0

Ti ringrazio è il ritorno di Claudia Megré

Con un look rinnovato, ancora più rock e grintoso, la cantautrice napoletana Claudia Megrè torna a stupire con il suo ultimissimo singolo dal titolo Ti ringrazio. Il brano, in rotazione radiofonica, anticipa il nuovo album di inediti in uscita questo inverno e sarà disponibile nei negozi tradizionali, in digital download e su tutte le piattaforme streaming.

Claudia Megré

Claudia Megré

Ti ringrazio è una ballata energica e intensa, un pezzo che cattura immediatamente l’attenzione grazie al suono del pianoforte, creando un mix perfetto di note e parole. La volontà di Claudia Megrè è quella di mostrarsi sotto una nuova luce presentando degli elementi innovativi, mantenendo però quell’attitudine canora d’apertura vocale a cui ha sempre abituato il suo pubblico. Ti ringrazio è un brano con una forte componente pop – rock che mette in risalto le straordinarie potenzialità vocali della sua interprete: “Una canzone che racconta la fine di una storia d’amore – spiega Claudia Megrè – ma anche la storia di una rinascita. Anche se le relazioni spesso non vanno come desideriamo è giusto continuare a credere nell’amore. Io penso a Ti ringrazio come a un invito a credere in se stessi e in un destino che può regalare ancora amore, nonostante la cicatrici del cuore. È una lettera alla persona che abbiamo amato che si presta a infinite interpretazioni, a seconda della propria storia e della propria sensibilità”. Protagonista è ancora una volta l’amore, in questo caso finitoferito e consumato, ma non c’è rancore o rabbia nel testo, solo un ringraziamento per la lezione di vita acquisita e la celebrazione dell’amore come elemento salvifico. Claudia Megrè, autrice, compositrice e chitarrista dalla voce graffiante, ha all’attivo due album, passaggi televisivi e contestuali riconoscimenti, nonché prestigiose collaborazioni con artisti del calibro di Edoardo Bennato, Guè Pequeno, Clementino. Nel 2014 ha partecipato alla seconda edizione di The Voice of Italy all’interno del team di Piero Pelù, classificandosi tra i finalisti.

0

L’amore labirintico di Lorenzo Campani (feat. Claudia Megré) dice…Basta!

E’ arrivato Basta il nuovo singolo di Lorenzo Campani feat. Claudia Megrè.

La cover di Lorenzo Campani

La cover di Lorenzo Campani

Basta esprime l’amore in forma labirintica, questo continuo cercarci e non trovarci, fermi sulle incomprensioni e dubbi e con la voglia di trovarsi. È un contrasto che non si vuole allontanare. O forse è la voglia di cambiare, dire Basta per voltare  pagina e iniziare di nuovo. Un labirinto dove solo noi possiamo decidere come cambiare e che strada scegliere. Basta è prodotto da Emilio Munda, autore in esclusiva Sugar Music. Lorenzo torna in radio con il suo terzo singolo e sonorità più pop dopo i recenti Scappiamo Adesso feat. MAXI-B e Dovunque Tu Sei e si descrive così: Il momento più triste? Scendere dal palco. Starei sempre là sopra a cantare per voi. Perché forse è l’unica cosa che so fare bene. Perché con le parole non sono bravo.”

0

Gioco ad estrazione, la sfida di Claudia Megrè: guarda il video

In questo nuovo singolo che dà il nome al disco, Claudia Megré ripercorre in maniera ruvida e realistica gli accadimenti della vita paragonandola a un gioco ad estrazione.

Claudia Megré nel video

Claudia Megré nel video

Gioco ad estrazione, il VIDEO

Un testo in cui traspare la sua maturità artistica in una chiave di scrittura molto intensa ed emozionale, in cui a far da padrona è la metafora che paragona gli avvenimenti della vita ad un grande punto interrogativo, proprio come se tutto dipendesse da un colpo di fortuna che affannosamente ricerchiamo e disdegniamo a fasi alterne. I sacrifici, le scelte da fare, le rinunce e le delusioni vanno ad alternarsi e a contrapporsi con le incognite, le ricompense inaspettate, le gratificazioni e gli amori ancora da vivere. Proprio come se la vita che tanto pare sfuggire tra le mani durante la tempesta, si rivelasse magnanima e generosa nell’ esatto momento in cui smettiamo di credere in lei. Così, come una roulette o una combinazione vincente, non sai mai quando arriverà il tuo turno e semmai verrà estratto il tuo numero. Tutto affidato al caso, in questo viaggio chiamato vita. Contrasti di buio e luce che tentano nel loro piccolo di spiegare la difficile, ma pur sempre meravigliosa, caratteristica della vita di ognuno di noi. Gioco ad estrazione è anche il titolo dell’album della Megrè, un disco che rivela da subito il marchio di fabbrica identificativo della cantautrice. Sonorità ricercate, melodie ridondanti, testi pieni di vita vissuta, voce graffiante e piena di pathos. Lavorato e scritto in due anni con la direzione artistica di Nicolò Fragile.