0

La Notte suona bene perché…Volevo stare bene

La Notte è giovane band fiorentina uscita per Woodworm Label e Booking Locusta con un album che si intitola Volevo stare beneIl 2 Febbraio parte dal Tender il loro tour.

La Notte

La Notte


La Notte è una band nata a Firenze. Il loro omonimo disco d’esordio, uscito l’8 dicembre 2015, con la produzione artistica di Karim Qqru (The Zen Circus), registrato e mixato da Manuele Fusaroli, viene candidato al premio Tenco come miglior Opera Prima 2016 raccogliendo favori di pubblico e critica. Il tour promozionale dell’album colleziona date da nord a sud Italia e vanta aperture ad artisti blasonati quali Ministri, Fask, Giorgio Canali, Calcutta, Ghemon, Rachele Bastreghi (Baustelle). Dopo quasi due anni di lavoro esce il secondo album, con la produzione di Andrea Marmorini, in uscita il 19 Gennaio per Woodworm Label. Il tour che ne seguirà è curato da Locusta.

0

I Ministri, 10 anni di storia e un tour speciale

Dopo un anno passato in giro per l’Italia a presentare il loro ultimo disco Cultura generale, i Ministri chiudono il 2016 con una celebrazione vera e propria.

Tour celebrativo per I Ministri

Tour celebrativo per I Ministri

Il trio milanese torna infatti in tour per festeggiare i dieci anni dall’uscita del loro primo, I Soldi Sono Finiti, che ha dato il via alla storia di una delle band rock italiane più conosciute e apprezzate. Ecco come i Ministri raccontano questo anniversario: “Il nostro decimo compleanno ci è piombato addosso senza che neanche ce ne accorgessimo, come quando nel mezzo di una nottata bellissima chiedi l’ora e scopri che sta per albeggiare. Dieci anni sono tanti: sono tanti per una coppia, per un mutuo, per un film e per un telefonino. Figurarsi per una band – per di più in Italia, dove lo spazio per chitarre e batterie è piccolo e angusto. Eppure sono arrivati di sorpresa, mentre già parlavamo tra noi di nuovi dischi, nuovi concerti e nuove sfide. Lo scorso maggio, al Miami, abbiamo suonato per intero il nostro primo lavoro – I Soldi Sono Finiti. Abbiamo riscoperto un album indecifrabile come un sogno – dato che in fondo di quello si trattava – e abbiamo capito che quelle canzoni parlano ancora di noi, nel bene e nel male. E abbiamo deciso di dedicare un tour a quell’esordio e a quel mistero che ci fece uscire allo scoperto nell’ottobre del 2006 e che ancora ci tiene insieme. Dedicato a noi ma anche, o forse soprattutto, alle persone che in noi hanno creduto quando il palco era alto mezzo metro, la voce non si sentiva e la chitarra era scordata”. La scaletta di queste date sarà ovviamente particolare: infatti oltre ai dodici brani del disco riesumerà inediti e chicche di quei tempi in cui i telefoni ancora non avevano telecamere e i ricordi non potevano finire online. Questi concerti saranno inoltre gli ultimi prima di una pausa per comporre nuovo materiale, il che rende ancora più importante esserci.

Questo tour vede come partner Stage Diving – www.stage-diving.com – che, insieme ai Ministri, selezionerà le band di supporto per ogni data.

Ecco le date del tour:
18/11 – PESCARA – TIPOGRAFIA
19/11 – NAPOLI – CASA DELLA MUSICA
24/11 – TORINO – HIROSHIMA
26/11 – RONCADE (TV) – NEW AGE
1-2/12 – MILANO – MAGAZZINI GENERALI
3/12 – FIRENZE – FLOG
7/12 – PERUGIA – URBAN
8/12 – CONVERSANO (BA) – CASA DELLE ARTI
15-16/12 – ROMA – MONK
17/12 – CESENA – VIDIA

“Dieci anni dopo, il nostro rimane ancora il mestiere più bello del mondo e il futuro il miglior tempo possibile – ma vale la pena di guardarsi indietro un’ultima volta prima di andare avanti.”

0

Arriva Bebe Rexha, la Re Mida della discografia

Ha 26 anni, è nata e cresciuta a NYC, ma di origini albanesi. Ha scritto e collaborato ai maggiori successi di questo periodo: David Guetta “Hey mama” (774M di views su YouTube), G-Eazy in “Me, myself and I” (178M di views su YT), Eminem “Monster” e “Team” di Iggy Azalea. Da piccola voleva essere una principessa. Quando è sul palco si trasforma nella sua alter-ego Moonshine, sfrontata e spregiudicata (l’esatto opposto di quando è giù dal palco). Bebe Rexha fa ora finalmente il suo esordio discografico con No Broken Hearts Feat Nicki Minaj Il singolo il cui video vanta oltre 86milioni di visualizzazioni anticipa l’album d’esordio.

Bebe Rexha

Bebe Rexha

Prodotta da The Invisible Man, team di produttori che vanta già una nomination ai Grammy (Iggy Azalea, Jessie J), No Broken Hearts è caratterizzata dalla voce cruda e potente di Bebe facendole guadagnare l’attenzione che si merita, non più come voce secondaria ma come vera e propria protagonista. Non è solo la sua voce a farsi notare, ma anche un suono che ha dei rimandi alle tante e importanti influenze musicali che hanno costruito il gusto di Bebe: Michael Jackson, Lauryn Hill, Tracy Chapman, The Cranberries e Kanye West. Influenze diverse che ben rappresentano il mix tra le sue origini e la sua formazione. Il suo stile vocale a cavallo fra il classico e il freestyle si unisce perfettamente alle immagini del video, che la vede sensualissima e biondissima andare in altalena tra i grattacieli o scatenarsi in un party a base di twerking. Il tutto impreziosito dal tocco di Nicki. No Broken Hearts negli Stati Uniti è già un successo conclamato, con oltre 86 milioni di visualizzazioni del video (clicca qui per vederlo) e 31 milioni di stream.