0

Federica Carta è Molto più di un Film. Tutte le date di instore e tour

È uscito il nuovo album di Federica Carta, Molto più di un film, anticipato dal singolo omonimo lo scorso febbraio e da Sull’orlo di una crisi d’amore a marzo insieme ai La Rua. Molto più di un film è il frutto della produzione di Dario Faini, Antonio Filippelli e Andrea Rigonat, marito di Elisa, che l’ha aiutata molto anche con gli arrangiamenti; presenta suoni diversi dal suo primo album certificato platino, Federica, prodotto invece da Elisa.

Federica Carta

Federica Carta

di Antea Morbioli

Come dice Federica, nel primo album si sentiva limitata e in un certo senso fuori dal mondo, essendo ancora all’interno del programma Amici, mentre in quello nuovo ha avuto più voce in capitolo e si può parlare quindi di un prodotto più ragionato. Infatti, in Molto più di un film molti testi sono scritti direttamente da lei, che parla principalmente di amore in tutte le sue sfumature, toccando perciò i pensieri tipici di una ragazza che ha provato il primo innamoramento e l’amicizia. Quest’ultima è stata trattata in particolare con i brani Tutto quello che ho e Dove sei (e nell’album precedente con Attraversando gli anni), dedicati al migliore amico che non c’è più ma che continua ad essere nei suoi pensieri. Federica si definisce una persona nostalgica, molto legata ai ricordi, che la fanno sempre emozionare anche solo con una fotografia. Per questo è anche molto legata ad Amici, poiché le ha regalato un’esperienza unica e molto formativa, ma soprattutto le ha permesso di essere conosciuta dal pubblico. Non rinnega quindi il suo forte legame con il programma e non vede nell’essere percepita sempre come Federica di Amici un ostacolo per la sua carriera, purché il pubblico riesca a percepire la sua vera essenza di cantante di livello aldilà del fatto che abbia partecipato ad un talent. Proprio per questo, appena uscita dal programma, ha voluto tramutare le infinite sensazioni che l’hanno travolta in testi per i suoi brani, per dimostrare subito di avere grandi capacità. Di conseguenza, anche la sua concezione di essere una cantante è radicalmente cambiata: prima lo vedeva quasi come un gioco fatto ingenuamente, mentre con il successo improvviso si è trovata ad affrontare anche le disapprovazioni e la parte stressante del mestiere; lei stessa si definisce “una bambina in un mondo di adulti”. Dagli stessi adulti però, ha ricevuto anche commenti positivi e messaggi di
apprezzamento per il suo lavoro a conferma del fatto che, sebbene abbia solo 19 anni, Federica riesca a raccontare l’amore e le insicurezze che ne derivano in modo molto maturo basandosi anche sulla sua esperienza. La ragazza ha voluto mettersi ulteriormente alla prova conducendo da gennaio su RaiGulp il programma Top Music, l’appuntamento musicale con le classifiche ufficiali Fimi/GfK della musica più venduta in Italia. All’inizio ci racconta che l’approccio con la telecamera è stato un po’ difficile per lei, ma poi attraverso lezioni di dizione e usando un linguaggio colloquiale adatto al suo pubblico ha acquisito più confidenza, registra le puntate molto velocemente e si diverte. E sull’onda del divertimento ha collaborato inoltre con Disney Channel Italia per la nuova serie tv in uscita il 7 maggio Penny on M.A.R.S. interpretando il brano Rain and Shine – Ci sarò Ci sarai, disponibile in tutti gli store digitali e su Spotify dal 27 aprile distribuito da Universal. In fondo Federica è molto giovane, vive ancora con i suoi genitori e non si sente pronta a lasciare casa, ma al tempo stesso il suo impegno verso la musica è serio e costante. Rimasta spiazzata dall’enorme successo di Irraggiungibile con il rapper Shade (certificato doppio disco di platino) e dalla pazienza che hanno avuto i suoi fans nell’attendere il nuovo album, Federica a maggio partirà accompagnata da una band per il suo primo tour in Italia. Per di più, dal 13 aprile ha iniziato un Instore tour, durante il quale avrà anche la possibilità di eseguire alcuni brani e di rispondere a tutte le domande dei suoi fans, con cui si è dimostrata sempre molto affettuosa.

INSTORE
16/04 18:30 MESTRE MONDADORI
- 17/04 18:30 BRESCIA MONDADORI FRECCIAROSSA
- 18/04 15:00 VARESE DISCHI
18:30 TORINO MONDADORI
- 19/04 17:30 PADERNO DUGNANO CC BRIANZA
- 20/04 15:00 GROSSETO MONDADORI
18:30 VITERBO MONDADORI
- 21/04 18:30 LECCE MONDADORI
- 23/04 17:30 PALERMO CC LA TORRE
- 25/04 17:30 SAN GIOVANNI LA PUNTA (CT) CC I PORTALI
- 26/04 17:00 BOLOGNA CC CENTRONOVA
- 27/04 17:00 ASCOLI CC AL BATTENTE
- 06/05 17:00 ADRIA (RO) CC IL PORTO
- 09/05 17:30 MARCIANISE CC CAMPANIA
- 13/05 17:00 FERMO CC IL GIRASOLE

 

TOUR

3 MAGGIO 2018

TREVISO @ NEW AGE

Apertura Porte: ore 19.00

Inizio Concerto: ore 20.30

 

Prezzi Biglietti:

Posto Unico €20,00 + €3,00 diritti di prevendita

VIP Sound Check Party Ticket*: Posto Unico €40,00 + €6,00 diritti di prevendita

 

*Il biglietto VIP Sound Check Party Ticket include:

- un biglietto Posto Unico per assistere al concerto di Federica

- check-in personalizzato sul luogo dell’evento con lo staff

- accesso anticipato alla Venue rispetto ai possessori dei biglietti standard

- incontro con Federica e concerto acustico privato

 

Prevendite Autorizzate:

Ticketone

 

5 MAGGIO 2018

MILANO @ MAGAZZINI GENERALI

Apertura Porte: ore 19.00

Inizio Concerto: ore 20.00

 

Prezzi Biglietti:

Posto Unico €20,00 + €3,00 diritti di prevendita

VIP Sound Check Party Ticket*: Posto Unico €40,00 + €6,00 diritti di prevendita

 

*Il biglietto VIP Sound Check Party Ticket include:

- un biglietto Posto Unico per assistere al concerto di Federica

- check-in personalizzato sul luogo dell’evento con lo staff

- accesso anticipato alla Venue rispetto ai possessori dei biglietti standard

- incontro con Federica e concerto acustico privato

 

Prevendite Autorizzate:

Ticketone;

 

8 MAGGIO 2018

BARI @ DEMODÈ

Apertura Porte: ore 19.00

Inizio Concerto: ore 20.30

 

Prezzi Biglietti:

Posto Unico €20,00 + €3,00 diritti di prevendita

VIP Sound Check Party Ticket*: Posto Unico €40,00 + €6,00 diritti di prevendita

 

*Il biglietto VIP Sound Check Party Ticket include:

- un biglietto Posto Unico per assistere al concerto di Federica

- check-in personalizzato sul luogo dell’evento con lo staff

- accesso anticipato alla Venue rispetto ai possessori dei biglietti standard

- incontro con Federica e concerto acustico privato

 

Prevendite Autorizzate:

Ticketone;

 

11 MAGGIO 2018

NAPOLI @ HART

Apertura Porte: ore 19.00

Inizio Concerto: ore 20.30

 

Prezzi Biglietti:

Posto Unico €20,00 + €3,00 diritti di prevendita

VIP Sound Check Party Ticket*: Posto Unico €40,00 + €6,00 diritti di prevendita

*Il biglietto VIP Sound Check Party Ticket include:

