0

Bianca D’Aponte, riparte il concorso per cantautrici!

Sta per partire il “Premio Bianca d’Aponte in tour”, tre serate nelle principali città italiane – Milano (il 7 marzo), Roma (il 20 marzo) e Napoli (il 9 aprile) – per presentare le eccellenze del Premio, l’unico contest in Italia riservato a cantautrici, e presentarne il nuovo bando e le finalità artistiche, in vista delle serate finali, che si svolgeranno, come sempre ad Aversa, il 26 e il 27 ottobre 2018.

Premio Bianca D'Aponte, si riparte

Premio Bianca D’Aponte, si riparte


Il “Premio Bianca d’Aponte in tour” è curato da Enrico Deregibus e Daniela Esposito.

Si parte con Milano dove l’appuntamento sarà il 7 marzo alla Salumeria della musica, storico locale meneghino. Per l’occasione la serata sarà dedicata al tema della donna. Saliranno sul palco i Favonio (che fungeranno da padroni di casa), Charlotte Ferradini e Irene Ghiotto (vincitrici del d’Aponte rispettivamente nel 2012 e 2015), Helena Helwig (premio della critica nel 2015), Patrizia Cirulli (Premio “La musica della poesia” 2016) e alcuni artisti amici del d’Aponte: Mauro Ermanno Giovanardi, Kaballà, Susanna Parigi, Bruno Marro, Marco Carusino e Massimo Germini. Ingresso 10,00 €, info e prenotazioni: 02.56807350, salumeriadellamusica@gmail.com

A Roma la serata è in programma all’Asino che vola il 20 marzo ed è organizzata insieme a Rapsodica. I primi nomi confermati sono: Mariella Nava (già madrina del Premio), Chiara Morucci, Claudia Angelucci, Elisa Rossi Federica Morrone (vincitrici del d’Aponte in varie edizioni), Cassandra Raffaele e Agnese Valle (vincitrici del Premio della critica), Gabriella Martinelli e Alessandra Parisi (già finaliste), Alessio Bonomo e Sandro Petrone (ospiti del Premio in varie occasioni). Ma ci sarà spazio anche per alcune sorprese. Ingresso gratuito.

A Napoli la cornice sarà particolarmente prestigiosa, si tratta infatti del Piccolo Bellini. L’evento è realizzato da BeQuiet, un progetto nato nel 2012 da un’idea dell’artista Giovanni Block, che ha intercettato l’esigenza di creare attorno alla canzone d’autore partenopea un vero e proprio circuito, fatto non solo di pubblico ma anche di addetti ai lavori e appassionati. Il 9 aprile si esibiranno, fra gli altri, Momo e Federica Morrone (vincitrici del d’Aponte nel 2009 e nel 2017), Fede ‘N’ Marlen (Premio della critica ‘Fausto Mesolella’ 2017), Lea, Katres e Alfina Scorza (entrambe premiate negli anni scorsi per la miglior composizione). Saliranno sul palco anche due delle madrine del Premio, Brunella Selo e Fausta Vetere con Corrado Sfogli. Altri artisti presenti saranno comunicati prossimamente. Ingresso 12€ (intero), 10€ (ridotto), per info e prenotazioni: 081.5499688, botteghino@teatrobellini.it

Il bando del Premio d’Aponte e la scheda di partecipazione al concorso sono disponibili su: www.premiobiancadaponte.it

La partecipazione è gratuita, la scadenza per le iscrizioni è fissata al 28 aprile 2018. Le dieci finaliste saranno selezionate dal Comitato di garanzia del Premio, composto come sempre da cantanti, autori e compositori di notevole rilievo nonché da operatori del settore e critici musicali. Alla vincitrice del premio assoluto sarà attribuita una borsa di studio di € 1.000; per la vincitrice del Premio della critica “Fausto Mesolella” la borsa di studio sarà di € 800. Riconoscimenti andranno anche alla migliore interprete, al miglior testo ed alla migliore musica.

Nei due giorni del Premio le esibizioni delle finaliste si alterneranno a quelle di alcuni dei nomi più importanti del panorama musicale italiano. 

0

Campus Band e Matematica 2: tutto è pronto per il (secondo) via

Dopo il successo registrato nella prima edizione, torna CampusBand Musica & Matematica 2, il concorso nazionale dedicato agli studenti che, oltre a impegnarsi nello studio, hanno anche la passione per la musica. Sognare il successo partendo dalla scuola Si può. Mogol, tra i più amati autori musicali italiani, Mario Lavezzi, tra i più raffinati “music maker” del nostro Paese e Franco Mussida, fondatore della Premiata Forneria Marconi, faranno da guida a tutti gli studenti. I grandi della musica italiana con questo concorso vogliono dare ai giovani la possibilità di essere ascoltati. Novità: questa edizione apre le porte anche ai cantautori.

Campus Band

Campus Band

Dietro questo progetto c’è anche una missione importante: con l’obiettivo di “proteggere” la nuova generazione, i promotori di Campusband, insieme a tantissimi autori e cantanti italiani, hanno lanciato una petizione per la modifica del regolamento del prossimo Festival della Canzone Italiana perché sia restituito il giusto risalto sia agli interpreti sia alle canzoni, affinché possano tornare protagonisti della manifestazione canora più importante d’Italia. Oltre a riqualificare qualità delle canzoni, il sistema proposto in questa petizione offrirebbe un’ottima opportunità ai giovani autori, che oggi hanno pochissime possibilità di mettere in evidenza le proprie opere. Tra gli “appelli”, la scelta di 20 canzoni scritte da autori, gruppi e cantautori di cittadinanza italiana e che una volta selezionate riserverebbe al direttore artistico, a sua discrezionalità, l’assegnazione delle canzoni proposte dai solo autori agli interpreti tenendo in considerazione le candidature di artisti proposti dalle etichette discografiche (Major e indipendenti). Tornando a Campusband, tante le opportunità per i partecipanti: anche quest’anno il concorrente vincitore avrà diritto ad un contratto con un’etichetta discografica che realizzerà e pubblicherà un singolo contenente un brano inedito e una cover e una borsa di studio da usufruire c/o il Centro Europeo di Tuscolano, mentre un’altra borsa di studio sarà assegnata al concorrente che si aggiudicherà il premo critica da usufruire c/o il Centro Professione Musica di Milano. Il network radiofonico RTL 102.5 (partner ufficiale del concorso) garantirà la messa in onda del brano inedito del vincitore per un determinato periodo. Inoltre saranno sviluppate una serie d’iniziative pubblicitarie per promuovere la band vincitrice e il relativo singolo pubblicato. Una commissione di esperti selezionerà 10 finalisti (5 della categoria “Gruppi” e 5 della categoria “Cantautori”) che si esibiranno dal vivo alla finale del concorso, che si svolgerà il 24 giugno al Castello Sforzesco Milano all’interno della rassegna “Estate Sforzesca”. In quella sede alla giuria di esperti si aggiungerà una giuria popolare formata da 15 persone scelte tra il pubblico presente. Un notaio garantirà la regolarità delle votazioni. I concorrenti non devono avere più di 25 anni e devono frequentare l’università o corsi scolastici. Riguardo i gruppi, almeno il 30% dei componenti deve essere composto di studenti. Per partecipare basta inviare un brano inedito (depositato regolarmente presso la SIAE) e una cover entro e non oltre il 30 maggio 2017. Le selezioni sono aperte anche per i gruppi iscritti la corsa edizione. “Campusband Musica e Matematica” è un concorso sostenuto da SIAE, Organizzato dalla Onlus “La partita del cuore – Umanità senza confini”, Con il patrocinio del Comune di Milano e media partner Rtl 102.5 e Corriere della Sera-ViviMilano. Il Miur (Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca), a riguardo, ha inviato una circolare a tutti gli istituti e a tutte le università italiane per informare i propri studenti sul concorso. I gruppi potranno nviare le demo tramite il sito ufficiale www.campusband.it entro e non oltre il 30 maggio 2017.

0

Arezzo Wave Band 2017 invita a suonare sui suoi palchi: occasione speciale

Torna Arezzo Wave Band 2017, il più grande concorso di musica live per i nuovi talenti italiani con più di 2.000 band iscritte, più di 400 concerti in oltre 100 serate in tutte le regioni italiane e 20 finali regionali. ISCRIZIONI APERTE FINO AL 28 febbraio 2017. L’edizione 2017 di Arezzo Wave, la cui finale si svolgerà per la prima volta a Milano il 23 e 24 giugno, è realizzata in collaborazione con Doc Servizi, la cooperativa leader in Europa per servizi integrati al mondo dello spettacolo, dell’arte e della cultura, punto di riferimento per 6.000 soci professionisti.

Arezzo Wave

Arezzo Wave

In palio tournée in Italia (con KeepOn Live) e all’estero (Europavox, Exit Festival ed Eurosonic con Italian Music Office), compilation (con Freecom) e videoclip (con La Tana del Bianconiglio). Inoltre numerosi premi in denaro e supporto artistico alle band offerti da Doc Servizi, e ai gruppi musicali studenteschi, grazie a Siae e Skuola.net. Novità dell’edizione 2017: Arezzo Wave Music School, contest rivolto a band giovanili under 35. Torna il 23 e il 24 giugno 2017 l’Arezzo Wave Love Festival, da oltre 30 anni brand di ricerca di nuovi talenti musicali riconosciuto a livello nazionale e internazionale. Le iscrizioni all’edizione 2017, per la prima volta a Milano, saranno aperte fino al 28 febbraio secondo la consueta formula: iscrizione GRATUITA per le band tramite il sito www.arezzowave.com. L’iniziativa quest’anno si avvale dell’apporto determinante di DOC SERVIZI, cooperativa leader in Europa per servizi integrati al mondo dello spettacolo, della cultura e dell’arte, punto di riferimento per 6.000 soci professionisti. Doc Servizi organizzerà la finale di Milano, a partire dalla Festa della Musica del 21 giugno. Doc Servizi, con KeepOn Live e Freecom, metterà a isposizione dei gruppi assistenza, servizi, comunicazione e premi vari in denaro, tournée e produzioni discografiche. Skuola.net, il sito leader degli studenti italiani con più di 4 milioni di contatti unici mensili, è l'altro nuovoamico di Arezzo Wave. Da questa collaborazione nasce infatti una nuova sezione del concorso, Arezzo Wave Music School, rivolto a tutte le band giovanili under 35 con al loro interno almeno un componente che frequenta le scuole medie superiori italiane. Skuola.net, il portale di riferimento della scuola italiana, metterà in palio la diffusione di un contenuto video all'interno della propria community (4 milioni di utenti). Nel caso in cui il gruppo vincitore del contest non disponga di materiale video, sarà ospitato in una puntata della videochat settimanale “la Skuola | Tv”, in onda sul sito e su Facebook di Skuola.net. Altri partner fedeli di questo progetto sono Smemoranda e la Società Italiana degli Autori ed Editori, che offrirà 1.000 € alla migliore proposta tra le band studentesche. Tutti i dettagli e il form di iscrizione gratuita si trovano sul sito www.arezzowave.com