0

Dall’Islanda arriva la magia di Myrra Rós

A marzo Myrra Rós sarà in Italia per presentare il nuovo album “One Amongst Others”, lavoro in cui le influenze musicali della sua natale Islanda si fondono magicamente con testi profondi e toccanti. L’artista è la prova lampante di come il Nord Europa sia sempre garanzia di qualità in fatto di arrangiamenti e produzioni musicali. E’ per la prima volta in tour in Italia e noi la abbiamo intervistato Myrra.

Myrra Ros

Myrra Ros

di Matteo Rossini

Il suo nuovo album si chiama “One Amongst Others”, a cosa si deve il titolo?
Il disco prende il nome dalla nona traccia dell’album, ovvero una canzone che riflette sulla nostra condizione di essere umani e sulla ricerca del significato della vita. Tutti noi siamo uno in mezzo agli altri.
Nell’album troviamo brani sia in inglese che in islandese.
Sì, perché scrivo in entrambe le lingue, infatti anche “Kveldúlfur”, il mio primo album, conteneva canzoni sia in inglese che in islandese.
Cosa rappresenta questo nuovo album per lei?
Ho lavorato a questo disco dall’inizio alla fine, quindi sento di dire che mi rappresenta pienamente. È più dark rispetto a “Kveldúlfur” e ho inserito maggiormente il pianoforte e i sintetizzatori. Questo album sono io, è il mio cuore.
La cover dell’album è davvero molto creativa e originale.
Grazie! L’ho fatta io perché sono anche un’illustratrice. Spesso mi sembra di osservare le persone con altre parti del mio corpo, ecco quindi un viso con quattro occhi. Molte persone mi hanno detto che devono guardare la cover dell’album due volte perché all’inizio credono di aver visto male, penso sia una cosa fantastica in questo mondo in cui siamo sommersi da tante immagini.
L’album in due aggettivi?
Onesto e atmosferico.
Il video di “One Amongst Others” è molto intimo e d’impatto tant’è che quando lo si guarda sembra di trovarsi veramente in Islanda, com’è nata l’idea?
Il video è nato dall’idea di due amici: Rafal Szczerbowski che ha diretto il video e Hanka Motloch che ha curato la fotografia. Abbiamo cercato di rappresentare un viaggio sentimentale. La canzone ricorda che la vita non può essere presa troppo seriamente perché è solo una sequenza di coincidenze, ricordi, risate e momenti tristi. Il video mostra i luoghi in cui ognuno di noi preserva delle belle emozioni e ricorda che ci sarà sempre qualcuno disposto ad aiutarti anche nei momenti più difficili.
Da cosa trae ispirazione per scrivere?
Da tutto ciò che vivo e mi circonda: la natura, le persone, i sentimenti.
Quali sono i suoi artisti di riferimento?
In questo periodo sto ascoltando molto Chelsea Wolfe, Sóley, Grimes, Sufjan Stevens e Ry X.
Se dovesse descrivere la sua musica usando solo tre aggettivi, quali sarebbero?
Onesta, malinconica e sognante.
A breve sarà in tour in Italia, cosa si aspetta dal pubblico del nostro paese?
Non ne ho proprio idea ma spero solo che potremo condividere dei bei momenti. Sono sicura che l’Italia è un paese divertente, sono anni che sogno di venire!
Progetti futuri?
Spero di continuare a scrivere, esibirmi e soprattutto crescere come artista.

Le date del tour
Mercoledì 2 Marzo – Labò, Parma
Giovedì 3 Marzo – Il Serraglio, Milano
Venerdì 4 Marzo – Giardini Luzzati “Nuova Associazione”, Genova
Sabato 5 Marzo – Ex cinema aurora, Livorno
Domenica 6 Marzo – Loft350, Modena
Lunedì 7 Marzo – Cockney London Pub, Correzzola (Pd)
Martedì 8 Marzo – Goto Storto, Trebaseleghe (Pd)
Mercoledì 9 Marzo – Circolo Arci Zone K, Ferrara
Giovedì 10 Marzo – Arci Kessel, Cavriago (Reggio Emilia)

notespillate

notespillate

Giornalista musicale, lavoro a Sky TG24

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *