0

True Love, è il ritorno di Silva Tancredi

A quattro anni di distanza da In Limine, il suo ultimo album, Silvia Tancredi è tornata ed è pronta a far innamorare il pubblico con il singolo True Love. Questo brano è la prima traccia del nuovo percorso musicale dell’artista, che l’ha portata fino agli Stati Uniti dove ha firmato un contratto discografico con la SMG Record & Media (distribuita da Sony /Orchard).

Silvia Tancredi

Silvia Tancredi

Silvia Tancredi ha una splendida voce ed è una grande artista. Noi di SMG Records & Media crediamo molto in lei e pensiamo che sia affine allo stile della nostra label” – dichiara Garrett Clark, CEO di SMG Record & Media – “Conosciamo e rispettiamo sia lei che Gigi Rivetti (il suo produttore artistico) e non vediamo l’ora di iniziare una bella collaborazione che ci auguriamo possa essere lunga e meravigliosa”. “True Love” è un brano d’atmosfera, che riesce con grande classe a toccare le corde emotive dell’ascoltatore. “Solo quando le maschere cadono la forza del cambiamento ti travolge e il vero amore si rivela” – dice Silvia. E si coglie fin da subito il respiro internazionale del progetto, che vanta la collaborazione di vocalist americane e il mastering dal pluripremiato Randy Merrill allo Sterling Sound di New York. A rafforzare il tutto il videoclip diretto da Alex Bufalo girato tra il Teatro Civico Luciano Pavarotti di Leinì e il Birrificio San Michele di Sant’Ambrogio di Torino. True Love sarà disponibile sulle principali piattaforme streaming dal 1° novembre

0

Ecco Danti, con Nina Zilli e J-Ax: il singo è Tu e D’Io

A poche settimane dall’uscita di “Mettere a Posto”, suo primo singolo per Time RecordsDANTI torna con un nuovo brano, “TU E D’IO”, featuring Nina Zilli e J-Ax, dal 25 ottobre in programmazione radiofonica.

 

Tu e D'Io di Danti

Tu e D’Io di Danti

 

Ma c’è una novità: il rapper nato con Two Fingerz e che negli ultimi anni è diventato uno degli autori italiani più apprezzati (ha firmato pezzi per Renga, Annalisa, J-Ax, Chiara Galiazzo e Rovazzi, tra gli altri) ha deciso di dedicarsi sempre di più alla direzione artistica, sviluppando ulteriormente la sua vocazione autorale e mettendo un po’ da parte quella interpretativa. Ideale apripista di questo nuovo percorso, il divertentissimo video-cartone con gli amici Rovazzi e Fiorello, “Se stai zitto fai un figurone”, una gag autoironica di poco meno di un minuto e trenta che anticipava sui social di Danti il suo cambiamento. Nella clip, i due artisti inscenano l’organizzazione di una canzone all’interno di uno show televisivo, e si mettono d’accordo per spiegare a Danti che dovrebbe limitarsi a fare l’autore, rubandogli il microfono e facendolo stare zitto.
“TU E D’IO” è una canzone d’amore che spiega come è possibile trovare nel partner tutto quello che serve per essere felici: “…se ci sei tu anche Milano sembra Rio… “ si canta nel brano. E Danti racconta “Volevo iniziare questo percorso da direttore artistico partendo alla grande e per questo ho chiesto aiuto a due dei miei artisti preferiti oltre che due grandi amici, Ax e Nina Zilli, che hanno interpretato il brano meglio ancora  di come lo immaginavo. Quando fai questo lavoro vuoi o non vuoi l’input o il concept spesso arrivano dall’artista con cui stai lavorando, per questo progetto invece ho ripreso a scrivere in piena libertà … successivamente ho cercato chi meglio potesse interpretare i miei pensieri. Io credo che le canzoni siano come i vestiti, ognuno ha il suo e quando trovi chi le sa indossare  e valorizzare allora scatta la magia. Io non faccio canzoni belle che possono cantare tutti, faccio vestiti giusti che stanno bene solo a chi li sa indossare”.

0

Luna Palumbo conquista New York con Quanto dura un girotondo

Luna Palumbo è tornata e non solo dalla parentesi americana che l’ha vista protagonista. A partire dall’8 novembre, infatti, sarà in rotazione radiofonica e disponibile in digital download e su tutte le piattaforme streaming “Quanto dura un girotondo”, l’atteso singolo in gara alla XXII edizione del “Festival della Canzone Italiana di New York”, tenutosi lo scorso 13 ottobre al Master Theater di Brooklyn, presto trasmesso in mondovisione da Rai Italia.
Luna Palumbo

Luna Palumbo

Un “Festival di Sanremo” coinvolgente il mondo intero quello del “NYCanta”, che ha visto gareggiare i, soltanto, dieci talenti italiani (5 provenienti dall’Italia e 5 provenienti dal resto del mondo) scelti per l’occasione dai direttori artistici Cesare Rascel (figlio d’arte nonché produttore, compositore ed autore creativo) e Beppe Stanco (cantautore e produttore musicale) a cui si sono aggiunti Fausto Leali e Clementino, figure che si sono rivelate determinanti per l’ascesa al podio della giovane cantautrice campana.
Ho acceso la luce sulla mia voglia di urlare al mondo che non smette di scalciare, da dentro, da 29 anni. Accendo una luce sulla mia fragilità, che non voglio più nascondere, sul silenzio che ha contraddistinto questi ultimi anni, sulle cose che non sono giuste, sui pregiudizi, sulle sofferenze che ci autoinfliggiamo e sulle cose belle che non riconosciamo. Accendo la mia musica, luce e buio della mia vita, riparo ed affanno, sogno ed incubo, con la consapevolezza che ciò che decido di accendere io nessuno potrà mai spegnermelo. Nessuno potrà mai spegnermi. Sono tornata.
Con queste parole, Luna, annuncia l’uscita del singolo, co-scritto e co-prodotto da Mario TortorielloQuanto dura un girotondo vanta anche la collaborazione con Sabatino Salvati che ha supervisionato l’arrangiamento e la programmazione nonché sarà distribuito dalla “Branco Publishing Srl”.

Ho cominciato a scrivere nuove canzoni dopo l’esperienza del CET di Mogol, sono tornata a casa stordita, come quando metti piede a terra dopo un lunghissimo viaggio in auto e ti sembra così strano lo stare in piedi, il camminare e tutti i movimenti corporei che normalmente fai senza pensare. Ho scritto senza sosta quei giorni e poi mi sono fermata per mesi e mesi. Ho ricominciato, preda delle emozioni e mi sono alienata per altri mesi. La mia scrittura è così. Io sono così. Alterno momenti di piena a momenti di siccità. Io scrivo quando ne ho bisogno e quando ho qualcosa da dire. Nel nuovo singolo c’è tutto questo, c’è tutto quello che avrei voluto dire in questi anni di silenzio, c’è tutto quello che voglio dire ora.

Il nuovo singolo è pre-annunciato da sette date di tour, partite da Amsterdam la scorsa settimana (Paesi Bassi) fino a Malacca (Asia), passando per il weekend di Halloween a Kuala Lumpur in Malesia.