0

La vita a colori di Alessandra Amoroso

Alessandra Amoroso parla chiaro, Vivere a colori è un messaggio: “Sono felice e voglio trasmettere la mia felicità”. Dopo quasi due anni e mezzo di pausa torna sulle scene una nuova Alessandra che, immortalata da Giovanni Gastel, si pone in maniera più adulta. In questi due anni la cantante ha lavorato a un progetto in Sud America e ha dovuto subire un’operazione alle corde vocali, sicuramente esperienze che l’hanno fatta crescere come cantante e come donna. La abbiamo intervistata.

Alessandra Amoroso durante la presentazione di "Vivere a colori"

Alessandra Amoroso durante la presentazione di “Vivere a colori”

di Carlotta Sorrentino

Ha fatto vivere l’operazione che ha affrontato come non fosse nulla di grave, ma come l’hai vissuta veramente?
Ho fatto un video per rassicurare i miei fan e la mia famiglia che è stato anche criticato, mi hanno detto che prendo tutto in modo superficiale…
Addirittura?
E’ stato un modo per non far preoccupare la gente però io avevo molta paura per quello che poteva succedere e per come stavano le persone a me care, volevo tranquillizzare tutti. Fortunatamente l’intervento è andato benissimo.
Dopo questa operazione la sua voce è cambiata?
Mi sento più forte e più pronta a far capire il mio messaggio.
Poi è partita alla conquista del mondo. Ha fatto un disco in spagnolo prodotto da Josè Luis Pagan.
L’esperienza Sudamericana è stata positiva, ma è prematuro essere entusiasti perché è un’avventura nuova.
Da molto tempo che un cantante italiano non raggiunge il grande successo in America Latina.
Mi piace molto la lingua, che ho imparato in poco tempo anche perché preferisco parlarla piuttosto che studiarla.
Raccontata così sembra una passeggiata…
Invece è un percorso duro e complicato che comunque cerco di affrontare sempre col sorriso. Mi hanno accolto molto bene, sono un popolo carnale come me, li sento molto vicini.
In Messico il singolo Me sento sola è nella top 10 radiofonica.
Loro hanno voglia di conoscere me e io di conoscere loro. Mi apprezzano per quello che sono.
Si percepisce la gioiosa natura salentina.
Vero. Questo album vuole trasmettere gioia e onore al salentino e alle sue radici, rispecchia il suo essere, le sue tante sfumature: a me, a noi piace tanto vivere, vivere di colori.
Quale è il filo conduttore oltre alla vitalità?
Sicuramente c’è un cambiamento nei testi, ho fatto un percorso di crescita.
Si è un po’ smarrita la ballad.
In passato le ballate mi hanno portato tanta fortuna e tanto successo ora abbiamo voluto dare un sound diverso che si possa ballare e cantare.
Come è riuscita a staccarsi dallo standard delle ballate?
Ho sempre il sorriso sulle labbra però ho tante cose dentro di me e faccio fatica a raccontare la mia vita privata, io ho dentro lo stimolo a cantare positività. Libera di essere felice e di dirlo.
Ha in programma di tornare come ospite o coach ad Amici?
“No! Sono ancora molto legata alla tuta di amici ma non mi sento pronta per insegnare perché mi sento ancora una studentessa che ha molto da imparare.
Ha pensato di andare al Festival Sanremo?
E’ sempre uscito qualche mio lavoro in concomitanza col Festival di Sanremo, anche questa volta. Però ho promesso a mia mamma di portarla.
Tour?
C’è tempo. Faro due anteprime il 7 maggio al Palalottomatica di Roma e il 30 al Mediolanum Forum di Milano.
Chi è oggi Alessandra Amoroso?
Una donna che canta quello che vive e che è. Ma che in questo momento ha bisogno di dedicarsi alla mia famiglia e ai fan.

0

Giulia Ottonello porta in tour i suoi colori

La giovane artista ligure Giulia Ottonello sarà in concerto con I miei colori Live Tour 2015 il 25 settembre al Teatro Comunale “Pietro Micheletti” di Travagliato (Brescia – inizio concerto ore 21 – biglietti disponibili su www.clappit.com) e il 26 settembre al Teatro “Gustavo Modena” di Genova (inizio concerto ore 21 – biglietti disponibili su www.clappit.com).

