0

Tra country e hip hop: Blanco Brown e la sua hit “The Git Up”

Con oltre 50 milioni di visualizzazioni su YouTube e il successo – ormai virale – della sua “TheGitUp Challenge” con la quale ha fatto danzare per le strade centinaia di ragazzi, Blanco Brown (rapper americano classe ’88) sta ottenendo anche in Italia ottimi riscontri. Cresciuto tra Atlanta – dove studiava ed ascoltava hip hop con gli amici – e Butler – dove trascorreva l’estate con la nonna, ascoltando musica country – Blanco Brown è diventato il pioniere di quella che egli stesso definisce “Trailer Trap”, un mix riuscitissimo di tendenze e sonorità hip hop e country. il 3 maggio 2019 è uscita su tutte le piattaforme “The Git Up”, il contagioso esordio del rapper americano, mentre il 31 maggio è stato rilasciato il suo primo EP intitolato proprio “Blanco Brown” con ben quattro inediti. Il mini progetto racconta storie di povertà e relazioni di coppia e indica il percorso da intraprendere per superare tutto ciò che ostacola i nostri sogni.

Blanco Brown (crediti JKaviar)

Blanco Brown (crediti JKaviar)

di Alberto Dotti

Dove trovi la tua ispirazione?
In generale, sono ispirato da più stimoli: potrei starnutire e immaginare a un beat con quel suono, essere ispirato semplicemente osservando un oggetto oppure dopo aver sentito qualcosa di interessante in qualche canzone. Il testo di solito nasce da una lezione di vita, qualcosa su cui tutti possono riflettere; così riesco a raggiungere più persone, parlando anche dei loro problemi. In generale non mi piace essere vincolato da una sola ispirazione, mi piace unire più idee diverse.
Che nome dai al tuo genere? È più Trap o Country?
Si chiama Trailer Trap. Diciamo che è musica country con “hi-hats” e “snares”, ovvero gli effetti principali del genere Trap.
C’è una traccia che preferisci tra quelle che hai appena rilasciato?
Dal 2011/2012 ho scritto, prodotto e collaborato su circa settanta o ottanta tracce. Non riesco a sceglierne una sola, infatti ne ho pubblicate 10. Queste erano le uniche che sentivo avessero un legame tra loro e che potessero costituire le basi per il Trailer Trap. Proprio queste le ho ritenute ideali per il mio ultimo album “Honeysuckle & lightning bugs”.
Qual è la connessione tra Country e Trap?
Beh… sono io la connessione!
Come è nato questo progetto? Quanto tempo ti ci è voluto?
Ho lavorato a questo progetto circa dal 2011/2012. Ho impiegato molto tempo, principalmente perché non ritenevo i miei ascoltatori pronti a questo nuovo sound. Ѐ stato difficile capire quando sarebbe stato il momento giusto, e credo che ora sia pronto. Negli anni ho continuato ad aggiungere dettagli e a perfezionarlo. Ecco, credo che anche questa sia stata la chiave per il mio debutto con questo singolo: aver aspettato il momento giusto e aver fatto si che anche il mio pubblico fosse pronto.
Hai qualche featuring in progetto con altri artisti americani?
Sì, sicuramente qualche featuring è in agenda, ma credo che sia importante per me – come artista – portare a termine prima qualche progetto personale, lavorare un po’ per i fatti miei. Poi sicuramente avrò occasione di collaborare con altri artisti. Blanco Brown sarà in tour dal 28 settembre in Australia per poi proseguire dal 6 ottobre nelle principali città degli Stati Uniti

notespillate

notespillate

Giornalista musicale, lavoro a sky.it e collaboro col Secolo XIX. E poi c'è il blog note spillate

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *