0

Cristiana Verardo incanta con “la mia voce”

A maggio esce il disco d’esordio della cantautrice salentina Cristiana Verardo dal titolo La mia voce, pubblicato dall’etichetta discografica Workin’ Label per la distribuzione di I.r.d. Il disco contiene 8 canzoni originali frutto di una tenace ricerca compositiva intrapresa da Cristiana negli ultimi anni alcune delle quali hanno già ottenuto riscontri di critica vincendo premi in concorsi nazionali.

Cristiana Verardo

Cristiana Verardo

Lo stile è segnato dall’influenza del cantautorato italiano come Dalla, De Andrè, Gianmaria Testa e la scuola genovese, romana, bolognese che hanno cantato l’amore, il disagio e le nostre innate debolezze, ma si arricchisce di ritmi contemporanei derivanti dallo studio del jazz. Il disco suona come “megafono” per vite semplici eppure irripetibili. I testi delle canzoni sono in parte dedicati a figure femminili, donne sconosciute, dalle vite complesse, donne comuni eppure uniche, nella loro dolcezza, nel loro concedersi con grazia e intelligenza, a cui Cristiana porge una “carezza”. Gli altri testi sono frammenti di vita, armonici racconti di quotidianità e luoghi in cui trovare sempre riparo quando tutto sembra conosciuto e distante. Arrangiato da Carolina Bubbico, il cd è realizzato con una nutrita line-up di musicisti salentini: Daniele Vitali, Massimo Donno, Stefano Rielli e Antonio De Donno, per la sezione ritmica; Roberta Mazzotta, Armando Ciardo, Claudia Fiore, per la sezione archi; Alessandro Dell’Anna, Dario Stefanizzi, Christian Bevilacqua, Federico Dell’Anna per la sezione fiati. Hanno collaborato alle registrazioni Enza Pagliara, Andrea Musci, Valerio Daniele, anche curatore delle riprese e del missaggio del disco e co-arrangiatore insieme alla Bubbico del brano “Nannerl”.

0

Six Impossible Things, tutta la potenza dell’Indie Punk

We Are All Mad Here è il primo album del duo indie punk. Il disco prodotto da Mario Percudani (Hungryheart, Smokey Fingers) è composto da 11 brani che mantengono intatta la loro struttura unica di quando sono stati scritti con chitarra e voce, arricchiti da arrangiamenti per pianoforte e archi, chitarre elettriche e armonie vocali di stampo west coast. Loro sono Nicole Fodritto (voce) e Lorenzo Di Girolamo (chitarra e voce).

Six Impossible Things

Six Impossible Things

L’album si divide tra momenti acustici e punk rock senza mai abbandonare i testi sognanti che caratterizzano l’intero lavoro. Memory è il primo singolo tratto We are all mad here. Folk e punk fusi assieme alle coinvolgenti melodie in questo brano influenzato da artisti come This Wild Life, Ed Sheeran e Deaf Havana. I Six Impossible Things nascono nell’estate del 2014 quando iniziano a scrivere le loro prime canzoni. Dopo alcuni mesi arriva il primo live e il gruppo ontinua a suonare dal vivo per i seguenti due anni, condividendo il palco con artisti del calibro di Rob Moir, Omaha, Chasing Ghosts, D At Sea e Hungryheart, e partecipando a svariati festival (Voghera Country Festival, Creature Festival, Ptec Summer Fest). Nel 2015 realizzano un paio di demo online. Il 30 gennaio 2017 esce per Tanzan Music il primo singolo ufficiale della band, Memory, anticipazione dell’album che uscirà il 7 di Aprile.

0

Il ritorno di Joseph Armani

Il ritorno di Joseph Armani  è giunto! Il deejay e produttore italo/maltese di fama internazionale, Joseph Armani, autore del successo Endless Flame, torna sulle scene con un nuovo brano Catch me if you can.
catch_me
Per la prima volta faràcoppia con una voce femminile: accanto a lui infatti troviamo la voce della talentuosa artista canadese Kirsten Collins. Il brano, un pop travolgente e orecchiabile, racconta del timore di abbandonarsi totalmente alla persona che si ama. Distribuito da Universal Music Italia, il brano è disponibile in tutti i digital store.