0

Locus Festival, un altro weekend speciale! E c’è Joan Thiele

Migliaia di visitatori hanno gremito le stradine del centro storico di Locorotondo durante il secondo weekend del Locus Festival. Un pubblico di circa 30.000 persone sono accorse per assistere agli eventi gratuiti, in primis i concerti di DJ Premier & The Bedder e degli Snarky Puppy che hanno conquistato Piazza Aldo Moro con i loro spettacoli sorprendenti e innovativi, e per visitare le affascinanti installazioni luminose “Untaggable Stories” di Felice Limosani (installazioni di light art che si accenderanno ogni sera dalle 21 in poi fino al 7 agosto).

Andreya Triana

Andreya Triana

Prosegue quindi il ricco calendario di appuntamenti “all’avanguardia della musica”, in programma nella splendida cittadina della Valle d’Itria. Questo weekend è dedicato alla scena musicale inglese contemporanea. Questi gli eventi imperdibili: sabato 30 Luglio sarà la volta di Jordan Rakei, giovanissimo e talentuoso polistrumentista australiano (ore 21.00 in Piazza Aldo Moro – ingresso libero). A seguire la splendida voce di Andreya Triana, una delle cantanti britanniche più interessanti nel panorama soul, folk, jazz, talmente interessante da essere stata scelta da Bonobo, autentico guru della scena musicale londinese, ed uno dei dj di riferimento per l’elettronica e il trip hop a livello mondiale. Dopo questa collaborazione Andreya ha realizzato il primo album “Lost Where I Belong”, seguito da “Giants” nel 2015. Andreya è anche e soprattutto valorizzata al massimo nei live: nel curriculum ci sono partecipazioni a importanti festival jazz (North Sea Jazz), oltre al festival britannico per antonomasia, quello di Glanstonbury.

Joan Thiele negli studi Red Bull

Joan Thiele negli studi Red Bull

Domenica 31 Luglio sul main stage di Piazza Aldo Moro si alterneranno dalle 21.00 la cantautrice italiana Joan Thiele, il cantante e rapper londinese Jelani Blackman e i Submotion Orchestra, formazione di Leeds, che si è conquistata un posto speciale nel sempre mutevole panorama musicale inglese. La loro fusione di bassi potenti, elettronica, jazz, soul e molto altro insieme, ha fatto amare questa band di 7 elementi sia dal grande pubblico che da autorevoli intenditori come Gilles Peterson, Trevor Nelson o Jo Whiley. Il loro live show è di casa nei più importanti festival del mondo ed in club rinomati come il celebre Koko a Londra.

Submotion Orchestra

Submotion Orchestra

notespillate

notespillate

Giornalista musicale, lavoro a sky.it e collaboro col Secolo XIX. E poi c'è il blog note spillate

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *