0

Remo Anzovino & Friends: trionfo annunciato a Pordenone

Pordenone ha aperto la sua piazza principale, piazza XX Settembre, per festeggiare (ed erano in 5mila) il ritorno a casa del pianista e compositore pordenonese Remo Anzovino, a più di 3 anni di distanza dal suo ultimo concerto.

Remo Anzovino

Remo Anzovino

Quello di Anzovino non è stato un semplice concerto, bensì una vera festa della buona musica che ha preso il via poco prima delle ore 20 con l’esibizione dei giovani musicisti di 5 tra le più rappresentative scuole di musica della città ed è proseguita con il suo live che in due ore abbondanti di esibizione ha declinato tutto il suo percorso musicale, attingendo dal suo vasto repertorio del passato, del presente ed entrando nel futuro visto che ha proposto in anteprima quattro brani del nuovo album di inediti che uscirà per Sony Music il prossimo 29 settembre.

Remo Anzovino & Friends

Remo Anzovino & Friends

Dopo la prima parte eseguita da solo al pianoforte, Anzovino è stato raggiunto sul palco dal violinista Federico Mecozzi, dal poliedrico trombettista Roy Paci e dal cantautore napoletano Enzo Gragnaniello, tre ospiti speciali, che hanno già in passato condiviso importanti collaborazioni artistiche, che hanno impreziosito la musica di Anzovino con contaminazioni ricche di pathos ed emozione, culminate con il commovente omaggio a Mia Martini , quando Anzovino, Roy Paci e Mecozzi hanno accompagnato la profonda voce di Gragnaniello in Alberi e Cu’mme, due dei brani più celebri della compianta Mimì. Il concerto si è concluso con tre infinite standing ovation che il pubblico pordenonese ha tributato al proprio beniamino e una jam session collettiva sulle note di Cammino nella Notte.

notespillate

notespillate

Giornalista musicale, lavoro a sky.it e collaboro col Secolo XIX. E poi c'è il blog note spillate

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *