0

Veronica Verri pubblica Piove col Sole e si ispira a De André

Torna sulla scena musicale la giovanissima cantautrice barese Veronica Verri, che dopo la pubblicazione del precedente brano Oggi, ci presenta il nuovo singolo Piove col sole disponibile nelle radio e in tutte le piattaforme digitali. Cresciuta a pane e musica ascoltando i suoi artisti preferiti come Fabrizio De Andrè, Vasco Rossi e Fiorella Mannoia, la cantautrice è al lavoro al suo primo disco d’inediti e ad un appuntamento speciale: il 24 marzo si esibirà al Teatro Petruzzelli per la XI Edizione del Premio Bucci, il festival della musica emergente dedicato alle nuove leve musicali. Ecco cosa ha raccontato al magazine Note Spillate.

Veronica Verri

Veronica Verri

Cosa racconta Piove col sole?
“Piove col sole” è un brano che racconta tutte quelle situazioni in cui è importante non arrendersi alle difficoltà , ma trasformarle in dei punti di forza.
Che differenze troviamo con il tuo precedente singolo?
In questo brano ho affrontato delle tematiche differenti, se con “Oggi” volevo raccontare di una società fatta di dislivelli ; “Piove col sole” rappresenta un viaggio di crescita oserei dire anche personale. In secondo luogo anche dal punto di vista dell’arrangiamento “Piove col sole” segna l’inizio di sonorità più elettroniche.
Quali sono gli artisti che hanno influenzato il tuo percorso artistico?
De Andrè, Fiorella Mannoia, Vasco Rossi, Cesare Cremonini.
Col tempo sono cambiati i tuoi gusti musicali?
Sì, mi sono sempre più avvicinata ai cantautori italiani.
Il 24 marzo la attende il Teatro Petruzzelli.
Per la prima volta sarò al Teatro Petruzzelli in occasione del Premio Mimmo Bucci e presenterò insieme ad altri artisti, oltre al brano appena uscito, anche un altro pezzo del mio mondo musicale che pubblicherò a maggio. Sono emozionata e non vedo l’ora!

0

Fabrizio De André un confanetto da leggenda

De André sulla cover di "Tutti morimmo a stento"

Uscirà a novembre 2012 la raccolta completa dei live di Fabrizio De André (etichetta Nuvole Production/Sony Music, distribuzione Sony Music): il racconto della sua crescita umana e artistica in un libro-cofanetto da collezione, un must have per tutti gli amanti di Faber e della musica d’autore. Si tratta di bootleg e registrazioni inedite dei concerti che Fabrizio De André fece nel corso degli 8 tour della sua intensa carriera live (dal 1975 al 1998), raccolte in 16 CD (due per ogni tour).

Ogni coppia di CD ricostruisce la scaletta di un concerto, per far rivivere a chi ascolta l’atmosfera di un vero live di Faber: le canzoni, le pause, i preziosissimi e inediti “parlati” con cui il cantautore genovese spesso introduceva o chiudeva l’esibizione. Completa il racconto della persona e dell’artista che è stato Fabrizio De André un libro di 192 pagine con fotografie di backstage, memorabilia (come biglietti e manifesti dei concerti nelle varie città), manoscritti e appunti: vere “chicche” per chi ha vissuto almeno un concerto del cantautore genovese e un regalo per chi invece non ha potuto esserci.