0

Dee Dee Bridgewater e Greta Panettieri accendono il Festival Acquedotte

Inaugurazione l’8 luglio con Dee Dee Bridgewater, uno dei grandi miti della musica, che con ilsuo quintetto e il trombettista Theo Croker come special guest presenterà i brani del suo ultimo disco dedicato alla cultura musicale di New Orleans, concepito nel decennale dell’uragano Katrina, perché l’acqua può essere madre ma anche matrigna.

Greta Panettieri

Greta Panettieri

Poi altri dieci prestigiosi spettacoli, con l’acqua quale filo conduttore. E’ pronto il cartellone della seconda edizione di AcqueDotte, il festival che si sviluppa sull’asse Cremona-Salò, città gemellate nel nome del violino e della liuteria. Il programma è stato “battezzato” dai sindaci delle due città, Gianluca Galimberti e Giampiero Cipani, nel corso dell’incontro che si è tenuto nella perla del Garda, in attesa di una conferenza stampa ufficiale fissata per il 25 febbraio a Cremona dove sarà svelata l’intera rassegna. Partendo dal tema dell’acqua, il festival sviluppa altre tematiche, come l’incontro e il confronto tra i popoli e le culture, attraverso la musica. Musica anche quest’anno declinata in tutti i suoi generi, dal jazz al folk, dalla canzone ai linguaggi della tradizione. E poi gli “omaggi a…”, come quello alla grande Mina, che con i suoi numerosi successi ispirati all’acqua (da Le mille bolle blu a Fiume azzurro ad Acqua e sale in duetto con Celentano) risuonerà prima e dopo gli spettacoli, a mo’ di jingle. Pioggia di marzo, altra canzone portata al successo dalla Tigre di Cremona (si tratta della versione italiana di Águas de março di Jobim), è non a caso il titolo di uno dei più stimolanti concerti della sezione salodiana del festival e vedrà esibirsi in duo Greta Panettieri, una delle più interessanti e versatili voci italiane, e Fabrizio Bosso, personalità di spicco del panorama jazzistico. Ricordiamo che Mina è l’artista contemporanea che più si identifica con Cremona, ma per certi versi si lega anche a Salò, essendo stata per lunghi anni testimonial della Tassoni, una delle aziende simbolo della città gardesana.

Dee Dee Bridgewater

Dee Dee Bridgewater

Gli spettacoli a Cremona si terranno nella corte di Palazzo Trecchi, contesto che nella prima edizione ha svelato tutto il suo fascino, e in Piazza della Vittoria a Salò, con l’incantevole golfo di sfondo. Ma sono previsti anche alcuni eventi di respiro popolare, tra cui uno sorprendente in Piazza del Comune a Cremona e uno lungo il fiume Po. Il Festival Acquedotte, che l’anno scorso è stato presentato da l’Huffington Post e dall’Espresso come uno dei dieci festival estivi più belli in Italia, è organizzato da Comune di Cremona, Comune e Pro Loco di Salò, con il contributo di Cassa Padana, Banco Popolare di Cremona, Bcc, Caprari Pompe, Padania Acque, Syngenta, Confartigianato di Cremona, Cna di Cremona, Porsche, e curato da Roberto Codazzi.

0

Giulia Dagani cerca disperatamente Costanza

Cerco disperatamente Costanza è il titolo del nuovo singolo di Giulia Dagani, in arte Giuliètte: il brano è in download su iTunes, Spotify e altri 40 store digitali.

Giulia Dagani (foto Lawrence&Tremendi)

Giulia Dagani (foto Lawrence&Tremendi)

La cantautrice 25enne ha catturato l’attenzione del pubblico televisivo con la partecipazione all’ultima edizione del talent show di Raidue The Voice of Italy, dove è stata ribattezzata da coach Piero Pelù la Pantera rosa di Cremona. Un nickname che ammicca sia all’inconfondibile chioma fucsia della giovane artista che al luogo di nascita che la accomuna alla più celebre delle voci feline della canzone italiana, la Tigre Mina Mazzini. Spiega Giulia: “Il brano è una sorta di invocazione alla Costanza, quasi una divinità da chiamare a sé e da accogliere con gratitudine e spirito propositivo per poter affrontare con determinazione le sfide di ogni giorno”. Cerco disperatamente Costanza è stata scritta da Giulia di proprio pugno, registrata, prodotta e arrangiata insieme al chitarrista Mattia Tedesco (Vasco Rossi, Gianluca Grignani, Dolcenera, Anna Oxa…) e al batterista Paolo Valli (Claudio Baglioni, Laura Pausini, Gianna Nannini, Vasco Rossi, Negrita…); all’incisione hanno partecipato anche Matteo Bassi (basso) e Francesco Lazzari (pianoforte); il mixaggio è stato curato da Enrico La Falce (Jovanotti, Subsonica, Franco Battiato, Emma Marrone…) al Milkshop Studio (Milano). La canzone, prima uscita ufficiale dopo l’esperienza a The Voice, è accompagnata dal videoclip girato da Luca ‘Bazooka’ Catullo (BZK Production), ambientato in una palestra di pugilato (esplicito riferimento al ‘ring della vita’), ed è scandita da un ritmo incalzante che sottolinea il ricco arrangiamento pop-dance di un brano nato per pianoforte e voce.