- un biglietto Posto Unico per assistere al concerto di Federica

- check-in personalizzato sul luogo dell’evento con lo staff

- accesso anticipato alla Venue rispetto ai possessori dei biglietti standard

- incontro con Federica e concerto acustico privato

 

Prevendite Autorizzate:

Ticketone;

 

12 MAGGIO 2018

ROMA @ QUIRINETTA

Apertura Porte: ore 19.00

Inizio Concerto: ore 20.30

 

Prezzi Biglietti:

Posto Unico €20,00 + €3,00 diritti di prevendita

VIP Sound Check Party Ticket*: Posto Unico €40,00 + €6,00 diritti di prevendita

 

*Il biglietto VIP Sound Check Party Ticket include:

- un biglietto Posto Unico per assistere al concerto di Federica

- check-in personalizzato sul luogo dell’evento con lo staff

- accesso anticipato alla Venue rispetto ai possessori dei biglietti standard

- incontro con Federica e concerto acustico privato

 

Prevendite Autorizzate:

Ticketone;

 

15 MAGGIO 2018

FIRENZE @ VIPER

Apertura Porte: ore 19.00

Inizio Concerto: ore 20.30

 

Prezzi Biglietti:

Posto Unico €20,00 + €3,00 diritti di prevendita

VIP Sound Check Party Ticket*: Posto Unico €40,00 + €6,00 diritti di prevendita

 

*Il biglietto VIP Sound Check Party Ticket include:

- un biglietto Posto Unico per assistere al concerto di Federica

- check-in personalizzato sul luogo dell’evento con lo staff

- accesso anticipato alla Venue rispetto ai possessori dei biglietti standard

- incontro con Federica e concerto acustico privato

 

Prevendite Autorizzate:

Ticketone;

 

18 MAGGIO 2018

CATANIA @ LAND – LA NUOVA DOGANA

Apertura Porte: ore 19.00

Inizio Concerto: ore 20.30

 

Prezzi Biglietti:

Posto Unico €20,00 + €3,00 diritti di prevendita

VIP Sound Check Party Ticket*: Posto Unico €40,00 + €6,00 diritti di prevendita

 

*Il biglietto VIP Sound Check Party Ticket include:

- un biglietto Posto Unico per assistere al concerto di Federica

- check-in personalizzato sul luogo dell’evento con lo staff

- accesso anticipato alla Venue rispetto ai possessori dei biglietti standard

- incontro con Federica e concerto acustico privato

 

Prevendite Autorizzate:

Ticketone;

 

19 MAGGIO 2018

PALERMO @ I CANDELAI

Apertura Porte: ore 19.00

Inizio Concerto: ore 20.30

 

Prezzi Biglietti:

Posto Unico €20,00 + €3,00 diritti di prevendita

VIP Sound Check Party Ticket*: Posto Unico €40,00 + €6,00 diritti di prevendita

 

*Il biglietto VIP Sound Check Party Ticket include:

- un biglietto Posto Unico per assistere al concerto di Federica

- check-in personalizzato sul luogo dell’evento con lo staff

- accesso anticipato alla Venue rispetto ai possessori dei biglietti standard

- incontro con Federica e concerto acustico privato

 

Prevendite Autorizzate:

Ticketone;

 

25 MAGGIO 2018

TORINO @ HIROSHIMA MON AMOUR

Apertura Porte: ore 19.00

Inizio Concerto: ore 20.30

 

Prezzi Biglietti:

Posto Unico €20,00 + €3,00 diritti di prevendita

VIP Sound Check Party Ticket*: Posto Unico €40,00 + €6,00 diritti di prevendita

 

*Il biglietto VIP Sound Check Party Ticket include:

- un biglietto Posto Unico per assistere al concerto di Federica

- check-in personalizzato sul luogo dell’evento con lo staff

- accesso anticipato alla Venue rispetto ai possessori dei biglietti standard

- incontro con Federica e concerto acustico privato

 

Prevendite Autorizzate:

Ticketone

 

26 MAGGIO 2018

NONANTOLA @ VOX CLUB

Apertura Porte: ore 19.00

Inizio Concerto: ore 20.30

 

Prezzi Biglietti:

Posto Unico €20,00 + €3,00 diritti di prevendita

VIP Sound Check Party Ticket*: Posto Unico €40,00 + €6,00 diritti di prevendita

*Il biglietto VIP Sound Check Party Ticket include:

- un biglietto Posto Unico per assistere al concerto di Federica

- check-in personalizzato sul luogo dell’evento con lo staff

- accesso anticipato alla Venue rispetto ai possessori dei biglietti standard

- incontro con Federica e concerto acustico privato

Pacchetto VIP*: Posto Unico €40,00 + €6,00 diritti di prevendita

 

Prevendite Autorizzate:

Ticketone;

0

Noyz Narcos, pubblica Enemy: l’intervista

Esce, venerdì 13 aprile, il nuovo progetto discografico di Noyz Narcos intitolato EnemyNoyz Narcos analizza lo scorrere della vita quotidiana nel quartiere con una disarmante genuinità, senza censure o false ipocrisie. Ancora una volta il suo stile è unico e inimitabile e riesce a creare un album composto da 13 inediti e 2 tracce bonus. Dal 13 aprile inizierà da Monza Enemy in store tour, che toccherà tutte le principali città italiane. Questo album anticipato dal singolo Sinnò me moro. Lo abbiamo incontrato e intervistato per farci raccontare dell’album e per capire un po’ le sue intenzioni per il futuro.

Noyz Narcos

Noyz Narcos

di Carlotta Sorrentino

Partiamo dalla domanda che tutti ci stiamo facendo, sarà veramente il tuo ultimo progetto discografico? 
Dopo tanti dischi che fai, ci sono tanti rapper che si ripetono, è difficile fare album e continuate a rinnovarsi.
Che farai, dunque?
Non ho ben chiaro cosa voglio fare, probabilmente farò altro non riferito alla musica, magari rimettermi a tatuare potrei aprirmi un locale fuori dall’Italia. Per quanto riguarda la musica trovo che sia un po’ triste quando vedi quei cantanti che affievoliscono o si vendono.
Cosa è cambiato?
Quando ho iniziato a fare musica io era tutto diverso, non si sapeva ancora quale era il modo giusto di fare questo tipo di musica, gli artisti di oggi si sono trovati una strada più semplice perché avevamo già spianato il terreno noi.  Non mi trovo più con il genere che sta andando adesso, è difficile parlare il linguaggio degli ascoltatori più giovani.
Dove sta la distonia?
Il rap oggi è più pop. Quello che metto io nei dischi non è più quello che mettono oggi. Io sono fortunato perché mi è andato bene, mi piacerebbe andarmene con stile prima di degenerare.
Perché hai intitolato l’album Enemy?
É  una conseguenza agli album Guilty e Monster, come fosse una trilogia horror, il fatto che questo album esca venerdì 13…Essendo un grafico sono legato alle lettere.
Chi è il nemico?
Posso essere io, può essere chiunque si può mettere contro di me.
L’album è anticipato dal singolo Sinnò Me Moro, omaggio alla cantautrice romana scomparsa Gabrielle Ferri, raccontaci di questo brano?
Questo pezzo lo avevo campionato parecchio tempo fa, e non lo avevo mai usato. Sono cresciuto con i pezzi di Gabriella Ferri dentro casa, non parlava solo d’amore, è un tipo di musica che si avvicina di più al rap rispetto a tanta musica italiana. È stata una scelta abbastanza coraggiosa perche il pezzo non è quel solito pezzo che passa in radio, i suoni che ho utilizzato non sono così comuni all’orecchio dell’ascoltatore.
Com’è fare il rapper a Roma?
Ti da tantissimo a livello di materiale ma molto poco a livello di aiuto nella realizzazione. Le tempistiche sono più lunghe. Fai una telefonata è la risposta è: si in settimana ci aggiorniamo, poi ne parliamo…Farlo a Roma è difficile in questi termini. Se però fossi nato in un’altra città non avrei avuto queste ispirazioni, per questo dico che Roma è ricca di materiale, perché riesce ad ispirarmi.
Come hai scelto la playlist e i featuring?
Ci metto parecchio tempo a mettere in ordine i pezzi, il senso di continuità di un disco è molto importante, è importante bilanciare i pezzi a livello musicale. Oggi con l’ascolto della musica in streaming non si da tanta importanza al susseguirsi dei brani, ed è un peccato perché dietro c’è uno studio preciso. Sono partito con l’intro che è un elenco di cose che ti farà capire meglio l’album. Tutti i partecipanti a questo album si sono adattati a me, e non io a loro, ho voluto inserire delle collaborazioni nuove, con tanti giovani perché spaccano, e mi piacciono. Giustamente non hanno il mio modo di comunicare e mi piace.
Tra i feat. c’è Capo Plaza.
Ho voluto mettere in mezzo delle nuove leve. In questo brano fa un ritornello, io non sono appassionato dei ritornelli, preferisco fare le strofe, per questo ho preferito affidarlo a chi questa roba la cavalca bene, con gli amici e i colleghi ho già fatto tanti pezzi e in questo album ho voluto sperimentare.
Spesso i rapper vengono paragonati ai cantautori, cosa ne pensi di questo paragone? 
I rapper sono molto meglio dei cantautori, sono tra i pochi che scrivono e cantano, oggi i rapper sono meglio perché non cantano solo d’amore ma parlano di tutto, e scrivono loro ciò che vogliono dire.
Cosa pensi del rapporto che c’è oggi con i soldi?
Alla fine sono la cosa che tutti vogliamo, quando ho iniziato, a differenza dei colleghi di adesso, noi volevamo fare musica per fare musica non per i soldi, ora i ragazzini fanno musica per fare i soldi. Giustamente chi si vuole spaccare la schiena per tutta la vita? Soprattutto un ragazzino. Se lo fai solo per i soldi dopo un po’ ti si snatura tutto. Se ora mi proponi di fare un disco per i soldi lo posso anche fare, ma io prima ho avuto modo di fare musica per la musica. Adesso finalmente si raggiungono numeri impensabili, sono contento per loro, siamo stati sfortunati noi a nascere prima è giusto che i giovani facciano i soldi. Prima si faceva un tipo di musica che onti piaceva il rap, ora ti viene “venduto” un pacchetto carino e orecchiabile, prima non era assolutamente business ora è commercializzare il rap.
Oggi c’è il rispetto per chi è arrivato prima?
Si c’è molto rispetto, alcuni dei mie featiring mi hanno detto che sono legati con la mia musica. Se sei uno che nel 2018 ancora spacchi i giovani lo riconoscono. C’è un featuring con Rkomi, lui mi piace molto si avvicina a me, non per le liriche o rime ma per il pischello che è abbiamo potuto condividere esperienze simili. Tra i nuovi è uno di quelli che mi ha colpito particolarmente. Anche Achille Lauro ha un modo di raccontare Roma diverso dal mio è mi piace molto, mi cita anche Roma è bella dice il re.

0

Eman, con Icaro ci regala un singolo pieno di cazzimma

Più di 9 milioni di visualizzazioni su YouTube, 37mo posto della classifica FIMI con il suo primo album per Sony, primo in classifica nella Viral 50 di Spotify per settimane, questi alcuni dei traguardi di Eman, cantautore calabrese che ha riletto in chiave moderna il passato. Eclettico e poliedrico, costruisce la sua carriera artistica lasciandosi contaminare da ogni genere musicale possibile, dal reggae al dark, dall’electro-rock alla musica d’autore contemporanea e d’ispirazione internazionale. Nel 2012, grazie al successo ottenuto dal brano Insane, viene notato da Sony Music Italy, che lo mette sotto contratto e da lì si introduce nel panorama discografico italiano. Da questa collaborazione nasce Amen, singolo che scalerà ogni classifica. Ironia e provocazione, denuncia e spensieratezza, originalità compositiva e durezza dei testi, una commistione di caratteristiche che rendono Eman un artista innovativo nello scenario musicale italiano. Attualmente Eman sta lavorando al suo nuovo disco, anticipato in radio dal singolo “Icaro”. “Il punto di partenza musicale e personale è Amen. Amen era il grido di un trentenne che dopo gli studi dice “io non ho nulla in mano nonostante abbia fatto tutto quello che mi è stato detto”. Icaro vuole essere la pagina dopo. Devo inseguire il sole con la possibilità di cadere se devo cadere.”, sostiene il cantautore. Lo abbiamo intervistato.

Eman (foto di Henrik Hansson)

Eman (foto di Henrik Hansson)

di Irene Venturi

Ti chiamiamo Eman o Emanuele? Ti giri in entrambi i casi?
Eman è solo l’abbreviazione di Emanuele. Era per non avere un personaggio da fare. Volevo essere io e basta.
Icaro è il titolo del tuo nuovo singolo, riusciresti a descriverlo con un’altra sola parola?
Eclettico, perchè ha le forme della canzone cantautorale, per quanto riguarda il testo, mentre le sonorità sono internazionali.
Mi ricorda la parola “poliedrico”, usata per definirti. Dici di avere un repertorio difficilmente etichettabile.
Penso che catalogare sia un problema del tutto italiano. Faccio la musica che mi va di fare. Etichettarsi alle soglie del 2020 lo ritengo un limite.
Molti tendono a definirsi “alternative” per non ghettizzarsi.
Si, mi sento alternative. Mi ritrovo spesso a guardare le pagine di wikipedia piene di generi pop/soul/electro/hardstyle e ci rido su. Mi sento a mio agio nel mondo della musica, qualunque essa sia.
Qual è la storia di Icaro?
Icaro è un uomo che ha come obiettivo credere in se stesso. Nella caduta di Icaro non c’è esclusivamente il fallimento anzi si riscopre più vero e più umano grazie alla caduta.
É la tua?
Si, abbastanza. Ho intrapreso vari voli e di conseguenza ho avuto più cadute. Come tutti.
Hai sempre creduto in te stesso?
Si. Quando molti cominciavano a non crederci e tutto sembrava più complicato ho creduto ancora più fortemente in me.
Con Amen un giovane vede volatizzarsi ogni suo sogno per impossibilità e per pigrizia. Colpa dei giovani o di un paese per vecchi?
Puoi dare sempre la colpa ai giovani in quanto giovani ma è giusto dare la colpa a un’Italia dei vecchi che non va avanti. Anche nella musica. I coraggiosi sono i giovani. Un’Italia che vuole riprendersi deve puntare sul coraggio dei giovani.
Con “il mio vizio” avevi raggiunto più di 9 milioni di visualizzazioni su YouTube.
Uno degli argomenti portanti della musica è l’amore e avrà sempre più consensi. In quel brano parlavo dell’amore verso la musica, come verso una donna. Icaro non è così spensierato ma c’è cazzimma.
Abbiamo più bisogno d’amore o di cazzima?
Amore, sicuramente. Sarà l’amore a salvarci.
Come sarà l’album?
É un album molto diretto con l’ermetismo come centralità. Mi piace comunicare attraverso immagini. É la storia di questo uomo che si sviluppa nel corso della sua vita. É la vita di ognuno di noi con amore e paure.
Il titolo?
Lo scoprirete.

Eman presenterà in anteprima live il suo nuovo album il 20 aprile al Largo Venue di ROMA (Via Biordo Michelotti, 2 – ore 21.30) e il 27 aprile al Santeria Social Club di MILANO (Viale Toscana, 31 – ore 21.30). È possibile acquistare i biglietti su Ticketone e Vivaticket.