0

Lady Gaga e ArtRAVE: The ARTPOP Ball Tour: tanta gioia e un po’ di noia

Lady Gaga e i suoi Little Monsters invadono Milano con la sola data italiana dell’ArtRAVE: The ARTPOP Ball Tour. Undicimili fan al Forum di Assago, biglietti esauriti da tempo per un concerto-festa che non ha convntno tutti: Lady Gaga parla troppo, cambi abito, anzi costume, troppo lunghi, canzoni accorciate e medley discutibili. Ma ciò non toglie che la sua voce quando parte fa scendere un brivido lungo la schiena. Ho visto, nel tempo, i tre concerti italiani di Lady Gaga, il primo a Torino e poi i due a Milano e quest’ultimo è di certo il meno coinvolgente.

Lady Gaga al Forum di Assago con abito disegnato da Jeff Koons

Lady Gaga al Forum di Assago con abito disegnato da Jeff Koons

L’appuntamento è annunciato alle ore 20.30 ma si fa desiderare fino alle ore 21.20: arriva anche qualche fischio. Anche perché l’attesa è accompagnata da una deejay che storidcse con una techno esasperata e poi va in onda, aspettando che si apra il sipario, una sonorizzazione che al confronto Skrilex è uno che suona ai raduni scout. Nessun fotografo sotto il palco: Lady Angelina Germanotta non ne ha voluto. Via libera a cellulari e tablet ma nessun professionista, forse che tra gli oltre 27 milioni di dischi venduti possa nascondersi qualche imperfezione.

Lady Gaga al Forum di Assago con l'abito da "polpo-dalmata"

Lady Gaga al Forum di Assago con l’abito da “polpo-dalmata”

La festa inizia alle 21.20 quando sul palco si materializza un villagio stile africano che ricorda i villaggi turistici arricchito da due passerelle che la porteranno in mezzo ai suoi Little Monsters: appaioni i ballerini e poi eccola vestita un angelo (l’abito è stato disegnato da Jeff Koons) sorgere dalle viscere del palco. Si parte con ARTPOP cui seguono G.U.Y e Donatella che balla con un caschetto biondo e una andatura basculante alla Carrà. Il pubblico è una onda senza sosta, magari non perfetta ma di certo gioiosa, come non sono perfetti i suoi medley oppure certe canzoni che propone in versione accorciata.  Tra un blocco di canzoni e l’altro le pasua sono lunghe, anche 3, 4 minuti e poi lei appare in cistume. nel senso da bagno: reggiseno e perizoma per buona parte del live. Questi vuoti e la sua propensione a parlare hanno fatto sì che non sia mai decollato del tutto il concerto. TraVenus e Manicure trova il tempo per dedicare il conceto ai giovani talenti e sottolinea il momento sventolando la bandiera italiana.

Lady Gaga al Forum di Assago saluta i Little Monsters

Lady Gaga al Forum di Assago saluta i Little Monsters

Si va avanti con Just dance e l’energetica Poker Face. Subito appare con un abito da polpo ma con le macchie dei dalmata ed esegue Paparazzi. Sembra di vivere in una favalo, tra colori, bolle di sapone, palme che appaiono e scompaiono e Lady Gaga che sulle note di Do what U want è accocolata su una sedia argentata a forma di mano che si alza da terra per qualche metro. Poi si sposta al piano, ricorda le sue origini umili italiana, ringrazia mamma e papà, il nonno calzolaio e poi mostra le chiappe in You and I, brano che chiude suonando con i denti la chitarra del suo chitarrista ad altezza pubica. Poi invita sul palcoun Little Monster e spende un fucking proud per l’orgoglio gay. Tiene un discorso da politicante, qualcuno sbuffa, credeva di essere a un concerto. Poi, finalmente, si ricorda di essere una popstar e, sempre in perizoma ma con chiodo addosso, canta Judas. Si va verso il finale di un concerto che non ha troppi vuoti, pause e parole non lo fanno mai esplodere. Solo il finale è potente con costanza: Lady Gaga è in latex con Mary Jane Holland, si concede uno intenso strusciamento sessuale con un ballerino di colore su Alejandro emoziona con una acustica Bang Bang e si ciongeda con Bad Romance, Applause, Swane e Gypsy. Tutti a casa felici ma qualcuno anche (s)contento.

0

Lady Gaga single? Alla vigilia di "Artpop" il gossip impazza

Lady Gaga conTaylor Kinney

Lady Gaga, ecco “Applause”, tira la voltata a “Artpop”

Lady Gaga di nuovo single? Dall’America giungono voci di una possibile separazione tra la celebre popstar e lo storico fidanzato Taylor Kinney, attore protagonista della serie tv “Chicago Fire” (in onda in prima tv in Italia su Premium Action dal 7 settembre in prima serata ogni sabato).

Stando alle cronache, la cantante più popolare del mondo e l’ex modello di biancheria intima hanno intrecciato fin dal 2011 una relazione, risultata la più lunga e stabile di Lady Gaga. La coppia si è conosciuta sul set del di lei video “You and I”, girato quell’anno. Da allora è stato un crescendo di voci di matrimonio imminente e tradimenti presunti da copertine.

Tra i gossip più recenti che hanno visto protagonista la “strana coppia”, sono emersi i possibili fiori d’arancio previsti quest’autunno in Pennsylvania (terra d’origine di Kinney), regolarmente smentiti con una secca nota ufficiale della cantante che negava  “qualsiasi ipotesi di matrimonio nel 2013”.

Quest’estate il prestante attore ha dovuto altresì smentire un flirt con Cameron Diaz, sua collega di set nel film di prossima uscita “The Other Woman”, anche se le foto del loro bacio appassionato extra-ciak hanno fatto il giro di tutti i rotocalchi di cronaca rosa del globo e sono salite nei trend topic di Twitter in America.

Altra scena di un possibile divorzio sarebbero le foto che ritraggono la coppia Kinney-Gaga quest’estate al celebre Chateau Marmont di Los Angeles: un allibito Kinney accompagna la sua (ex?) fidanzata vestito con felpa e cappellino per non farsi riconoscere dai paparazzi, mentre la diva pop ritornata in scena con il singolo “Applause” indossa una tuta di rete trasparente che lascia ben poco all’immaginazione. Secondo gli esperti , sarebbe stata la goccia che ha fatto traboccare il vaso. Ultimo capitolo del possibile addio, sono risultati i recenti MTV Awards, dove Lady Gaga si è esibita sul palco coperta nelle parti intime da un mini-bikini a forma di conchiglia: Taylor Kinney non solo non ha accompagnato la regina del pop alla cerimonia, ma forse non ha neanche sentito il desiderio di accendere la tv…

0

Lady Gaga, "Applause" di gente intorno a noi

Lady Gaga

L’artista pluripremiata, vincitrice di cinque Grammy Award, Lady Gaga ha annunciato l’uscita del nuovo singolo “Applause” disponibile in tutto il mondo dal 19 agosto. Il brano è il primo estratto dal quarto album di studio “Artpop” in pubblicazione il 12 novembre su etichetta Streamline/Interscope Records (che sarà anche un’app). L’artwork del singolo è opera di Inez & Vinoodh.

Un disco talmente atteso dai Little Monsters, i fedelissimi fan di Lady Gaga che, a grande richiesta, è stato reso disponibile al pre order su iTunes dal 19 agosto, due settimane prima della data precedentemente annunciata. I fan potranno, così, sia acquistare il singolo “Applause” che preordinare l’album il 19 agosto. La “pop icon” si esibirà per la prima volta con “Applause” il 25 agosto ai prossimi MTV Video Music Awards, in diretta dal Barclays Center di Brooklyn di New York

Lady Gaga si è fatta notare fin dall’uscita del suo album di debutto “The Fame” (2008), che ha venduto oltre 15 milioni di copie in tutto il mondo. Il suo contributo all’industria musicale le ha fruttato numerosi riconoscimenti tra cui 5 Grammy Awards e 15 nomination, un record di 13 MTV Video Music Awards su 26 nomination e circa 24 milioni di album e 90 milioni di singoli venduti a livello internazionale. Ha viaggiato per tutto il mondo con numerosi world tour tra cui nel 2008 The Fame Ball, nel 2009-2011 The Monster Ball e nel 2012-2013 Born This Way Ball.

Il “Lady Gaga Presents the Monster Ball Tour At Madison Square Garden” trasmesso dal canale tv HBO ha vinto un Emmy Award e totalizzato 5 nomination. Il suo terzo album di studio, “Born This Way”, ha infranto l’iTunes record per l’ascesa al numero 1 più veloce di tutti i tempi nel giorno di uscita. Nel 2013 è stata eletta dal Time Magazine la seconda persona più influente del decennio. Con oltre 2.2 bilioni di visualizzazioni dei suoi video Lady Gaga è una dei profili più seguiti sui social media, con oltre 5 milioni di like su Facebook e quasi 40 milioni di follower su Twitter. E’ l’unica artista nell’era digitale ad aver superato i 5 milioni di download con le sue prime due hit “Just Dance” e “Pokerface”.

Lady Gaga è, inoltre, un’attivista e filantropa. Ha supportato importanti iniziative, tra cui i diritti LGBT, l’HIV/AIDS awareness e problematiche giovanili e alimentari. Nel 2011 ha lanciato la sua Born This Way Foundation, una non-profit dedicata ai giovani e alla creazione di un mondo migliore e più coraggioso. Di recente ha lanciato un social network dedicato solo ai suoi fan, LittleMonsters.com.