Giulia Ottonello

Giulia Ottonello

Durante questo tour, Giulia Ottonello presenta live il suo album I Miei Colori, oltre ad alcune cover degli artisti che più hanno ispirato la sua vita artistica e brani tratti dai più celebri musical internazionali. Sul palco, la cantante genovese è accompagnata dalla sua band, composta da Riccardo Barbera (contrabbasso e basso elettrico), Luca Falomi (chitarra acustica ed elettrica), Lillo Fossati (batteria) e Fabio Vernizzi (piano e tastiere). “Tenendo conto delle infinite sfumature dell’animo umano e della vita –racconta Giulia Ottonello- tenendo conto di quanto siano eclettici i miei gusti musicali. Tenendo conto che a me di base non piacciono i confini, le “etichettature” ed i giudizi, che quasi sempre sono intrisi dal pregiudizio. In più, considerato il momento storico che stiamo vivendo, trovo che non potesse esserci titolo migliore da dare al mio primo album, ed in seguito, al concerto. Questo viaggio intenso, lo percorro con musicisti bravissimi, musicisti che mi hanno conquistata non solo per il loro talento ed esperienza, ma soprattutto per la loro umanità, che emerge in ogni nota”.

Cantante e attrice genovese, Giulia Ottonello arriva al grande pubblico partecipando e vincendo la seconda edizione della trasmissione televisiva “Amici” di Maria De Filippi. Dal 2002 a oggi, ha avuto la possibilità di sperimentarsi e lavorare in diversi progetti ed esperienze artistiche molto eclettiche tra loro che comprendono: televisione, discografia, cinema, doppiaggio, teatro e concerti live. Ha recitato in diversi spettacoli teatrali e musical. Dal 2004, La Compagnia della Rancia, è la produzione teatrale per cui ha lavorato maggiormente: “Cantando sotto la Pioggia” nel ruolo di Kathy Selden, “Cats” nel ruolo di Grizabella, “Frankestein Junior” nel ruolo di Elizabeth Benning, per cui viene anche premiata come miglior attrice non protagonista. É la doppiatrice italiana della voce cantata di Amy Adams in “Come d’incanto” e “I Muppet” della Walt Disney. Nel primo film diretto da Paolo Ruffini “Fuga di Cervelli”, interpreta il ruolo di Karen. Autoproduce il suo primo album “I Miei Colori”. Nella stagione teatrale 2015/2016 girerà per l’Italia con il musical “Cabaret”, in cui sarà Sally Bowles. Animalista e vegana, quasi sempre viaggia con il suo fedele compagno Groovo, un piccolo cane pieno di ritmo ed energia.

0

The Kolors…out, platinati e in tour

I The Kolors, la band che si è aggiudicata il primo posto all’edizione 2015 di Amici, vincendo anche il premio della critica, raggiungono oggi la certificazione FIMI/GFK di disco di Platino per l’album Out, mantenendosi per la terza settimana consecutiva in cima alla classifica tra gli album più venduti in Italia, e si avvicinano velocemente al doppio platino. Un successo di vendite grandioso per la band guidata da Stash Fiordispino, mentre su tutti i network è in rotazione la hit Everytime.

The Kolors

The Kolors

Queste intanto le date del tour The Kolors Live 2015 organizzato da F&P Group (tutte le informazioni su www.fepgroup.it) : 10 luglio –Cavea Auditorium Parco della Musica, Roma; 14 Luglio – Porto Antico, Genova; 15 luglio – Estathé Market Sound, Milano; 18 Luglio – Arena del Mare, Salerno; 19 luglio – Magic World, Giugliano (NA); 22 luglio – Anfiteatro Fonte Mazzola, Peccioli (PI); 25 luglio – Piazza Garibaldi, Cervia (RA); 5 agosto – Piazza Carli, Asiago (VI), 13 agosto – Villa Bertelli, Forte Dei Marmi (LU); 14 agosto – Arena Incisa della Rocchetta, Bolgheri (LI); 17 agosto – Parco Archeologico, Capo Colonna (KR); 30 agosto – Fossato Del Castello, Barletta (BA); 10 settembre – Piazza Duomo, Prato; 12 settembre – Piazzale Melli, Langhirano (PR). I The Kolors si formano nel 2010 e sono: Stash Fiordispino (voce, chitarra, basso e synth), Daniele Mona (synth e percussioni) e Alex Fiordispino (batteria e percussioni). Presto cominciano a farsi conoscere suonando sia in Italia che all’estero fino ad aprire i concerti di artisti internazionali come Paolo Nutini, Gossip, Hurts e Atoms for Peace.