0

Vasco, sono innocente…come vorrei!

Come vorrei, il nuovo singolo di vasco, sarà, dal 24 ottobre in tutte le radio: è il primo estratto dall’album Sono Innocente, in uscita 4 novembre. Oltre al cd ci sarà anche il vinile, di colore nero classico e bianco latte, già richiestissimo.

Vasco Rossi

Vasco Rossi

Il video, realizzato da Except per la regia di Giuseppedomingo Romano (aka Pepsy Romanoff), è stato girato presso la struttura Diga di Ridracoli gestita da  Romagna Acque Spa e Parco Nazionale delle foreste Casentinesi. Dopo Cambia-menti, dopo Dannate nuvole che hanno inaugurato il nuovo corso di Vasco Rossi, arriva il 24 ottobre in tutte le radio, a sorpresa, Come vorrei, il nuovo singolo scelto per svelare un’altra delle molteplici facce del suo nuovo album, attesissimo per il 4 novembre.  Secondo Vasco: “La canzone giusta oggi per me e per i miei fan, di questo momento.”

…Una ballata per te…non te l’aspettavi eh? … Sarà per i fan la piacevole sorpresa che scopriranno accendendo la radio venerdì 24 ottobre. Come vorrei è una ballata doc, firmata Tullio Ferro – Vasco Rossi, inossidabile connubio da La noia , Vita spericolata a oggi.  Vasco in una delle sue interpretazioni più intense e penetranti. E’ come se te la sussurrasse all’orecchio e… tutto il mondo fuori.

Tolti momentaneamente i panni dell’eroe invulnerabile sul palco, Vasco mette a fuoco le sue riflessioni e tramuta in canzoni i suoi appunti di viaggio annotati in questi ultimi 5/6 anni, artisticamente si riallaccia al discorso iniziato con Il mondo che vorrei e approfondito con l’album Vivere o niente, di tre anni fa. Ancora e per sempre provoCKautore, riprende il filo dei suoi pensieri con la forza di “Come vorrei” , una ballata intima che, come spesso accade nelle sue migliori canzoni, si presta a una doppia lettura. Un brano sicuramente portante dell’album, che può essere interpretato in un modo o in un altro, “a seconda del momento che si vive”.

Colpisce subito al cuore se si vivono le suggestioni efficaci, e insieme colpisce allo stomaco se si capta la metafora come scusa per un discorso fatto a se stesso, il seguito ideale di Vivere non è facile. In ogni caso colpisce cuore e stomaco, grazie anche alla voce, strumento di una interpretazione sentita

Al contrario di te, io non lo so se è giusto così
Comunque sia, io non mi muovo, io resto qui.
Sarebbe molto più semplice, per me, andare via
Ma guardandomi in faccia
Dovrei dirmi una bugia

Come vorrei
Che fosse possibile
Cambiare il mondo che c’è
Ma mi dimentico che
Dovrei vivere senza di te

E’ il Vasco di oggi, meno illusioni più consapevolezze, meno certezze e più domande ma ancora tanta curiosità di comprendere se vale la pena …sì!

Come vorrei che fosse possibile,
cambiare il mondo che c’è,
dimenticarmelo eeee
sarebbe facile,
è che per farlo, sai, prima di tutto dovrei ,
dovrei decidere se
so fare senza di te

Il brano arriva nelle radio un paio di settimane prima della pubblicazione dell’album, eccezionalmente ricco di canzoni: ce ne sono 15.Cosa dice Vasco del nuovo l’album? “Ricordatevi che sono sincero solo nelle canzoni”.

0

Vasco Rossi presenta al Medimex per il nuovo disco: 31 ottobre

Venerdì 31 ottobre Vasco Rossi terrà la conferenza stampa di presentazione del nuovo album, in uscita il 4 novembre 2014, nell’ambito della quarta edizione del Medimex, salone dell’innovazione musicale promosso da Puglia Sounds che si svolgerà a Bari da giovedì 30 ottobre a sabato 1 novembre 2014.

Vasco Rossi

Vasco Rossi

Vasco Rossi presenterà il nuovo album nello spazio espositivo del Medimex che per il quarto anno consecutivo ospiterà grandi artisti, protagonisti della musica italiana ed internazionale, rappresentanti dell’innovazione e le voci più autorevoli dell’industria musicale. Un grande fiera mercato dedicata alla musica, 8000 mq di superficie espositiva nel nuovo padiglione della Fiera del Levante di Bari con espositori italiani ed internazionali che presenteranno le novità e i più innovativi strumenti e servizi in ambito musicale e un fitto programma di showcase, concerti, incontri, convegni, conferenze, presentazioni e incontri professionali. Medimex è il salone musicale internazionale rivolto al grande pubblico di appassionati e professionisti del settore che nel corso di tre edizioni ha registrato 30.000 presenze e richiamato 3.700 operatori musicali provenienti da 33 paesi.
La notizia è stata ufficializzata oggi a Bari nel corso della cerimonia di consegna della cittadinanza onoraria della Puglia Creativa a Vasco Rossi, riconoscimento della Regione Puglia conferito a personalità di spicco della cultura italiana ed internazionale che hanno scelto la Puglia come luogo nel quale produrre e sviluppare i propri percorsi creativi. Il Presidente della Regione Puglia Nichi Vendola e l’Assessore al Mediterraneo, Cultura e Turismo Silvia Godelli hanno conferito la cittadinanza onoraria culturale, artistica e musicale per la prima volta a Vasco Rossi con la seguente motivazione: Vasco Rossi ama la Puglia. In questi anni ha eletto la nostra regione buen retiro artistico, luogo in cui creare la propria musica e vivere alcuni mesi all’anno. E’ legato alla gente e ai luoghi che ha scelto come “patria” elettiva in cui mettere in sintonia la sua voglia di libertà con la sua voglia di poesia. E la Puglia ha deciso di ricambiare la generosità di questo grande artista, che da oltre 30 anni racconta se stesso e la nostra vita e ci fa cantare e sognare sull’onda di canzoni sempre uniche, conferendogli la cittadinanza onoraria della Puglia Creativa
Medimex è un progetto Puglia Sounds promosso dalla Regione Puglia Assessorato al Mediterraneo, Cultura e Turismo nell’ambito del Programma Operativo FESR (Fondo Europeo Sviluppo Regionale) Asse IV attuato dal Teatro Pubblico Pugliese con il sostegno di Assessorato allo Sviluppo Economico, Area Politiche per lo Sviluppo Economico, il Lavoro e l’Innovazione, Servizio Internazionalizzazione. Ulteriori informazioni sono disponibili sul sito web www.medimex.it

0

I cambia-menti di Vasco

Cambia - Menti (foto di Efrem Raimondi)

Ogni singolo un evento. Ogni canzone ha il peso specifico di un concept album. Da qualche anno Vasco ci ha abituato ad ascoltare i suoi stati d’animo su facebook il canale tecnologico ideale per le sue urgenze artistiche. La velocità e l’immediatezza del mezzo,  la possibilità di dialogare con i suoi fan liberamente, senza mediazioni di sorta, non potevano altro che conquistare un tipo come lui. Non a caso è stato il primo artista con il coraggio di utilizzare facebook, come suo mezzo di comunicazione artistica ufficiale: da “Basta poco”, a “Eh già”, a “I soliti “ alla più recente “L’uomo più semplice” , sono tutte  canzoni lanciate attraverso i negozi digitali che documentano la svolta editoriale, la playlist si compone facilmente di canzone in canzone e il discorso continua.

“Cambia – Menti” è il nuovo brano verrà pubblicato in digitale martedì 15 ottobre, in seguito arriverà anche la versione “fisica”. Il CD. Con “Cambia – menti” (da cambiare – la – mente) Vasco osa ancora di più e ne pubblica, “in anteprima esclusiva abusiva” le prime due strofe (senza l’accompagnamento della musica) per vedere l’effetto che fa sui suoi ­­3.500.000 “amici” che, fino a qui, hanno dimostrato di condividere e, soprattutto, di comprendere.

E’ chiaro fin dall’inizio che si tratta di  una canzone ironica, molto ironica e, allo stesso tempo, feroce, in perfetto stile vaschiano, asciutto e ricco di spunti per riflettere. Con un abile gioco di parole, prende spunto dalle piccole grandi abitudini del quotidiano per affrontare, ancora una volta, il tema esistenziale. Rottamare la tua vecchia vita può essere dettato dall’istinto, dalla ragione o dalla noia ma non è una via d’uscita. Perché il  cambiamento, che passa necessariamente attraverso piccoli e grandi tradimenti, non è un valore assoluto ma dipende da quello che siamo, che eravamo e  siamo diventati,  dalla energia e dalla ricchezza interiore. In due parole, nella vita, nell’amore e nel lavoro, si fa quello che si può.

Come canta Vasco:
Si puo’  solo  cambiare  se stessi
sembra poco ma se ci riuscissi
faresti la rivoluzione

Musicalmente il brano è principalmente un blues rock. Nell’inciso, corale e  strumentale, vengono citate le marching band di New Orleans. Vasco interprete aggiunge al suo inconfondibile accento scanzonato quel tocco di malinconia che ne accentua i messaggi di vita. Non finiscono qui le buone notizie per il popolo del Blasco. La prossima estate ospiterà il nuovo rock’n’roll show di Vasco, che torna sui palchi degli stadi italiani con l’edizione 2014 del LiveKOM, ormai un marchio di fabbrica per lo spettacolo rock live più potente ed emozionante al mondo.

Quattro gli appuntamenti dell’estate 2014, nei due stadi più importanti in Italia:
Allo Stadio Olimpico di ROMA il 25 e 26 giugno
Allo Stadio San Siro di MILANO il 4 e 5 luglio

I biglietti per le quattro date saranno in vendita, in esclusiva per gli iscritti al fan club ufficiale, dalle 10:00 del 16 ottobre alle 22:00 del 17 ottobre e in esclusiva ai Titolari di carta American Express dalle 10 del 16 ottobre all 10 del 18 ottobre. La vendita generale partirà alle 11:00 del 18 ottobre sul sito www.livenation.it e tramite il circuito TicketOne www.ticketone.it