0

Katres apre Ermal Meta…una miscela musicalmente esplosiva!

Continua il tour di Katres in apertura ad alcuni concerti di Ermal Meta. Ormai ho deciso è il nuovo video e singolo di Katres. Ormai ho deciso anticipa Araba Fenice, il nuovo disco di inediti della cantautrice napoletana, prodotto da Daniele Sinigallia, in uscita il prossimo autunno per Giungla Dischi.

Katres

Katres

KATRES OPENING ACT DI ERMAL META
22/07 Auditorium Parco della Musica Cavea – Roma
26/07 Teatro di Verdura – Palermo
28/07 Anfiteatro Falcone e Borsellino – Z.Etnea (CT)
29/07 Anfiteatro Costantino Belluscio – Altomonte (CS)
31/07 Piazza Marconi – Limbadi (VV)
04/08 Teatro D’Annunzio – Pescara
16/08 Parco Centrale – Follonica (GR)
18/08 Piazza Del Plebiscito – Ferrandina (MT)
19/08 I Colori dell’Olio – Presicce (LE)
24/08 Riverock Fest – Assisi (PG)
03/09 Sferisferio – Macerata

0

Sanremo 2017, vince Francesco Gabbani: l’intervista!

Francesco Gabbani vince il Festival di Sanremo 2017. Supera la favorita Fiorella Mannoia e con Occidentali’s Karma entra nell’albo d’oro del Festival. Al terzo posto Ermal Meta.

Francesco gabbani

Francesco gabbani

Dalle Nuove proposte del 2016 alla vittoria nei Big.
Per me era già un trionfo condividere il palco con artisti del clibro di Fiorella mannoia. Non mi aspettavo questa vittoria.
Ci sperava?
In un angolino del mio cuore. Sono ancora incredulo, sono gioioso ma devo realizzare. Un’altra soddisfazione in un anno speciale.
Il futuro?
Fare ancora musica con semplicità e spontaneità. E avere tante persone che si affezionano a me.
Andrà all’Eurovision a rappresentare l’Italia?
Sì.
Sanremo è amore?
Se la canzone è bella e parla d’amore nessun problema. Il problema è se parla d’amore..male.
Il momento più emozionante?
Quando ho vinto!
Il testo cosa racconta?
Una comprensione di me stesso che si estende a tutti noi ocidentali. Di base prende in giro il nostro tentativo di avvicinarsi alle culture orientali. Vanno rispettate quelle culture. Noi ci pavoneggiamo di essere acculturati.
Segue qualche filosofia?
Nessuna in particolare, voglio però informarmi. L’analisi parte da me in questo senso.
Cosa dona la musica?
Vibrazioni.

I finalisti di Sanremo 2017

I finalisti di Sanremo 2017

0

Meraviglioso Modugno, notte di stelle a Polignano

Per celebrare Modugno, il prossimo 6 agosto, Polignano a Mare quest’anno parla proprio di Mare accendendo i riflettori sul tema dell’Immigrazione per raccontare con la musica le contraddizioni del nostro tempo, tra Bellezza e Male. E con ventuno canzoni interpretate dai big della scena italiana ricorda anche il paroliere Riccardo Pazzaglia (cittadino onorario della località adriatica) nel decennale della scomparsa. Tuttavia sarà Scioscia popolo, un brano del 1963 nato dalla collaborazione tra Eduardo De Filippo e il cantautore pugliese per l’opera musicale su Masaniello, Tommaso D’Amalfi, ad aprire Meraviglioso Modugno, la serata-evento di sabato 6 agosto organizzata nella città natale di Mister Volare.

Giovanni Caccamo

Giovanni Caccamo

Per la sesta edizione, organizzata dall’amministrazione comunale con il sostegno di Puglia Sounds, i direttori artistici Stefano Senardi e Maria Cristina Zoppa hanno chiesto a Morgan, Enrico Ruggeri, Dolcenera, Orchestra di Piazza Vittorio, Mama Marjas, Francesca Michielin, Francesco Gabbani e Giò Sada di farsi guidare nella scelta dei brani dai significativi versi «Ti hanno inventato il mare» della canzone-manifesto Meraviglioso: parole che hanno ispirato anche il logo realizzato da Nico Miulli, partendo da una citazione del grande artista polignanese Pino Pascali, le visioni fluttuanti delle animazioni firmate da Giuseppe Laselva e Luigi Lo Console e il palco «Mare&Musica» ideato da Fabio della Ratta, che poggia idealmente su un’onda di vinili in blu. Agli «angeli vestiti da passanti» è dedicata tutta la selezione dei brani. La multietnica Orchestra di Piazza Vittorio aprirà l’omaggio a Modugno con Scioscia popolo  attraverso la voce di Mama Marjas, poi incontrerà in una versione in arabo e italiano di Nel blu, dipinto di blu il giovane Giovanni Caccamo, chiamato ad affiancare la conduttrice Maria Cristina Zoppa insieme con Ermal Meta, atteso a sua volta in Amara terra mia, canzone che ha saputo raccontare con straordinaria poesia il tema dell’immigrazione.

Dolcenera

Dolcenera

L’omaggio a Riccardo Pazzaglia arriverà con Un calcio alla città di Francesco Gabbani e Meraviglioso nell’originale lettura di Morgan, che con Enrico Ruggeri è stato protagonista di due scelte raffinate dal repertorio Modugno-Pazzaglia. Morgan si cimenterà, infatti, anche con Sole malato, brano citato nella colonna sonora del film Bronx con Robert De Niro, mentre Ruggeri proporrà una cover di La neve un anno fa. Non potevano mancare i classici Tu si ‘na cosa grande Cosa sono le nuvole, affidati alla voce di Dolcenera, mentre il pubblico ascolterà Vecchio Frack nell’interpretazione di Ruggeri, che già trent’anni fa si era confrontato con questa canzone-capolavoro nell’album Presente. E in quest’edizione caratterizzata dalla presenza di tanti giovani artisti, se Francesca Michielin rivisiterà con il proprio stile Notte di luna calante, Giò Sada affronterà una doppia sfida cantando L’avventura e il brano Io, quest’ultimo sia in italiano che nella versione inglese Ask me resa leggendaria da Elvis Presley. Non mancheranno i successi tratti dal repertorio degli ospiti, che accanto alle canzoni di Modugno proporranno alcune loro hit. Nel corso della serata, che avrà la regia di Giovanni Buonomo, verranno assegnati due riconoscimenti: all’attore Riccardo Scamarcio andrà il Premio Città di Polignano, mentre alla giovane cantautrice di Bisceglie, Erica Mou, verrà consegnato il Premio Federautori dall’avvocato Maria Grazia Maxia.