0

Beppe Carletti e il Mei pronti per concerto per i terremotati del Centro Italia

Il Mei aderisce all’appello di Beppe Carletti dei Nomadi per i Terremotati del Centro Italia e decide di raccogliere fondi per il prossimo Nuovo Mei 2016 di Faenza.

Beppe Carletti

Beppe Carletti

Il Mei – Meeting delle Etichette Indipendenti, attraverso il suo direttore artistico Giordano Sangiorgi, aderisce all’appello lanciato dallo storico leader dei Nomadi Beppe Carletti per una grande reunion di artisti italiani a favore di una raccolta fondi per i terremotati del Centro Italia oggi così tragicamente colpiti. Il Mei si e’ gia’ attivato contattando artisti indipendenti ed emergenti in occasione del tragico evento de L’Aquila con il progetto musicale “Decidilo Tu – Canzone per l’Abruzzo” di Alessandro Benvenuti e Arlo Bigazzi che ha coinvolto 52 artisti e ha portato fondi e solidarieta’ all’Associazione Musicale de L’Aquila La Ciudad insieme a Materiali Sonori e alla Rete dei Festival e per i terremotati dell’Emilia e della Lombardia quando ha raccolto fondi per la rinascita dei circoli emiliani per la musica dal vivo con il progetto “Ancora in Piedi” curato da Piotta insieme alla regista Luna Gualano e con la partecipazione di tanti altri artisti indipendenti come 99 Posse, Roberto Angelini, Pierpaolo Capovilla de Il Teatro degli orrori, Enrico Capuano, Cisco, Combass degli Apres La Classe, Dellera degli Afterhours, Dj Aladyn, Andrea Ferro & Marco “Maki” Coti Zelati dei Lacuna Coil, Le Braghe Corte, Lemmings, Erica Mou, Federico Poggipollini, Eva Poles, Quintorigo, Sud Sound System e Velvet, tra gli altri, insieme all’Arci e AudioCoop.

Sud Sound System (foto di Flavio e Frank)

Sud Sound System (foto di Flavio e Frank)

A tale proposito, il Nuovo MEI 2016 che si terra’ a Faenza, dal 23 al 25 settembre , che ospitera’ tra gli altri, tra gli artisti fino ad ora annunciati, Motta, Omar Pedrini, Extraliscio con Mirco Mariani – capo orchestra di Vinicio Capossela – Moreno Il Biondo, Tullio De Piscopo, Finaz della Bandabardo’, Voina Hen, Leo Pari, Landlord, Iacampo, Mirko Casadei con i Khorakhane’, Boo-Hoos, Avvoltoi, Folkabbestia, Collettivo Ginsberg, Daniele Celona, La Municipal, Landlord, Chiara Dello Iacovo, Iacampo, Emidio Clementi, Dulcamara, Guido Catalano e Lercio e tantissimi altri ancora da annunciare oltre a un centinaio di nuovi artisti e band emergenti provenienti dai festival di tutta Italia, si attrezzera’ per raccogliere fondi a favore delle zone colpite oggi dal sisma nel Centro Italia. “L’augurio di Beppe Carletti, musicista da sempre attento all’impegno civile e sociale e grande e storico amico del Mei, che anche questa volta ci si mettad’accordo fra tutti gli artisti italiani e che a tempo opportuno si dia una mano, è anche il nostro augurio , che ci sembra andare positivamente viste già le adesioni di grandi artisti del calibro di Carmen Consoli e Paolo Fresu, tra gli altri” conclude Giordano Sangiorgi.

0

Eccolo qua il Natale…di Radio DeeJay. Lo canta Cesare Cremonini

Oggi durante la diretta del DEEJAY Chiama Italia, Linus ha svelato il titolo della canzone ufficiale del Natale 2015 di Radio DEEJAY : Eccolo qua il Natale (una notte tra tante) di Cesare Cremonini

Cesare Cremonini con Linus

Cesare Cremonini con Linus

L’artista bolognese lo ha spiegato così sui suoi social: “Oggi nasce e diventa di tutti una canzone molto speciale per me. Una canzone….di Natale!! Si chiama Eccolo qua il Natale (una notte tra tante). È un grande piacere presentarvela tramite le parole stesse di un caro amico. Sto parlando di Linus, il DJ più serio tra i DJ simpatici e sicuramente il più simpatico fra i DJ seri, che qualche tempo fa mi chiese se avessi avuto la voglia e il desiderio di dare vita alla Canzone ufficiale del Natale 2015 di Radio DEEJAY. Accettai subito, nonostante fosse piena estate (!!), anzi, nonostante fosse l’estate piùcalda che della storia, perché una canzone di Natale è sempre una canzone importante, soprattutto se scritta per tutti i grandi sognatori che ascoltano ancora la radio, e grazie alla radio amano di più la vita, proprio come me. La cosa più importante comunque, è questa: il ricavato delle vendite di questa canzone, che verrà trasmessa in anteprima su Radio DEEJAY in questi giorni nella sua versione cantata dai Massena Boys, e che successivamente si potrà ascoltare anche nella sua versione interamente cantata da me, sarà devoluto in beneficenza agli amici di Dynamo Camp. Se volete dare una mano anche Voi e rendere questo Natale un Natale migliore, acquistatela subito! Grazie dunque a Linus per avermi dato questa possibilità. Grazie di cuore a tutta Radio DEEJAY, per essere quella che sei. E grazie a tutti voi. Non importa se ci credi! Eccolo qua il Natale!

L’EP contenente i due brani (uno cantato solo da Cesare Cremonini e uno insieme ai Massena Boys) è già disponibile su: iTunes, Google Play, Amazon ed altri store digitali al prezzo di 0,99. Il ricavato andrà interamente ai bambini del Dynamo Camp. Sul sito www.deejay.it si può vedere il video e da domani il making of della canzone, interpretata da Cesare Cremonini e tutti i Massena Boys. La regia del video è stata curata da Matteo Curti e Davide Fara.

0

Cristiano De Andrè chiama Milano per Telethon

Serata speciale all’Auditorium di Milano. Cristiano De Andrè fa un concerto per Telethon: il costo del biglietto è dai 25 ai 40 euro cui si ouò aggiungere una offerta libera. L’appuntamento per questo live è alle ore 21. Si tratta di un concerto diviso in due, in una parte Cristiano presenta il suo repertorio poi passa a quello paterno.

Cristiano De André

Cristiano De André

Ecco il commento di Cristiano de Andrè sulla serata Telethon: “Lo scopo benefico della data milanese in collaborazione con Telethon accresce ulteriormente la mia emozione nel suonare l’1 dicembre all’Auditorium di Milano. Siamo in un’era dove abbiamo un sacco di social network, tantissime possibilità tecnologiche ma ci sentiamo soli. Non abbiamo più il coraggio di migliorarci e seguire le cose che ci servono per crescere. Per questo è importante credere ancora nel bene e rimboccarsi le mani. I personaggi che canto hanno un elemento comune: la richiesta di cambiare le cose, di ritrovare una certa umanità. Ringrazio quindi per questa opportunità di contribuire alla raccolta fondi per la Ricerca e spero che emozione e felicità si uniscano e si diffondano attraverso i brani che l’1 dicembre porterò sul palco, tra i quali ci sarà anche qualche sorpresa”.