0

Alessia Ramusino canta Yallah e abbraccia tutte le donne

Alessia Ramusino con Yallah torna a far risuonare le corde della sua terra di adozione, il medio oriente, l’Iran. E lo fa con una diversa consapevolezza e maturità portando alla luce nuovi temi che toccano, dolori e drammi che sono all’ordine del giorno e che si consumano nell’indifferenza dei più.

Alessia Ramusino

Alessia Ramusino

Nel 2011 Alessia rimane colpita dal caso di Melania Rea, il marito, Salvatore Parolisi, uomo facente parte dell’esercito italiano, il 18 aprile 2011 uccise la madre della sua unica figlia nel bosco di Ripe di Civitella, in provincia di Teramo.Il testo di Yallah tratta del tema del femminicidio, facendo emergere un aspetto che vorrebbe scongiurare il perpetrarsi di questi delitti e soprusi nei confronti delle donne. L’aspetto dell’uomo che, macchiandosi di questo atto, vive e rivive il dramma non liberandosi della rabbia che continua a nutrire dentro di sé e che lo indurrà a perdere lucidità fino alla follia.

notespillate

notespillate

Giornalista musicale, lavoro a sky.it e collaboro col Secolo XIX. E poi c'è il blog note spillate

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *