0

Segni di Luce e il sogno diventa realtà

Questo disco era nell’aria da tempo. E itutti avevamo una certezza: sarebbe arrivato. Non sarebbe stato un progetto che evaporava come mille altri (e poi se ne concretizzano alcuni che è un delitto solo pensarli per la loro inutilità). Quando è uscito dalla busta, beh è stato un attimo ascoltarlo ed entrare nel mondo di Luce, fatto di parole che tutti saprebbero scrivere ma lei lo fa meglio. E soprattutto per un motivo: sa trascinarti dentro le sue canzone. Per la storia dell disco abbiamo chiesto a lei di presentarcelo. Ecco le sue parole.

Luce

Luce

di Luce

“Segni” è il sogno che si realizza. È la possibilità che mi ha permesso di affacciarmi al mondo della discografia. È la consapevolezza di aver trasformato un desiderio in un lavoro. Questo disco è arrivato per salvarmi, dopo un periodo non facile della mia vita. Ero in fase di composizione e registrazione quando, il 7 dicembre 2015, è arrivato l’incidente che ha cambiato tutto. Sono stati mesi duri, di grandi sofferenze ma anche di grande coraggio, perché ero la sopravvissuta che doveva conquistarsi un posto nel mondo. Ho messo tutto da parte tenendo solo le cose belle con me, ho registrato il disco con un’anima diversa, più matura, più sicura. E il 13 maggio è nato “Segni”, e con lui sono rinata anch’io. “Segni” è composto da 10 tracce pop rock in cui ho cercato di unire le influenze musicali che mi hanno accompagnata fino a oggi. C’è il richiamo alla musica nord europea per la parte musicale e il cantautorato italiano per quanto riguarda la scrittura. Chi ascolta questo disco si rende conto che il segno più profondo che ci lega è l’amore. E si può parlare d’amore in tanti modi. Le mie canzoni sono i segni che la vita mi ha lasciato addosso e nel cuore. Perché basta solo crederci. I miracoli esistono davvero.”

notespillate

notespillate

Giornalista musicale, lavoro a sky.it e collaboro col Secolo XIX. E poi c'è il blog note spillate

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *