Etienne – Lightning Strikes twice
Cat Power – Manhattan
Sara Loreni – Lontano da qui
Sohn – The Wheel
Belle and Sebastian – Piazza, New York Catcher
Sinkane – Moonstruck
D’Angelo – Africa
Yaw – where would you be
Laura Mvula – Feather
Joan as Police Woman – Real life

notespillate

notespillate

Giornalista musicale, lavoro a sky.it e collaboro col Secolo XIX. E poi c'è il blog note spillate

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *