0

Rockol Awards 2016, Negramaro miglior tour e Mengoni miglior disco

Consegnati al Fabrique di Milano i Rockol Awards, i premi che hanno celebrato i migliori dischi e concerti – italiani e internazionali – scelti da una giuria di 300 tra giornalisti e professionisti della comunicazione musicale e da una giuria popolare composta dai lettori di Rockol.

Negramaro

Negramaro

La serata, presentata da Silvia Santalmassi, ha visto Bruce Springsteen aggiudicarsi il maggior numero di premi: il Boss ha infatti sbaragliato la concorrenza nella categoria “miglior live internazionale”, dove ha vinto sia il premio della critica che della giuria popolare, ricevendo anche il premio speciale “BigliettOne D’Oro Internazionale” assegnato da Ticketone al live show straniero di maggior successo al botteghino nel 2016. Il “BigliettOne D’Oro Italiano” è invece andato ai Pooh – che hanno ritirato personalmente il premio – per il “Reunion tour” conclusosi lo scorso 30 dicembre a Bologna. La Targa Speciale Ticketone è andata al musical “Notre Dame de Paris”, uno degli show di maggior successo della passata stagione che verrà replicato anche nel 2017 nei principali palazzetti italiani e che nella serata è stato rappresentato con un mini-showcase. Ottima anche la prestazione di David Bowie: il compianto Thin White Duke, con il suo ultimo album, “Blackstar”, ha raccolto i consensi sia di critica che di pubblico nella categoria “miglior album internazionale”, aggiudicandosi due Awards, e venendo premiato da Andy dei Bluvertigo. Sul versante italiano, “La rivoluzione sta arrivando tour” dei Negramaro si è aggiudicato il premio del pubblico nella categoria “Miglior tour italiano”, mentre Jovanotti ha conquistato l’Award equivalente assegnato dalla giuria tecnica per il suo “Lorenzo tour”. Marco Mengoni, con “Le cose che non ho”, si è aggiudicato il premio nella categoria “Miglior disco italiano” secondo il giudizio della Rete: nella stessa categoria, la giuria tecnica ha premiato Niccolò Fabi per “Una somma di piccole cose”. Ai Thegiornalisti, esibitisi anche dal vivo, sul finire della serata, è stata assegnato il premio speciale “Artista rivelazione dell’anno”.

0

I numeri, c’è chi li dà e chi li fa: Marco Mengoni li fa!

Dopo 16 straordinarie tappe completamente esaurite con 140mila biglietti venduti nei palazzetti più importanti di tutta Italia, si è chiuso ieri all’Arena di Verona la prima parte di #MENGONILIVE2016, il tour sold out di Marco Mengoni.

Marco Mengoni

Marco Mengoni

Dopo aver raddoppiato a Milano e Roma, le ultime due tappe del tour di sabato e domenica a Verona hanno coinciso anche con un altro debutto importante per il cantautore, che per la prima volta si è esibito nel teatro all’aperto più prestigioso d’Italia. Numeri impressionanti anche sulle piattaforme social: oltre 110.000 download dell’App Marco Mengoni, da un mese al vertice delle classifiche di download App degli store Apple e Google Play. Le card digitali su ogni data del live, in collaborazione con Twitter, hanno registrato 15 tendenze su 15 concerti, mentre sono stati oltre 40.000 i post caricati su Instagram dai fan con #Mengonilive2016. Durante il periodo del TOUR, 17 milioni e 600 mila sono le persone raggiunte dai post di Facebook della pagina ufficiale e su Twitter, oltre 100.000 interazioni ai soli tweet pubblicati dal profilo @mengonimarco.  Prodotto da Live Nation, a meno di un anno di distanza dalla trionfale prima parte, #MENGONILIVE2016, è uno spettacolo completamente nuovo. Una produzione internazionale con due palchi e una scaletta con oltre 20 brani che mai come in questa occasione ha messo al centro la musica e la sempre più cresciuta capacità di performer di Mengoni, che in soli tre anni ha conquistato i palazzetti e le classifiche con il numero più alto di dischi venduti nel 2015.

Oltre ai più grandi successi dell’artista il pubblico ha infatti potuto ascoltare live per la prima volta alcuni brani contenuti in LE COSE CHE NON HO (Sony Music), l’ultimo album di inediti già certificato triplo platino e presente da ben 24 settimane nella top ten degli album più venduti della classifica Fimi-Gfk. Già annunciati 19 concerti della nuova avventura live in Italia e in tutta Europa e che vede già raddoppiata la data a Milano. Marco infatti, oltre al 16 novembre, si esibirà al Mediolanum Forum anche il giorno successivo, il 17 novembre (le prevendite sono disponibili da oggi su livenation.it, ticketone.it e tramite l’App ufficiale di Marco Mengoni). La seconda parte del tour partirà dall’Italia, e dopo la prima tappa al Palabam di Mantova il 12 novembre e proseguirà nel nostro paese fino al 6 dicembre, data del concerto di Francoforte, per poi arrivare a Bruxelles, Amsterdam, Parigi, Città di Lussemburgo, Zurigo, Colonia, Vienna e Varsavia. Prima della tranche autunnale Marco Mengoni arriverà anche a Madrid dove il 25 maggio terrà il suo primo concerto in Spagna, che segue la pubblicazione di LIBERANDO PALABRAS (Sony Music), il secondo album di Marco pubblicato per il mercato iberico contenente i 10 brani, tradotti in spagnolo, del fortunatissimo album PAROLE IN CIRCOLO certificato triplo platino. Inoltre questa estate salirà sui palchi dei più prestigiosi festival estivi italiani ed internazionali. L’8 luglio sarà infatti al Moon and Stars’16 di Locarno, il 15 luglio a Les Soirées de la Citadelle di Saint Tropez, il 16 luglio al Collisioni Festival di Barolo e il 23 luglio al Lucca Summer Festival di Lucca.