0

Anna Tatangelo, “libera” tra i fan

Reduce dall’incredibile e tanto contestata eliminazione alla quarta serata del Festival di Sanremo, Anna Tatangelo ha iniziato il suo tour di firma copie. Si è presentata in jeans, camicetta nera e giacca di pelle alla Feltrinelli di Bari del centro commerciale Mongolfiera e i suoi fan, in fila già dal primo pomeriggio, al suo arrivo l’hanno accolta con tanto affetto e calore intonando Libera.

Anna Tatangelo con i fan

Anna Tatangelo con i fan

di Milly Abrusci

La Tatangelo non è quella donna aggressiva e guardinga che siamo soliti vedere in tv, Anna è una ragazza di ventotto anni, mamma di un bimbo di cinque, che appena entra in libreria e vede dei DVD dei cartoni animati della Disney rimane incantata. E’ dolce, timida e disponibile, non come tanti altri cantanti che firmano frettolosamente il disco senza nemmeno guardarti negli occhi. Anna ti abbraccia, ti bacia, ti prende il cellulare e scatta un bel selfie.

Anna Tatangelo

Anna Tatangelo

Non si siede dietro una scrivania, non è lì solo ed esclusivamente per promuovere il suo disco. Anna rimane in piedi, risponde alle domande, s’intrattiene con i fan e, per alleggerire l’attesa ai numerosi ragazzi che l’aspettano fuori, tra una foto e l’altra, ogni tanto esce dalla libreria per una foto di gruppo. Alla vista di una fan emozionata fino alle lacrime, cerca di incoraggiarla: “Perché piangi? Adesso vieni male in foto”. Si emoziona quando un bambino le consegna un disegno, si ferma un attimo quando apre il cd per autografarlo e trova una lettera, sposta i capelli da un lato all’altro quando è in imbarazzo. E’ questa la Tatangelo. A fine 2013 è andato in onda lo show Questi siamo noi con Gigi D’Alessio: in quell’occasione sono stati tanti gli ospiti che sono saliti sul palco, tra i quali Kekko Silvestre dei Modà. E’ nata così la loro collaborazione con il testo di Senza dire che, Muchacha e, infine, Libera. Ora è attesa dal tour.

0

Vinto Sanremo, Giovanni Caccamo incontra i fan

Al Festival ha trionfato lui: Giovanni Caccamo, 24 anni, di Modica, si è aggiudicato un preziosa tripletta nella sezione Nuove Proposte della 65esima edizione di Sanremo conquistando il primo posto assoluto della sezione, il premio della critica Mia Martini, il Premio della Sala Stampa radio-web-tv ed ha condiviso anche il successo di Malika Ayane, firmando la musica del brano Adesso e Qui che, nei big, ha ottenuto il podio e il Premio della Critica.

Giovanni Caccamo

Giovanni Caccamo

Ora l’artista è atteso negli instore Feltrinelli di tutta Italia per presentare il suo album d’esordio ‘Qui per te’ che nelle sue 11 tracce contiene anche il brano che ha trionfato a Sanremo, ‘Ritornerò da te’, ed il duetto con Franco Battiato ‘Satelliti nell’aria’.

Giovanni nel corso della presentazione si esibirà anche live al pianoforte, prima del firmacopie.

Domani, martedì 17 febbraio, la partenza sarà da Roma (Feltrinelli di via Appia, ore 18.30), e proseguirà: il 19 febbraio a Milano, il 20 febbraio a Lecce, il 25 febbraio a Palermo, il 26 febbraio a Catania, il 2 marzo a Firenze, il 3 marzo a Mestre, il 4 marzo a Genova.

Con ben due premi della critica, un primo posto assoluto tra i giovani, un podio nei big, ed il premio sala stampa radio-web-tv, Caccamo risulta il grande trionfatore di questo Festival ed una delle più promettenti leve della musica italiana, sia come cantante che come autore.

Uscito il 12 febbraio Qui per te, è nella top20 generale di iTunes e il video di Ritonerò da te in pochi giorni ha raggiunto quasi le 400mila visualizzazioni. Alternando elettronica e pop, pianoforte e synth, Qui per te (etichetta Sugar) contiene undici tracce dal respiro internazionale tutte scritte e interpretate dallo stesso Caccamo che firma anche la grafica dell’album. Le storie di questa opera prima si snodano tra tradizione e modernità, ora attraverso ritmiche serrate e suoni che richiamano i timbri ricercati degli anni ’80, ora con arrangiamenti minimali costruiti su archi e voce. Una cura al dettaglio resa grazie alla produzione di Daniele Luppi, producer italiano con base a Los Angeles, già al lavoro con artisti del calibro di John Legend, Gnarls Barkley e Mike Patton.

0

Marco Mengoni a Bari…Note Spillate al fianco dell’#esercito

Il suo disco Parole in circolo, con la bella cover realizzata da ShipMate,è uscito il 13 gennaio ed è già primo nella classifica FIMI-GFK degli album più acquistati. Dieci brani uno più bello dell’altro. Il primo singolo, Guerriero, è doppio disco di platino e adesso è in rotazione Sei come sei. Mengoni ne ha fatta di strada dalla sua vittoria alla terza edizione di X Factor, nel 2009.

Marco Mengoni alla Feltrinelli di Bari

Mengoni alla Feltrinelli di Bari con Eleonora Romanò dell’ufficio stampa Sony

di Milly Abrusci

E’ in giro nelle principali città italiane per incontrare il suo #esercito, i fan e autografare il disco. Lo abbiamo seguito alla Feltrinelli di Bari. Migliaia di fan in fila già dal primo pomeriggio, strade chiuse al traffico, polizia che sorvegliava la zona, cori che partivano da un isolato e continuavano per tutte le traverse circostanti, è questa l’accoglienza che Bari ha riservato al nuovo protagonista della musica italiana. Per potersi assicurare la foto e l’autografo era necessario acquistare Parole in circolo presso la Feltrinelli e munirsi del braccialetto. L’evento è iniziato alle 17 e si è protratto fino a tardo pomeriggio.

Marco Mengoni con la sua manager Marta Donà

Marco Mengoni con la sua manager Marta Donà

Le prime foto e i primi autografi sono stati riservati ai disabili e ai loro accompagnatori. Alcuni li ha riconosciuti e ci ha riso, scherzato, parlato e, ovviamente, scattato la foto e firmato il disco. Solo dopo aver dato il giusto spazio a loro si è concesso a tutti gli altri fan che lo aspettavano fuori dalla libreria e che sono entrati a gruppi di venti. Per velocizzare il flusso, a scattare le foto c’era il fotografo ufficiale e le foto sono sul profilo facebook.

L'esercito di Mengoni davanti alla Feltrinelli di Bari

L’esercito di Mengoni davanti alla Feltrinelli di Bari

Mengoni tornerà a Bari il 19 maggio, ma questa volta per cantare al Palaflorio. La data è già quasi sold out e si spera possa aggiungerne un’altra.