0

Andersen Festival, il coro della Maddalena è una…favola

Quello che non conosci lo scopri quando meno te lo aspetti. Edizione 2015 dell’Andersen Festival a Sestri Levante: tante le magie, molte attese, ma una, di certo sperata non attesa a priori: si chiama Coro Popolare della Maddalena ed è un caleidoscopio di voci multietniche e di sogno. E’ l’ottavo colore dell’arcobaleno, quello che meno si vede ma più stordisce ed emoziona!

Il Coro Popolare della Maddalena

Il Coro Popolare della Maddalena

Un coro di oltre settanta persone (anche più in certi periodi) anche se in rappresentanza a Sestri Levante erano poco più che venti. Con un repertorio che va da Fabrizio de Andrè ai Queeen perché tante sono le regioni e le nazioni rappresentate. Difficile raccontarli. Perchè la loro musica è tanta e varia ma va sentita. Il mio consiglio? Andateli a trovare, non basta ascoltarli. Troverete ogni genere di umanità e non vi verrà negato un pezzo di focaccia e un “gottu de vin”. Si ritrovano ogni lunedì nel tardo pomeriggio. Ci sono due capitani, Giua e Flavia Barbacetto, e tanti comprimari, tra cui la mia amica (e collega) Elena Nieddu, che mi ha fatto scoprire questa realtà. Mi ha raccontato quel che fanno e che sarebbero stati all’Andersen Festival: e dunque era per me impossibile disertare. Anche perché disertare sarebbe da punizione esemplare. Nella cornice, unica e speciale, della Baia del Silenzio di Sestri Levante Il pinguino innamorato, We will rock you e Sinan Capudan Pascià hanno il gusto del cappon magro davanti al mare. Per quel che si può…cercate e sostenete il Coro Popolare della Maddalena.