0

Allie X per la prima volta in Italia con le sue CollXtion

Alexandra Hughes, in arte Allie X, cantautrice e attrice canadese, arriva per la prima volta in Italia il 10 maggio al Serraglio di Milano. Il conceto è organizzato da Vivo Conncerti: posto unico 12 euro +  1,80 euro di diritti di prevendita
L’ammissione al club prevede la tessera Acsi obbligatoria: 5 euro

Allie X

Allie X

Pubblicato il 7 aprile 2015, CollXtion I è l’album di debutto dell’artista di Toronto: un disco synth-pop, il primo di altre quattro raccolte, progettato come un’esperienza multimediale unica e autobiografica. Ogni album rappresenta un capitolo della storia, la cui idea è quella di accompagnare gli ascoltatori in un viaggio introspettivo con l’obiettivo di porsi domande su se stessi e cercare la verità. Primo estratto dall’album è il brano Catch, un gioiello electro-pop, capace di conquistare l’ascoltatore fin da subito, insidiandosi nella memoria. L’EP è influenzato dall’interesse di Allie X verso la medicina, la psicologia ed il macabro, come si può evincere dal videoclip, ad oggi quasi un milione di views. Una delle prime ad apprezzare il singolo è stata Katy Perry, che su Twitter si è definita ossessionata dal pezzo. Catch, infatti, porta tutta la propulsione di un suono potente in stile power-pop. Lo stesso anno, la cantante canadese ha coscritto l’album Blue Neighborhood del giovane artista australiano Troye Silvan.

A giugno 2017 è prevista l’uscita del disco CollXtion II, che conterà 10 tracce. Allie X trasforma canzoni pop in progetti d’arte, reinventando il modo in cui l’industria musicale opera. L’artista comunica attraverso la sua musica e le immagini ad essa associate e lascia il resto alla propria immaginazione, una rara sorpresa nell’era digitale. Allie X ha partecipato a parti importanti in diverse serie tv americane, quali “Triple Sensation”, “The Boys in the Photograph”, “King”, “Being Erica”, e “Instant Star”.

notespillate

notespillate

Giornalista musicale, lavoro a sky.it e collaboro col Secolo XIX. E poi c'è il blog note spillate

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *