0

Ci siamo persi nel labirinto di Eva

Venerdì 20 settembre in radio e su tutti gli store sarà disponibile “Ci siamo persi”, primo singolo del progetto artistico Labirinto di Eva.

Eva Favarò

Eva Favarò

Labirinto di Eva è il progetto della cantautrice siciliana Eva Favarò, pluridiplomata al CET (centro Tuscolano Europeo ) di MOGOL che lancia il suo primo singolo dal titolo “Ci siamo persi” (Prosincro/Artist First).  Dopo anni di scrittura e di valide composizioni come autrice decide di dare vita anche a un suo personale progetto artistico con un brano cantato, co-scritto con Luca Masiello e prodotto da Enrico (Kikko) Palmosi.

Il brano Ci siamo persi sarà accompagnato da un videoclip diretto da Davide Casciolo mentre la fotografia è di Vincenzo Rizzo. Il videoclip sarà disponibile sul canale youtube dell’Artista.

Le registrazioni e il mix sono state effettuate presso lo studio Upmusic e il mastering presso 96khz di Milano. Il chitarrista del brano è Nicola Oliva mentre i musicisti che fanno parte del progetto artistico sono Luca La Russa (basso), Bruno Pitruzzella (chitarre), Daniele Pellittieri (Batteria).

La composizione fresca, attuale e orecchiabile con un testo personale ed originale nasce in una sera e in una festa dove l’artista rimase molto colpita dall’immagine di una coppia di ragazzi che si guardavano in silenzio “persi” nei loro sguardi. <<Pensai agli inizi di una storia d’amore dove tutto funziona a meraviglia e anche alla fine delle storie dove si smette di guardarsi e ci si perde in tante parole complicate >> racconta l’artista <<Scrissi di notte tutta d’un fiato “Ci siamo  persi >>. Una canzone vera e reale che ci racconta l’amore visto con semplicità perchè quando tutto non scorre liscio come l’olio forse è meglio “perdersi” per ritrovare se stessi , ovvero “rimanere con l’amore in mano” e poi ricominciare!

0

Marïna fa i compiti a casa

Fuori oggi 6 settembre per Carosello Records “COMPITI A CASA”, l’album d’esordio di Marïna – una delle più seguite new act della scena urban femminile italiana. Il disco è interamente prodotto da SICK LUKE, tra i producer più influenti della scena urban/trap italiana e compagno nella vita di Marïna.

Marïna

Marïna

LINK AL DISCO: https://orcd.co/compitiacasa

L’album arriva dopo la collaborazione con la Dark Polo Gang nel brano certificato platino “CARAMELLE” e il singolo “AFA”, il cui video è disponibile qui: http://bit.ly/2m2x2V1

Il disco è disponibile in fisico, in streaming e digital download. Su Amazon è disponibile la versione bundle che contiene il disco e l’esclusivo astuccio portapenne personalizzato da Marïna e Sick Luke. LINK PER L’ACQUISTO: https://amzn.to/2lt3HCO

“COMPITI A CASA” è un album che racconta il primo anno di Marïna passato in studio di registrazione e che è la prova conclusiva di un percorso, una sorta di verifica di questo anno di crescita e consapevolezza. Un disco che volutamente non ha un genere di appartenenza, ma che vuole essere manifesto di una sperimentazione continua, frutto di un lavoro in studio quotidiano e che non si è mai fermato da quando Marïna ha inciso il suo primo brano, “Nel fondo del bicchiere”. Marïna presenterà l’album a Milano all’Apple Store di piazza Liberty il 10 settembre. L’evento, realizzato in partnership con Apple Music, è andato sold out dopo meno di un’ora dalla messa online. Per l’occasione Marïna racconterà il processo di creazione del disco insieme a Sick Luke e Claudia Lola De Nicolò, art director che ha seguito il progetto grafico del disco.

0

Lucia Manca torna dallo Sziget Festival…Come un’onda

Lucia Manca ritorna, dopo la data allo Sziget Festival, “Come un’onda”ecco il primo, nuovo singolo che anticipa un prossimo EP in uscita nel 2020 per Factory Flaws/peermusic ITALY e che arriva dopo il secondo capitolo discografico di Maledetto e Benedetto (2018), che ha mostrato il lato più maturo e raffinato di Lucia, oltre ad aver delineato i contorni italian touch del suo talentuoso songwriting.

lucia manca

Che sia una partenza o un ritorno, il mare è lì, pronto a specchiare i sentimenti di chi lo osserva. Atmosfere malinconiche ed eleganti s’infrangono in Come un’onda sulla voce a tratti struggente di Lucia Manca, musa ammaliante della libertà ‘80s.

Il mare ha assunto diversi significati per me negli anni, da piccola lo osservavo e pensavo fosse un tutt’uno con il cielo, una visione magnifica che mi faceva venire voglia di perdermi. Nel tempo poi mi ha sempre dato diverse sensazioni, ma tutte accomunate da un’idea di libertà. Ovviamente non è sempre così purtroppo, e ognuno ha il suo mare. Quello che si vede dal finestrino di un aereo, da un appartamento, da una spiaggia, d’estate, d’inverno, da una barca in vacanza o da una barca piena di speranza.” (Lucia Manca)

Delicatezza, malinconia ed eleganza: musa di un passato mai vissuto ma che le appartiene, Lucia Manca inizia a fare musica da piccola ed esordisce con il suo primo disco omonimo nel 2011, con la produzione artistica di Giuliano Dottori degli Amor Fou. Negli anni successivi collabora con Jolly Mare nel singolo “Hotel Riviera“, inno vintage del producer, e Populous, accompagnandolo nel tour europeo di Night Safari. Il suo secondo disco “Maledetto e Benedetto” è uscito il 4 maggio 2018 per Peermusic, prodotto da Matilde Davoli. Nel dicembre 2018 apre alcune date del tour de Le luci della centrale elettrica e collabora nuovamente con Populous nella compilation tributo a Yoko Ono, con il brano Toyboat.