0

E’ in musica l’antidoto di Guendalina

C’è chi non si ferma neanche davanti al Covid e fa bene. Perché Antidoto di Guendalina è un soffio di freschezza in questa estate (ma anche le precedenti) dove la musica sembra scritta su carta a carbone. E’ Guendalina stessa a presentare il suo progetto.

Guendalina

Guendalina

Ho scritto antidoto in diversi momenti: tornando a casa da lavoro, durante una festa di laurea notturna in un parco, mentre camminavo in giro per la strada. La musica è in contrasto con le parole, per rinforzare il significato: accettare il fatto che sono triste e questa cosa non può cambiare da un momento all’altro, per cui ci ballo sopra. La cosa che amo fare sono i concerti, poter avere un contatto diretto con il pubblico, e sperare che possa essere una catarsi. Sono molto legata alla danza, all’arte, al teatro, per cui sto cercando di rendere le mie performance curate a livello scenografico e coreografico. Vorrei creare qualcosa di unico, e grazie all’aiuto anche del mio team di amiche sono riuscita a pubblicare videoclip delle mie canzoni, a fare grafiche originali e vestiti unici per le mie esibizioni.

Negli ultimi due anni non ho pubblicato canzoni, ma ho lavorato al mio primo EP che vorrei far uscire nei prossimi mesi, ho anche fatto concerti all’Alcatraz di Milano per Emergenza Contest, al Legend Club, al Serraglio, al Mare Culturale Urbano, al Circolo Agorà, al circolo Ohibò, all’arci Tambourine, a le troittor, alla Cascina Martesana, al Restart Urban Festival e al Ca’ Vaina di Imola. Mi sono esibita all’Open Mic di Spaghetti Unplugged a Milano, al Festival di Sannolo, al Bonola Sound e all’Ostello Bello di Como.

notespillate

notespillate

Giornalista musicale, lavoro a sky.it e collaboro col Secolo XIX. E poi c'è il blog note spillate

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *