0

NOMADINCONTRO – XXV Tributo ad Augusto: c’è Enzo Iacchetti

L’appuntamento con Nomadincontro, un evento patrocinato da Comune di Novellara, avrà luogo presso il PALA ENEL ENERGIA situato in Via Motta (zona artigianale di Novellara) sabato 18 e domenica 19 febbraio. Ogni anno, dal 1993 quando ebbe inizio, migliaia di persone arrivano a Novellara e popolano, con pacifico entusiasmo, la Cittadina della bassa Reggiana per partecipare a questo evento che si snoda in due giornate scandite da numerosi appuntamenti e da due concerti dei Nomadi ( sabato sera e domenica pomeriggio). L’importanza di questo evento è tangibile dalla partecipazione di pubblico e dai sempre numerosi ospiti, musicali e non, che partecipano ogni anno e salutano ognuno a modo proprio una realtà musicale unica, quella dei Nomadi, che dura da 54 anni. Per l’Edizione 2016 sono state registrate 15.000 presenze.

I Nomadi

I Nomadi

“Enel Energia è presente sul territorio emiliano valorizzando le sue eccellenze e le iniziative che promuovono la grande musica e i grandi artisti. In questo contesto Enel Energia è, per il secondo anno, partner ufficiale della doppia tappa a Novellara dei Nomadi, in programma sabato 18 e domenica 19 febbraio. Per l’occasione la società ha allestito il Pala Enel Energia, nella zona industriale La Motta, pronta ad accogliere migliaia di fan provenienti da tutta Italia. All’interno dell’area adibita all’evento, Enel metterà a disposizione del pubblico un punto di ricarica per smarthone e tablet.

Il cuore del Nomadincontro è la domenica con l’assegnazione del “Tributo ad Augusto”Il Tributo non è un «premio» fine a se stesso, ma il riconoscimento del valore artistico e umano di musicisti italiani che si siano particolarmente messi in luce  attraverso il loro lavoro a favore di cause sociali e di solidarietà. Il premio consiste in una somma di denaro che l’artista vincitore girerà direttamente ad un’Associazione umanitaria a sua scelta. Nelle precedenti edizioni, il «Tributo» è stato attribuito a: Jovanotti (‘93); Gang (‘94); nel ’95 l’emissione del cd «Tributo ad Augusto» (con la partecipazione di Francesco Guccini, Ligabue, Timoria + Gianna Nannini, Teresa De Sio, Alice, Modena City Ramblers, C.S.I., Gang, Elio Revé, Inti Illimani, Enrico Ruggeri, Dennis & The Jets…) ha permesso di raccogliere 120 milioni di lire (netti) divisi in parti uguali fra i bambini palestinesi di un villaggio nei pressi di Hebron (tramite «Salaam Ragazzi dell’Olivo»), i bambini dell’orfanotrofio di San Paolo del Brasile (tramite la «Comunità Nuova»di don Gino Rigoldi, cappellano del carcere minorile «Beccaria» di Milano) e i bambini tibetani del monastero di Sera Je (India), tramite l’Istituto «Lama Tzong Khapa» di Pomaia (PI);  Bisca-99Posse (‘96); Agricantus (‘97); Massimo Bubola (‘98); Alberto Fortis (‘99); Daniele Silvestri (2000); Piero Pelù (2001); alla Nazionale Italiana Cantanti (2002); Pooh (2003); Paolo Belli (2004); Elisa (2005); Francesco Renga (2006), Samuele Bersani (2007), Roberto Vecchioni (2008), Giusy Ferreri  (2009), Zucchero “Sugar” Fornaciari (2010); Biagio Antonacci (2011); Franco Battiato (2012); Alice (2013): Nek (2014); Luca Carboni (2015); Fiorella Mannoia (2016)

0

Perimetro Cubo, il terzo singolo è Sei Scappata

Sei scappata è il terzo singolo estratto dal secondo lavoro dei Perimetro Cubo, dopo Tipo Come Quando, brano che ha visto la partecipazione straordinaria di Beppe Carletti, leader dei Nomadi, ed “Il Dubbio”, brano che da anche il titolo all’album.

Perimetro Cubo

Perimetro Cubo

“E’ un pezzo particolare, a cui teniamo molto. Nasce quasi come una poesia, che solo successivamente è stata messa in musica. E’ l’eterna storia di anime (o amori), destinate ad inseguirsi vanamente nel tempo, passando anche attraverso la metafora del susseguirsi di varie vite e reincarnazioni. Ed alla fine, resta sempre la speranza che ci possa essere ancora un’altra vita in cui potersi incontrare. Oppure, che ci si possa incontrare in una canzone, che da sempre, in fondo, è il regno in cui le cose impossibili diventano realtà”. Alla realizzazione del brano, insieme ai Perimetro Cubo, hanno partecipato anche Pierpaolo Ranieri (basso), Alessandro Forte (tastiere), Pasquale Angelini (batteria), Stefano Semprini (violino). I Perimetro Cubo sono un duo romano, formato dal cantautore per passione Luigi Santilli e dal chitarrista, arrangiatore e polistrumentista, Andrea Orsini. L’album d’esordio, “L’ultima Ovvietà” (2015) è valso tra l’altro la candidatura alla Targa Tenco come opera d’esordio. Il secondo lavoro, “Il Dubbio” (2016), è stato presentato per la prima volta al pubblico in coincidenza con la partecipazione del duo al “Nomadincontro” di febbraio 2016, in una delle occasioni in cui la band ha avuto l’opportunità di “aprire” i concerti dei Nomadi.

0

Il primo amore (e singolo) di Giorgia Nicoli

Primo Amore è il singolo della giovane cantautrice Giorgia Nicoli che anticipa l’album Il meglio delle mie parole.

Giorgia Nicoli

Giorgia Nicoli

Giorgia Nicoli nasce a Bologna nel 1996. All’età di 12 anni si avvicina alla musica partecipando a concorsi camori locali e poco tempo dopo iniza a comporre col supporto di alcuni autori. Qualcosa rimane la fa arrivare tra i dieci finalisti di un concorso di Radio Latte Miele e le permette di esibirsi davanti, tra gli altri, a Dodi Battaglia e Fausto Leali. Prosegue il suo percorso con altri live finché non viene notata da Beppe Carletti e dai Nomadi, dei quali apre un concerto, e il suo percorso ha una accelerazione che la porterà al suo primo EP, composto da cinque brani.