0

Sanremo 2017, arriva Alvaro Soler: l’intervista

Da X Factor a Sanremo, Alvaro Soler scopre la magia del Festival! E anticipa le novità del suo futuro, tra tur e nuove idee.

Alvaro Soler a Sanremo

Alvaro Soler a Sanremo

Cosa è Sanremo per lei?
E’ una nuova esperienza anche se so che è una manifestazione storica. E’ una esperienza unica esibirmi con una orchestra così importante e proporle con questa nuova veste.
Cosa farà?
Tre brani. Sono contento di essere protagonista della finale. Tra gli altri presenterò il nuovo singolo Animal.
Per chi tifa?
Michele Bravi, Lodovica Comello e Sergio Sylvestre. Tifo per loro.
E’ in arrivo il tour.
Sono pronto. Sarà una sorpresa, nuove luci e nuove situazioni. Vorrei anche scrivere nuove canzoni. In Italia sarò a il 22 e il 25 febbraio a Milano (Fabrique), il 24 febbraio Roma (Spazio 900) e il 10 marzo a Nonantola (Vox).
Altri progetti televisivi?
Farò Casa Alvaro…scherzo. XFactor è stata una grande opportunità ma ora penso alla musica.
Cosa sa di Sanremo?
Non ho mai visto il palco, è la prima volta ma quando lo ho detto a mia madre era emozionata.
Una formula universale per la musica?
Deve essere vere e serve la fortuna che venga capita. Ma se non funziona non è solo tua la colpa. Ma quello più importante è essere te stesso e fare quello che ti piace.
Lei ama le versioni acustiche…
Se funziona così poi tutto è più facile.
Cosa è la musica?
E’ sorprendere.
Dopo il duetto con Emma c’è qualche artista con cui vorrebbe duettare?
Mi piaciono i duetti. Forse con Sergio Sylvestre perchè è più alto di me!

notespillate

notespillate

Giornalista musicale, lavoro a sky.it e collaboro col Secolo XIX. E poi c'è il blog note spillate

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *