0

Modà, il ritorno trionfale al Forum

Dopo tre anni di assenza, i Modà, band nata proprio nel capoluogo lombardo, tornano a grandissima richiesta in tour per la promozione del loro ultimo album Testa o croce. Un ritorno davvero in grande stile, che dopo una
serie di show nei palazzetti di tutta Italia, trova il suo culmine proprio nel sold out a Milano.

Modà al Forum

Modà al Forum

di Federico Moia

Il colpo d’occhio è notevole. Sugli spalti non c’è un solo sedile vuoto e nel parterre i fan di tutte le età si stanno accalcando sotto il palco. Alle 21 precise parte sul megaschermo un breve video che introduce la prima canzone, Una vita non mi basta, che sarà il primo estratto da Testa o croce. Nonostante la canzone sia uscita solo da poche settimane, il pubblico del forum dà segno di apprezzarla e canta in coro il ritornello. Ci si rende presto conto, purtroppo, che un problema fastidioso andrà a scalfire, anche se solo parzialmente, la riuscita della serata. I volumi sono spesso troppo alti e nei momenti più veloci e caotici diventa molto difficile distinguere le linee melodiche delle chitarre. Un vero peccato perché la performance dei musicisti e del cantante Kekko sono davvero esemplari. Una scaletta lunga, più di due ore di musica, ritmi serrati e quasi senza interruzioni, per una trentina di pezzi: dalle super hit, fino ad alcune chicche direttamente dagli inizi della loro carriera. Ma sembra quasi che lo spazio sia troppo poco e così la band regala al Forum ben tre mega-medley in cui racconta in pochi minuti altri pezzi. Già dopo il brano di apertura arriva il primo in cui le chitarre di Enrico Zapparoli e Diego Arrigoni sparano i riff di Forse non lo sai, Vittima, La sua bellezza e Passione maledetta. Il pubblico impazzisce e i più appassionati cantano a memoria ogni singola strofa. Pochissime parole tra una canzone e l’altra, solo per ringraziare il pubblico per la lunga strada che ha permesso alla band di arrivare alla notorietà internazionale in meno di 20 anni di carriera. Un invito a godersi appieno la serata, dimenticando preoccupazioni e pensieri. Solo la musica è protagonista di queste due ore di show. Anche la scenografia essenziale e sobria sembra confermarlo. Non ci sono effetti speciali roboanti, nessuna decorazione particolare sul palco, a parte il megaschermo alle loro spalle. Sono solo cinque musicisti su un palco che regalano al pubblico un brano dopo l’altro, e che sembrano non volersi fermare. Ed ecco che come una valanga seguono a raffica …puoi leggerlo solo di sera, Quelli come me, poi la title track dell’ultimo album Testa o croce e perfino una perla relativamente sconosciuta, Il sogno di una bambola. Dopo più di un’ora di show, un nuovo video, una piccola pausa per introdurre al meglio il singolo Quel sorriso in volto che ha anticipato l’album, accolto con grande entusiasmo. Il concerto scorre veloce tra tanti altri successi del gruppo milanese prima di concludersi con Viva i romantici, dall’omonimo album del 2011. Che dire, quindi? Questa seconda data milanese, oltre alle due già in cartellone per la primavera dell’anno prossimo, consacrano ulteriormente i Modà tra i più famosi e popolari gruppi della nostra penisola. E se in meno di vent’anni hanno raggiunto queste vette, quali traguardi per i prossimi venti? Alla prossima!

notespillate

notespillate

Giornalista musicale, lavoro a sky.it e collaboro col Secolo XIX. E poi c'è il blog note spillate

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *