0

“Splende” la stella di Annalisa Scarrone

Annalisa Scarrone torna al Festival e gioca quasi in casa. Lei è di Savona, poche decine di chilometri a est dell’Ariston ed essendo tornatà lì a vivere gioca davvero in casa. La ho intervistata alla vigilia di Sanremo 2015.

Annalisa Scarrone

Annalisa Scarrone

Annalisa come sta?
Mi sono ripresa la mia vita. Ho rimesso Savona al centro e ho maturato una rafforzata consapevolezza di non scendere a compromessi.
L’album si chiama “Splende” per sottolineare il bel periodo che sta vivendo?
E’ nata come una canzone di rabbia, la ho scritta da arrabbiata, il titolo è venuto in un secondo tempo e ha avuto una funzione catartica.
Cosa è successo?
In quel periodo della mia vita mi rendevo conto che non ero felice e andavo incontro a compromessi anche solo nella scelta di dove abitare. C’è un momento in cui ti accorgi che per essere felice devi cambiare direzione e io sono tornata in famiglia a Savona.
“Splende” è il suo quarto disco: è il più introspettivo?
Il brano più introspettivo e profondo è “Se potessi” che porta la firma di Giulia Anania, una della massime autrici italiane.
Cosa racconta?
Una quotidianità che bisogna sfidare, io canto “dove è più profondo il mare non si tocca ma è più bello nuotare”. L’ultima strofa è cantata da Raphael Nkereuwen, un reggae-man di Savona cui mi legano una forte amicizia e anni trascorsi insieme nelle sale prove. Considero questa canzone un piccolo un sogno.
“Posizione fetale” è un titolo curioso.
Racconto cose che mi hanno fatto male, non mi sentivo più me stessa, avevo perso un po’ la bussola. Poi la ho ripresa con questa canzone. Ora voglio assestarmi sul livello dove tutto vero e sincero al cento per cento.
Il 2015 è l’anno dei suoi primi trent’anni da festeggiare.
Mi piacerebbe organizzare un concerto-festa a Savona,, alla fortezza del Priamar, dopo il Festival ci penserò. Prima ci sono due concerti ad aprile, l’1 a Milano e il 3 a Roma.
All’Ariston canta “Una finestra tra le stelle”, scritta da Kekko Silvestre dei Modà.
Da tempo è pronta e attende, non ho mai avuto dubbi che sia quella giusta: trasmette positività, io sono in un bel momento della mia vita, positivo e solare,
E’ pronta?
Non lo so finché non metterò il piede sul palco.
Sta debuttando come come attrice in “Babbo natale non viene dal nord” che uscirà a fine 2015.
Interpreto una ragazza che vuole vivere di musica.
Vorrebbe altri ruoli attoriali?
Il mio lavoro è la musica, se ci saranno altre proposte le valuterò e studierò per essere all’altezza.

0

Sanremo 2015, tutti i nomi

Carlo Conti cala sua ventina. Ci sono sorprese, nomi noti e qualche ritorno. Nei prossimi giorni i commenti…intanto la lista di chi si contenderà, all’Ariston, il premio del Festival della Canzone Italiana

Malika Ayane

Malika Ayane

Una finestra tra le stelle – Annalisa Scarrone
Adesso è qui – Malika Ayane
Che giorno è – Marco Masini
Straordinario – Chiara
Sogni infranti – Gianluca Grignani
Fatti avanti amore – Nek
Sola – Nina Zilli

Annalisa Scarrone

Annalisa Scarrone

Il mondo esplode – Dear Jack
Un attimo importante – Alex Britti
Vita d’inferno – Biggio e Mandelli (I soliti idioti)
Oggi ti parlo così – Moreno
Il solo al mondo – Bianca Atzei
Grande amore – Il Volo
Libera –  Anna Tatangelo
Buona fortuna amore – Nesli
Un vento senza nome – Irene Grandi
Siamo uguali – Lorenzo Fragola

Bianca Atzei

Bianca Atzei

Come una favola – Raf al Festival dopo 24 anni
Voce – Lara Fabian
Io sono una finestra – Grazia Di Michele e Mauro Corazzi

0

Annalisa e L’ultimo addio: un singolo di grandi emozioni

Arriva nelle radio e in digital download e streamingil nuovo singolo di Annalisa “L’ultimo addio”.

La cover de "L'ultimo addio" di Annalisa

La cover de “L’ultimo addio” di Annalisa

Il brano è stato scritto dalla stessa Annalisa con Diego Calvetti e Francesco Sighieri, e segue al successo di “Sento solo il presente” che ha subito scalato la classifica di vendita ed è ancora presente nell’airplay radiofonico. Entrambi i singoli saranno contenuti nel nuovo album di prossima pubblicazione che vanta l’intera produzione artistica di Kekko Silvestre, leader dei Modà.

“L’ultimo addio” è malinconia, una ballata pop-rock che si muove come attraverso una sequenza di fotogrammi –racconta Annalisa– ho ripercorso la mia vita passando direttamente dal cuore, per raccontare il momento in cui, finalmente, decidi di aprire le porte al resto del mondo”.