0

Christine IX, il ritorno del Punk è Crosses And Laurels

Il Punk evolve, come evolve la musica. Bisogna saperne seguire il corso senza tradirne le radici. E in questo viaggio graffiante e moderno riesce molto bene Christine IX che col suo secondo album Crosses And Laurels  riesce a essere moderna, caustica e unisce il tutto con pennellate di intimità musicale.

Christine XI

Christine XI

Non è la strada più semplice quella scelta diquesta salentina insofferente e solare. In  Crosses And Laurels lei condensa più epoche, gli oggetti che popolano le sue canzoni sembrano animati. Provate a chiudere gli occhi e immaginate quel capolavoro di Walt Disney che si chiama Fantasia: io credo che Christine potrebbe ridisegnare le storie, colorarle con la sua voce e popolarle di tutti quegli oggetti che sono il filo conduttore della sua vita. La dolcezza della chitarra mitiga la voce che a volte si impenna ma non diventa mai eccessiva. Il finale di Harm and Fear si attacca come una calamita all’attacco di Redon ed è così sempre, un concept che preannuncia battaglia e che nonostante accenni a un futuro cupo si lascia sempre uno iato dove innestare la speranza. Un ascolto veloce che raggiunge l’anima con l’intensità di un graffio. Fatto da un plettro Punk. Crosses And Laurels è scritto, arrangiato, suonato e prodotto da Christine IX, con Luca Greco alla batteria e Katija Di Giulio al violino sul singolo Talking Like Lovers.

0

Christine IX è l’icona del rock naif

Difficile allontanarsi dalle graffianti chitarre che salutano Black Corolla perché vorresti che il brano non finisse mai. Christine IX è una delle scoperte più interessanti degli ultimi mesi. Lo aveva fatto intuire già nell’esperienza precedente con le Shotgun Babies.

Christine IX

Christine IX

Il titolo del disco è Can I frame the blue. Black Corolla è un singolo che. Ma ascoltate anche You are not me. Ha scelto la carriera da solista dopo esperienze in più band. E’ un altro avamposto della lunga, bella primavera pugliese della musica. Grazie anche a Puglia Sounds da quella terra arrivano mirabolanti sorprese. Una di queste è Christine IX che ha adottato un suono rock che sconfina spesso nel metal. E’ aggressivo, il suo sound, ma non invasivo. Lei ama definirsi naif. Ed è proprio così. A pensare un’altra definizione forse potrebbe andare caleidoscopio. Le sue canzoni è come mettere l’occhio in un marchingegno che ruotando cambia colori e disegni. Una canzone non finisce mai come ti aspetti. La voce è dolce qualche secondo e poi si distorce, come se le sue corde vocali fossero strizzate. E’ coraggiosa a seguire una linea così borderline. Ma significa anche che è conscia della sua forza. E dunque avanti con queste pennellate naif che allargano l’orizzonte del nuovo rock.